ascite

e Martina Feichter, redattrice medica e biologa

Hanna Rutkowski è una scrittrice freelance per il team medico di

Maggiori informazioni sugli esperti di

Martina Feichter ha studiato biologia con una materia elettiva farmacia a Innsbruck e si è anche immersa nel mondo delle piante medicinali. Da lì non era lontano da altri argomenti medici che la affascinano ancora oggi. Si è formata come giornalista presso l'Axel Springer Academy di Amburgo e lavora per dal 2007 - prima come redattrice e dal 2012 come scrittrice freelance.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Con l'ascite, il liquido si accumula nell'addome. Ecco perché si parla di ascite o ventre d'acqua. Di solito l'ascite indica una malattia grave. Un addome rigonfio è un sintomo tipico della cirrosi epatica avanzata. Ma l'insufficienza cardiaca può anche essere accompagnata da ascite. Puoi scoprire di più sulle possibili cause dell'ascite e su come riconoscere l'ascite qui!

Breve panoramica

  • Cos'è l'ascite? Accumulo di liquido nella cavità addominale. Colloquialmente chiamato anche ascite o ventre d'acqua. Esistono diverse forme di ascite come l'ascite portale, l'ascite infiammatoria e l'ascite emorragica.
  • Cause: ad es. cirrosi epatica, insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca), infiammazione della cavità addominale come peritonite o pancreatite, infezioni come tubercolosi o clamidia, cancro (come l'infestazione del peritoneo nel cancro del tratto gastrointestinale o delle ovaie , carcinoma epatico o metastasi), lesioni da organi addominali, rotture vascolari, cicatrici da intervento chirurgico, carenza proteica (ad es. a causa di malnutrizione, malattie renali o cancro).
  • Quando dal dottore? Con ogni sospetto di ascite! Se non trattata, può trasformarsi, tra le altre cose, in una peritonite pericolosa per la vita.
  • Diagnostica: raccolta dell'anamnesi (anamnesi) per registrare malattie sottostanti esistenti, esami fisici con palpazione/percussione dell'addome, esame ecografico, esame del sangue, eventuale prelievo (puntura) di un campione del fluido che si è accumulato nell'addome per determinare la forma dell'ascite.
  • Terapia: trattamento della malattia di base. In caso di ascite grave, il liquido può essere rimosso anche dalla cavità addominale mediante paracentesi. Inserimento di un catetere a permanenza per ascite ripetuta.

Cos'è un'ascite?

L'ascite non significa altro che idropisia. Infatti, l'ascite è un accumulo patologico di liquido nella cavità addominale libera. I segni tipici sono un girovita notevolmente allargato, accompagnato da una sensazione di pressione, dolore e gas. Se l'accumulo di liquidi è molto grande, può anche portare a problemi respiratori e disturbi circolatori. Anche un'ernia ombelicale (ernia ombelicale) non è rara nell'ascite.

Circa l'80% di tutti i casi di ascite è dovuto a gravi danni al fegato come la cirrosi epatica. In altri casi, tumori, infiammazioni o disturbi del drenaggio linfatico sono i fattori scatenanti dell'ascite.

Ascite: cause

Vari meccanismi possono portare all'ascite: Il corpo umano è costituito principalmente da fluido che è distribuito sulle cellule, l'ambiente tra le cellule (interstizio) e i vasi sanguigni. Una piccola parte di questo fluido passa dal sangue ai tessuti e viene assorbita dal sistema linfatico. Il fluido (linfa) viene riportato nelle vene attraverso queste “linee”.

Se questo equilibrio è disturbato, più acqua entra nel tessuto circostante. I meccanismi che possono portare a tale disturbo e quindi all'ascite sono:

  • Aumento della pressione all'interno dei vasi sanguigni, in modo che venga espulso più fluido (ad esempio in caso di ipertensione portale o insufficienza cardiaca destra: vedi sotto)
  • Carenza di proteine ​​(ad esempio a causa della fame - un segno visibile è la "pancia d'acqua")
  • aumento della permeabilità delle pareti cellulari (ad es. in caso di infiammazione)
  • Disturbi del drenaggio linfatico (quando ostruito da tumori o cicatrici)

Anche il circuito di controllo del rene svolge un ruolo: il livello del fluido viene costantemente misurato in vari punti (barocettori) del corpo. Se più fluido fuoriesce dai vasi, si ha l'impressione che vi sia una mancanza di liquido, poiché il livello di riempimento dei vasi diminuisce e di conseguenza la pressione sanguigna diminuisce. I reni quindi emettono meno urina e rilasciano ormoni che aumentano nuovamente la pressione sanguigna. Questo circolo vizioso porta a una fuga ancora maggiore di liquido dai vasi.

Di seguito è riportata una panoramica delle forme e delle cause più comuni di ascite:

Ascite portale

È di gran lunga la forma più comune di ascite ed è causata da ipertensione portale (chiamata anche ipertensione portale o ipertensione portale):

La vena porta porta il sangue dagli organi addominali (come lo stomaco, l'intestino tenue) al fegato, che funge da organo metabolico centrale. Tuttavia, se la pressione nella vena porta viene aumentata in modo anomalo, ciò ostacola il flusso di sangue. Il sangue si accumula davanti al fegato, il che può portare a un aumento della perdita di liquidi nell'addome e quindi all'ascite. Possibili cause di ipertensione portale sono:

  • Cirrosi epatica: causa più comune di ipertensione portale e ascite in generale. Nella cirrosi, il tessuto epatico sano viene gradualmente sostituito da tessuto connettivo inefficace: il fegato si restringe e diventa duro. Poiché non può più svolgere la sua funzione, il sangue si accumula nella vena porta, che innesca l'alta pressione portale. Le cause più comuni di cirrosi epatica sono l'abuso di alcol e l'infiammazione del fegato indotta da virus (epatite virale).
  • fegato grasso
  • Formazione di un coagulo di sangue nella vena porta (trombosi della vena porta)
  • Infiammazione del fegato (epatite)
  • Insufficienza cardiaca

Ascite cardiaca

L'ascite può anche essere un risultato diretto di malattie cardiache. Poi si parla di un'ascite cardiaca. Si basa spesso su un'insufficienza cardiaca destra (insufficienza cardiaca destra). La metà destra del cuore non riesce a pompare adeguatamente il sangue povero di ossigeno proveniente dal fegato e da altre parti del corpo verso i polmoni. Il sangue torna nel corpo, compreso il fegato, che si traduce in un fegato congestionato. Questo può portare a ittero (ittero), disturbi emorragici e ascite.

Un "cuore corazzato" (pericardite constrictiva) può anche causare ascite cardiaca. In questa malattia cardiaca, il pericardio è così ispessito e indurito che il muscolo cardiaco al suo interno non può più espandersi sufficientemente quando è pieno di sangue. Questo fa sì che il sangue si accumuli davanti al cuore. Di conseguenza, si sviluppano accumuli di liquido sulle caviglie e sulla parte inferiore delle gambe (edema) e nell'addome (ascite). Un cuore corazzato è creato da ripetute infiammazioni del pericardio (pericardite cronica).

Ascite maligna

Questo è inteso come ascite correlata al cancro: nelle persone sane, il peritoneo produce una piccola quantità di fluido che funge da lubrificante tra gli organi. I vasi linfatici nell'addome poi assorbono la maggior parte di questo fluido e lo reindirizzano nel sistema dei vasi sanguigni. I tumori maligni possono sbilanciare questo ciclo se restringono i vasi linfatici nell'addome. Questi possono quindi assorbire e rimuovere meno fluido dalla cavità addominale - si sviluppa un'ascite.

Inoltre, molti tumori stimolano la formazione di nuovi vasi sanguigni nel loro ambiente rilasciando sostanze messaggere. Vuoi migliorare il tuo apporto di ossigeno e sostanze nutritive. Tuttavia, le sostanze messaggere rendono le pareti dei vasi più permeabili, in modo che fuoriescano più liquidi. Ciò contribuisce anche al fatto che molti malati di cancro sviluppano ascite maligna (soprattutto nelle fasi avanzate).

Molto spesso, le persone con cancro del peritoneo (carcinosi peritoneale) sviluppano ascite maligna. Le cellule tumorali che si depositano sul peritoneo provengono principalmente da focolai tumorali sugli organi addominali vicini, principalmente cancro allo stomaco, cancro del colon, cancro ovarico o cancro del pancreas.

Oltre al carcinoma peritoneale, anche il carcinoma epatico (cancro del fegato) può causare ascite maligna. Lo stesso vale per le metastasi epatiche (insediamenti delle figlie di, ad esempio, cancro al colon, cancro ai polmoni, cancro al seno, cancro gastrico o esofageo).

Ascite infiammatoria

In questa forma di ascite, il fluido che si è accumulato nell'addome è torbido e in esso possono essere rilevati batteri o altri agenti patogeni. Possibili cause di un'ascite infiammatoria sono ad esempio:

  • Peritonite: la peritonite pericolosa per la vita è spesso causata da precedenti malattie (come l'appendicite), lesioni o cicatrici chirurgiche nell'addome. In molti casi è accompagnata da ascite. Al contrario, la peritonite può anche essere il risultato di un'ascite che non può essere trattata.
  • Pancreatite acuta: la pancreatite acuta si manifesta con forti dolori addominali superiori a forma di cintura, febbre, nausea e vomito. Di conseguenza, possono svilupparsi ittero e ascite.
  • tubercolosi
  • malattia infiammatoria vascolare (vasculite)
  • infezione genitale con clamidia o gonococchi (gonorrea)

Ascite emorragica

Questa forma di ascite è causata da un forte sanguinamento nell'addome (ematoperitoneo), ad esempio a seguito di lesioni o lacerazioni (rotture) di organi o vasi o cicatrici chirurgiche scoppiate nell'addome. Qui c'è un ulteriore rischio di morte per dissanguamento!

ascite chilosa

Con l'ascite chilosa, il fluido che si è accumulato nella cavità addominale è lattiginoso. È cioè fluido linfatico fuoriuscito. Il trasferimento del drenaggio linfatico è dovuto principalmente a:

  • Tumori o metastasi
  • Cicatrici dopo chirurgia addominale

Altre cause di ascite

La grave carenza di albumina (ipoalbuminemia) è una delle rare cause di ascite. L'albumina è una proteina importante nel sangue. Se ce n'è troppo poco, la pressione nei vasi diminuisce (pressione osmotica colloidale). Quindi l'acqua viene immagazzinata nel corpo - l'acqua si accumula nel tessuto (edema) e nell'ascite. Le cause della carenza di albumina sono diverse:

  • Fame, malnutrizione, anoressia nervosa: le immagini di bambini emaciati con la pancia acquosa nelle regioni povere sono particolarmente note.
  • Sindrome nefrosica: è causata da danni ai corpuscoli renali, ad esempio a causa di diabete, malattie tumorali o infiammazione vascolare. Il danno porta al fatto che più proteine ​​come l'albumina vengono escrete nelle urine. Questo può essere associato ad un'ascite pronunciata.
  • Gastroenteropatia essudativa: è qui che lo stomaco e le mucose intestinali assorbono più proteine, in modo che il livello di proteine ​​nel sangue diminuisca. I sintomi tipici sono diarrea grave, edema, ascite e perdita di peso. Esempi di fattori scatenanti per la gastroenteropatia essudativa sono il morbo di Crohn, la colite ulcerosa e la celiachia.

La causa dell'ascite biliare risiede nell'area della cistifellea. Ad esempio, un'infiammazione della cistifellea può portare a una perforazione nella parete della cistifellea. Quindi bile e pus drenano nella cavità addominale.

Altre rare cause di ascite includono una tiroide ipoattiva (ipotiroidismo) e la malattia di Whipple (una rara malattia infettiva batterica).

Ascite: quando è necessario consultare un medico?

Se la circonferenza della vita aumenta, questo non significa necessariamente che hai l'ascite. Può essere causato anche da semplice flatulenza o disturbi digestivi, che dovrebbero poi scomparire dopo pochi giorni. Un'altra possibile spiegazione per un addome allargato è un aumento di peso rapido e indesiderato dovuto alla ghiandola del bambino poco attiva.

In persone altrimenti sane, non è necessario pensare immediatamente all'ascite quando aumenta la circonferenza addominale. È molto più comune che l'ascite si sviluppi in persone che hanno già gravi condizioni preesistenti come malattie del fegato o del cuore. Anche nel cancro l'ascite è raramente il primo sintomo; di solito si sono verificati numerosi altri reclami prima.

Tuttavia, vale quanto segue: se si sospetta un'ascite, consultare sempre un medico! L'ascite è solitamente un sintomo di una grave malattia o infortunio. Inoltre, se non trattata, può portare a peritonite pericolosa per la vita o mancanza di respiro acuta (se c'è molto accumulo di liquidi).

Ascite: cosa fa il medico?

Al di sopra di una certa quantità di liquido nella cavità addominale, l'ascite può essere generalmente riconosciuta a prima vista dall'ingrossamento della circonferenza addominale. Il medico può ottenere ulteriori importanti informazioni dall'anamnesi del paziente (anamnesi). In molti casi sono note malattie pregresse che potrebbero scatenare l'ascite (come insufficienza cardiaca o cirrosi epatica). In altri casi, la consultazione iniziale con il paziente aiuterà il medico a rintracciare tale condizione preesistente o altra possibile causa di ascite (come un recente incidente con un livido nell'addome).

Durante il successivo esame fisico, il medico palpa e accarezza lo stomaco. Se i movimenti ondulatori diventano evidenti sotto la parete addominale quando la picchietti, questo indica un edema maggiore.

Il modo più affidabile per rilevare l'ascite è mediante ultrasuoni (ecografia addominale). Il medico può usarlo per rilevare anche i più piccoli accumuli di liquido da 50 a 100 millilitri. Inoltre, il medico può anche utilizzare gli ultrasuoni per esaminare il fegato, il cuore e gli organi digestivi e determinare eventuali malattie che causano l'ascite.

Un esame del sangue è anche uno degli esami standard per l'ascite: i cambiamenti nell'emocromo possono indicare disturbi funzionali sottostanti del fegato o del cuore, tra le altre cose.

La forma esatta dell'ascite può essere scoperta con una puntura: il medico usa un sottile ago cavo per perforare la parete addominale nella cavità addominale e prelevare un campione del liquido accumulato. Il loro colore da solo fornisce importanti informazioni sulla causa dell'ascite. È più probabile che la secrezione chiara si trovi nelle malattie del fegato e del cuore, mentre un colore lattiginoso indica un drenaggio linfatico alterato. In caso di ascite infiammatoria, i germi scatenanti possono essere rilevati e determinati nel campione liquido. Questo è importante per la terapia successiva.

Terapia dell'ascite

La terapia dell'ascite ha due obiettivi: in primo luogo, è importante trattare la causa dell'ascite. In secondo luogo, la circonferenza della vita dovrebbe essere ridotta per alleviare i sintomi del paziente come sensazione di pressione, dolore o mancanza di respiro.

Un esempio di trattamento per l'ascite:

Le malattie del fegato sono trattate con diete libere o povere di sale e acqua che viene utilizzata per rimuovere l'acqua (diuretici). Se questo trattamento da solo non funziona o l'ascite è molto pronunciata, il medico può anche rimuovere il liquido nella cavità addominale mediante un piccolo intervento chirurgico (paracentesi). Questa terapia migliora immediatamente il benessere del paziente, ma comporta il rischio di infezione o sanguinamento. Spesso la paracentesi va ripetuta in quanto l'ascite spesso si ripresenta. Quindi un catetere a permanenza può aiutare.

Ascite: puoi farlo da solo

Dovresti sempre consultare un medico se hai l'ascite. Egli, a seconda della causa dell'ascite, avvierà una terapia appropriata. A sostegno di ciò, dovresti osservare le seguenti regole:

  • Poco sale: se hai l'ascite, evita troppo sale perché il sodio che contiene favorisce la ritenzione idrica nel corpo. Chiedi al tuo medico a quale quantità dovresti limitare l'assunzione giornaliera di sale.
  • Niente alcol: le malattie del fegato come la cirrosi sono la causa più comune di ascite. Per non mettere a dura prova l'organo malato, dovresti assolutamente astenerti dall'alcool.
  • Cibi integrali light: In caso di malattie del fegato si consiglia generalmente un alimento integrale light, ovvero una dieta sana in cui si evitano cibi individualmente incompatibili o difficili da digerire (es. cibi fritti o ricchi di grassi, legumi).
  • Il riposo a letto stimola il corpo a espellere più acqua. Poiché il sangue viene distribuito in modo diverso quando si è sdraiati rispetto a quando si è in piedi, anche i vasi nell'addome sono più paffuti, un segnale per i reni per espellere più liquidi. Questo può aiutare a chiarire un'ascite.
Tags.:  fitness sportivo adolescente droghe 

Articoli Interessanti

add