Insufficienza cardiaca: fai controllare i tuoi livelli di ferro!

Larissa Melville ha completato il suo tirocinio nella redazione di . Dopo aver studiato biologia all'Università Ludwig Maximilians e all'Università tecnica di Monaco, ha prima conosciuto i media digitali online presso Focus e poi ha deciso di imparare il giornalismo medico da zero.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Secondo la German Heart Foundation, dal 35 al 60 percento dei pazienti con insufficienza cardiaca soffre di carenza di ferro. Le conseguenze sono stanchezza, calo delle prestazioni, mal di testa e problemi di concentrazione. Questi disturbi sono particolarmente stressanti quando il cuore è debole. Perché chi ha il cuore debole di solito è limitato nelle sue prestazioni.

“Non è ancora chiaro se la progressione dell'insufficienza cardiaca e la morte cardiaca prematura siano anche favorite dalla carenza di ferro. Tuttavia, i risultati sperimentali parlano per questo ", riferisce il cardiologo professor Thomas Meinertz, presidente del consiglio di amministrazione della German Heart Foundation. Inoltre, gli studi indicano che un'assunzione di ferro in caso di carenza non solo migliora le prestazioni fisiche, ma anche la qualità generale della vita e riduce il numero di ricoveri ospedalieri.

Carenza di ferro possibile anche senza anemia

Tuttavia, è stato finora insolito controllare i parametri di laboratorio del metabolismo del ferro in caso di insufficienza cardiaca. L'esperto sa che l'unica ragione per questo è se il paziente è anemia allo stesso tempo. Ma la carenza di ferro può verificarsi nell'insufficienza cardiaca indipendentemente dall'anemia.

"In generale, il ferro è meno ben assorbito dall'intestino nei pazienti con insufficienza cardiaca ed è più necessario nell'organismo", spiega Meinertz. Se soffri di anemia allo stesso tempo, potresti avere un microsanguinamento nel tratto gastrointestinale attraverso il quale perdi sangue inosservato.

L'analisi del sangue crea chiarezza

"In considerazione della frequenza e delle conseguenze cliniche della carenza di ferro, il metabolismo del ferro dovrebbe essere controllato di routine in tutti i pazienti con insufficienza cardiaca", afferma Meinertz. Valori importanti nel sangue sono la ferritina (proteina che immagazzina il ferro), la transferrina (proteina che trasporta il ferro) e il valore dell'emoglobina per escludere l'anemia. Una carenza di ferro esiste se il valore di ferritina è inferiore a 100 µg/l, ma anche se questo è compreso tra 100 e 300 µg/l e anche la transferrina è inferiore al 20% di ferro.

Tuttavia, le compresse di ferro non aiutano!

Se ti è stata diagnosticata una carenza di ferro, puoi prendere delle contromisure fornendo ferro: "Tuttavia, l'apporto di ferro tramite capsule contenenti ferro non è possibile perché l'intestino non può assorbire il ferro fornito per via orale quando il cuore è debole", spiega Meinertz. Un apporto efficace può essere ottenuto solo attraverso la somministrazione endovenosa ripetuta di 500-1000 mg di carbossimaltosio di ferro. Nella terapia a lungo termine, questa iniezione deve essere somministrata circa ogni tre mesi.

Mancanza di ossigeno per mancanza di ferro

Se c'è troppo poco ferro nel sangue, non può essere prodotta abbastanza emoglobina. Tuttavia, il pigmento rosso sangue è necessario per legare e trasportare l'ossigeno. Il risultato: meno ossigeno nel sangue porta a prestazioni scadenti.

I ricercatori della Hannover Medical School hanno identificato un'altra possibile causa del calo delle prestazioni in caso di carenza di ferro. Uno studio sui topi ha mostrato che anche i mitocondri, le centrali energetiche della cellula, hanno bisogno dell'oligoelemento. Se è disponibile troppo poco ferro, i mitocondri generano meno energia - e il muscolo cardiaco in particolare ne ha bisogno in larga misura.

L'insufficienza cardiaca è una delle cause di morte più comuni in Germania. Nelle persone colpite, la capacità di pompaggio del cuore è così debole che il corpo non può più essere adeguatamente rifornito di sangue in tutte le situazioni. La mancanza di ossigeno e sostanze nutritive nel tempo danneggia anche altri organi come muscoli, reni e cervello. Le cause più comuni di insufficienza cardiaca includono la malattia coronarica (CHD) e l'ipertensione.

Tags.:  unione sessuale pelle salute digitale 

Articoli Interessanti

add