Esercizio postnatale

Carola Felchner è una scrittrice freelance nel dipartimento medico di e una consulente certificata per la formazione e la nutrizione. Ha lavorato per diverse riviste specializzate e portali online prima di diventare giornalista freelance nel 2015. Prima di iniziare il suo tirocinio, ha studiato traduzione e interpretariato a Kempten e Monaco.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

La ginnastica postnatale prevede esercizi specifici per le mamme dopo il parto. L'obiettivo è rafforzare i muscoli particolarmente sollecitati, come il pavimento pelvico e lo stomaco. Leggi qui come le neomamme si rimettono in forma con gli esercizi postnatali e quando dovrebbero iniziare a farli.

Gli esercizi di allenamento post parto ti fanno tornare in forma

La ginnastica posturale rafforza in particolare il pavimento pelvico. Non si tratta di rimettere in forma il "corpo dopo il bambino" il più rapidamente possibile. La ginnastica postnatale mirata rafforza, tra le altre cose, il pavimento pelvico. Contrasta vari disturbi.

  • incontinenza (da stress) (colpisce dal 20 al 30 percento delle neomamme!)
  • Retto diastasi (spazio tra le corde dritte dei muscoli addominali),
  • Abbassamento dell'utero o della vescica
  • Dolore alla schiena e pelvico

Anche le madri che non hanno nessuno dei sintomi menzionati non dovrebbero fare a meno dell'esercizio postnatale. Previene sintomi come l'incontinenza negli anni successivi. Inoltre, gli studi hanno dimostrato che sia la forma fisica generale che il benessere della giovane madre ne beneficiano. E: la regressione dopo il parto può anche rendere più intense le sensazioni durante il sesso.

Ginnastica posturale - i migliori esercizi

Anche se le neomamme di solito hanno poco tempo a disposizione, dovresti assolutamente investire 15 minuti tre volte a settimana nella ginnastica postnatale. Con alcune varianti, il tuo bambino sa anche "fare ginnastica".

Puoi leggere quali esercizi sono particolarmente adatti e come eseguirli esattamente nell'articolo Esercizi post-allenamento.

Ginnastica posturale - il momento giusto

In teoria, le neomamme possono iniziare con leggeri esercizi del pavimento pelvico già due o tre giorni dopo il parto, come introduzione alla ginnastica postnatale. Il punto in cui la regressione ha senso dipende principalmente da come sta la giovane madre e se è fisicamente in grado di essere attiva.

Se tutto è in ordine, si consiglia come guida di frequentare un corso di ginnastica postnatale nella sesta settimana dopo un parto vaginale. Ma non è mai troppo tardi per iniziare la regressione. Chiedi al tuo ginecologo la sua valutazione e non iniziare senza essere a posto.

Esercizio postnatale dopo un taglio cesareo

Dovresti concederti un po' più di tempo per la regressione dopo un taglio cesareo. Gli esperti raccomandano di iniziare l'esercizio postnatale dopo un taglio cesareo da otto a dieci settimane dopo il parto. Non dovresti farne a meno completamente, ma non dovresti fare ginnastica posturale anche dopo un parto cesareo. Gli esercizi sono estremamente importanti per rafforzare il pavimento pelvico e i muscoli addominali, fortemente sollecitati dalla gravidanza. Senza la ginnastica si rischia l'incontinenza in seguito.

Esercizio postnatale: a cosa prestare attenzione

Quando si sceglie il corso, assicurarsi che sia condotto da un fisioterapista esperto o da un'ostetrica. Sa quali esercizi possono eseguire le neomamme e quando e può soddisfare le vostre esigenze/problemi individuali.

Fai solo esercizi che non provi dolore. La ginnastica postnatale non è una competizione, l'eccessiva ambizione è decisamente fuori luogo qui. Gli esercizi che mettono a dura prova i muscoli addominali dritti come i sit-up non dovrebbero essere eseguiti dalle neomamme fino a quando la parete addominale eccessivamente allungata (diastasi) non si è chiusa. Altrimenti c'è il rischio di danni posturali e problemi alla schiena.

Ginnastica post-laurea: in classe o a casa?

Una combinazione di corso e ginnastica postnatale a casa è l'ideale per la regressione post-gravidanza. Per la ginnastica postnatale, oltre a una lezione a settimana, dovresti impiegare circa 15 minuti ogni giorno, se possibile, ma almeno tre volte a settimana, per il recupero.

L'addome, il pavimento pelvico, la schiena, ecc. sono meglio rafforzati inizialmente sotto la guida di un'ostetrica o di un fisioterapista esperta. Sa quali esercizi sono possibili e può correggerli quando vengono eseguiti per evitare errori o sovraccarichi.

Di norma, le compagnie di assicurazione sanitaria coprono i costi fino a dieci ore (di solito 45 minuti) di esercizio postnatale. Un corso ha anche il vantaggio che le neo mamme possono scambiare idee tra loro.

Tags.:  prevenzione consiglio sul libro occhi 

Articoli Interessanti

add