Veleno nel cervello: alcol e nicotina cambiano i nervi

Lisa Vogel ha studiato giornalismo dipartimentale con specializzazione in medicina e bioscienze presso l'Università di Ansbach e ha approfondito le sue conoscenze giornalistiche nel master in informazione e comunicazione multimediale. Questo è stato seguito da un tirocinio nella redazione di Da settembre 2020 scrive come giornalista freelance per

Altri post di Lisa Vogel Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Non è un segreto che l'alcol e il fumo siano dannosi. Ma gli scienziati hanno ora scoperto che anche piccole quantità di alcol e nicotina causano cambiamenti nel cervello, e ciò in giovane età.

Cibi di lusso: danni alla sostanza bianca

Il caffè e la sigaretta dopo cena: questo è un rito che molti amano. Ma anche piccole quantità di questi cibi di lusso lasciano tracce, soprattutto nel cervello. Scienziati dell'Università tecnica di Dresda e dell'Università di Oxford hanno scoperto con le moderne immagini di risonanza magnetica che uno stile di vita malsano attacca la materia bianca del cervello.

"Ogni bicchiere, ogni sigaretta lascia tracce"

125 persone di età compresa tra 18 e 40 anni sono state controllate dai ricercatori. Sono stati registrati la forma fisica, la pressione sanguigna, i livelli di colesterolo, l'alcol e il consumo di sigarette. I risultati mostrano che ogni singolo fattore di rischio - fumo, consumo di alcol e anche ipertensione - danneggia il sistema vascolare e il cervello. "Anche con i giovani, ogni sigaretta e ogni bicchiere di alcol sembra lasciare tracce nel cervello", afferma il dott. Timo Siepmann, neurologo presso l'ospedale universitario Carl Gustav Carus presso la TU di Dresda.

Le registrazioni hanno mostrato che le guaine isolanti delle fibre nervose nel cervello, chiamate anche guaine mieliniche, stanno cambiando. Appaiono più chiari del solito nelle immagini, il che indica un danno allo strato isolante. La sostanza bianca è importante per un agevole scambio di informazioni. Se si verifica un danno qui, la memoria può indebolirsi.

Sviluppo fino all'età adulta

Contrariamente a quanto è stato a lungo ipotizzato, lo sviluppo del cervello continua nella giovane età adulta, intorno ai 25 anni. Il consumo di alcol e nicotina, ma anche l'ipertensione, compromettono lo sviluppo della materia bianca cerebrale e l'ippocampo cresce di meno. Uno stile di vita malsano in giovane età può quindi influire negativamente sulla memoria. Anche le malattie cardiovascolari sono più probabili dovute ai cibi di lusso e sono la prima causa di morte in Germania.

Soprattutto, l'alcol è popolare tra i tedeschi: nel 2015 c'era una media di 9,6 litri di alcol puro pro capite, riporta il Centro federale per l'educazione sanitaria (BZgA). Ciò corrisponde a 135,5 litri di bevande alcoliche. Per fare un confronto: una vasca da bagno ha una capacità media di 150 litri. Anche il fumo è ancora popolare: circa il 25% della popolazione tedesca di età superiore ai 15 anni consuma una sigaretta, scrive l'Ärzteblatt.

Tags.:  bambino piccolo consiglio sul libro rimedi casalinghi a base di erbe medicinali 

Articoli Interessanti

add