Fumare durante la gravidanza

Nicole Wendler ha un dottorato di ricerca in biologia nel campo dell'oncologia e dell'immunologia. Come editore medico, autore e correttore di bozze, lavora per vari editori, per i quali presenta questioni mediche complesse ed estese in modo semplice, conciso e logico.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Fumare durante la gravidanza danneggia il nascituro e la futura mamma. Le donne incinte dovrebbero quindi assolutamente astenersi dalle sigarette. Molte donne riescono persino a smettere di fumare in modo permanente in questa fase della loro vita. Leggi qui perché fumare è così pericoloso durante la gravidanza e come smettere di fumare.

Perché fumare è pericoloso durante la gravidanza?

Il fumo è dannoso per la salute in ogni fase della vita, perché il fumo di una sigaretta contiene circa 4.000 sostanze tossiche. Per le future mamme, il fumo è particolarmente fatale: le tossine non solo danneggiano la madre durante la gravidanza, ma anche il bambino. Come donna incinta, dovresti quindi essere consapevole della tua responsabilità nei confronti del tuo bambino e smettere di fumare durante la gravidanza. Anche il fumo passivo dovrebbe essere evitato.

Pericoli per la madre e la gravidanza

Rispetto alle non fumatrici, le donne che fumano durante la gravidanza hanno un rischio maggiore di infarto, problemi cardiovascolari, ipertensione e complicazioni della gravidanza. Questi ultimi includono:

  • Nascita prematura, aborto spontaneo o natimortalità (i fumatori hanno il doppio delle probabilità di subire aborti spontanei)
  • rottura prematura della vescica
  • Gravidanza fallopica ed ectopica
  • Placenta praevia (posizione errata della torta madre)
  • distacco prematuro della placenta

Rischio di sviluppo embrionale...

L'organismo non ancora completamente sviluppato del nascituro è estremamente sensibile a tutte le sostanze nocive. Fumare durante la gravidanza è quindi particolarmente pericoloso. Il bambino fuma letteralmente insieme alla donna incinta. Ad ogni tiro di sigaretta, il monossido di carbonio entra nel flusso sanguigno materno e sposta lì l'ossigeno. Inoltre, la nicotina restringe i vasi, il che peggiora il flusso sanguigno attraverso la placenta. L'apporto di ossigeno e sostanze nutritive al feto diminuisce e il cuore del bambino batte più velocemente. Il risultato sono ritardi nello sviluppo e nella crescita. Un labbro leporino e palatoschisi si formano ancora più frequentemente.

Quando si fuma durante la gravidanza, altre sostanze tossiche oltre alla nicotina raggiungono l'embrione. Questi includono sostanze cancerogene come le nitrosammine, che possono danneggiare il corredo genetico.

... e la vita successiva del bambino

In molti casi può essere riconosciuto subito dopo la nascita: rispetto ai figli di non fumatori, i bambini le cui madri hanno fumato durante la gravidanza sono generalmente più piccoli e pesano meno alla nascita. La funzione polmonare è spesso compromessa in questi neonati e possono verificarsi disturbi della crescita e dello sviluppo. Fumare durante la gravidanza aumenta anche il rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante.

I fumatori sono anche più sensibili ai bambini quando sono piccoli. Sei a maggior rischio di allergie, asma e malattie infettive. Sviluppano sempre più problemi scolastici a causa della mancanza di concentrazione e disturbi comportamentali come l'ADHD. L'infertilità o la ridotta fertilità, così come l'obesità, possono essere problemi di salute che si estendono fino all'età adulta.

Fumare durante la gravidanza: quanto è dannoso?

Ogni sigaretta è dannosa! Come donna incinta dovresti cercare di rinunciare completamente alle sigarette. Dovresti anche evitare il fumo passivo, perché stai anche ingerendo sostanze nocive. In casi estremi, i rischi per la salute associati sono paragonabili ai rischi connessi al fumo attivo durante la gravidanza.

Quindi anche il futuro padre è messo in discussione: gli uomini dovrebbero sostenere la loro partner incinta non fumando in sua presenza o, meglio ancora, non fumando. Le particelle di fumo e le sostanze inquinanti si depositano su vestiti, tavoli, letti, divani o tappeti e possono essere inalate anche successivamente. Quindi assicurati di avere un appartamento per non fumatori.

Come donna incinta, chiedi a partner, coinquilini e visitatori di non fumare intorno a te. Fumare in macchina dovrebbe essere tabù anche durante la gravidanza.

Smettere di fumare!

La gravidanza è la ragione per cui i fumatori smettono di fumare. Le possibilità di successo in questa situazione di vita speciale non sono male: circa un terzo delle fumatrici incinte smette di fumare nei primi tre mesi di gravidanza. Circa il 45% delle donne incinte nel mondo riesce a liberarsi dal fumo. Al contrario, ciò significa che più della metà delle donne continua a fumare durante la gravidanza.

Nel migliore dei casi, le donne che vogliono avere figli smettono di fumare già prima del concepimento. In gravidanza, però, non è troppo tardi nemmeno nelle prime settimane: le donne che terminano il vizio entro l'inizio del secondo trimestre di gravidanza sono a rischio di complicazioni della gravidanza tanto quanto le non fumatrici.

Smettere di fumare con successo durante la gravidanza

Abbandonare qualcosa che da tempo fa parte della quotidianità non è facile. Nonostante siano altamente motivate, alcune donne hanno bisogno di ulteriore supporto per smettere di fumare durante la gravidanza. Attraverso la terapia comportamentale con un medico qualificato o con l'aiuto di un corso speciale per smettere di fumare per le donne in gravidanza, circa quattro donne su 100 riescono a smettere di fumare durante la gravidanza. Il materiale informativo sulle offerte e sull'assistenza professionale nella tua zona può essere ottenuto dal tuo ginecologo.

L'Università di Tubinga offre una piattaforma Internet che aiuta le donne incinte a rinunciare al tabacco e all'alcol. Il progetto denominato IRIS-I e IRIS-II, finanziato dal Ministero Federale della Salute tra il 2011 e il 2015, è ancora oggi gratuito e anonimo. Dal 2016 al 2018, IRIS III è stato finanziato dal Centro federale per l'educazione sanitaria (BzgA). Per un periodo di dodici settimane, le donne incinte ricevono aiuto, informazioni di base, esercizi e strategie di soluzione via e-mail per aiutarle a smettere di fumare durante la gravidanza (http://www.iris-plattform.de/).

La terapia sostitutiva della nicotina con cerotti alla nicotina o gomme da masticare non offre una percentuale di successo migliore di un programma di supporto se si desidera smettere di fumare durante la gravidanza. Ci sono anche problemi di salute qui. Se non c'è altro modo, la terapia sostitutiva della nicotina è apparentemente ancora migliore del fumo, specialmente per i forti fumatori (più di dieci sigarette al giorno). Assicurati di parlare prima con il tuo ginecologo.

I farmaci per smettere di fumare non sono adatti alle donne in gravidanza. Tutte le opzioni di trattamento per smettere di fumare dovrebbero essere sempre chiarite con il medico.

Se entrambi i futuri genitori sono fumatori, una rinuncia congiunta migliora le possibilità di successo. Tuttavia, se il futuro padre continua a usare una sigaretta, la donna incinta ricadrà più spesso. Così, i padri danno un contributo non trascurabile allo sviluppo sano del loro bambino.

Fumi sigarette elettroniche durante la gravidanza?

Le sigarette elettroniche (sigarette elettroniche) non sono un'alternativa sensata per le donne incinte. Invece del tabacco, nelle sigarette elettroniche evapora un liquido contenente nicotina, il cosiddetto liquido. Oltre alla nicotina, questa contiene una serie di additivi e nebulizzatori (glicole propilenico, glicerina, etanolo, aromi, ecc.) che possono essere dannosi per la salute e variano notevolmente a seconda del produttore. Ci sono anche indicazioni che le sostanze cancerogene vengono prodotte durante l'evaporazione (formaldeide, acetaldeide, acroleina). Inoltre, non è stato scientificamente dimostrato che le sigarette elettroniche siano adatte per smettere di fumare. Le donne incinte dovrebbero quindi anche tenere le mani lontane dalle sigarette elettroniche.

Fumare durante la gravidanza: ogni giorno conta!

Se smetti di usare nicotina durante la notte, non devi preoccuparti che il tuo bambino non ancora nato manifesti sintomi di astinenza. Al contrario: con ogni giorno senza fumo riduci il rischio di rischi per la salute e complicazioni per te e il tuo bambino. Quindi prima smetti di fumare durante la gravidanza, meglio è!

Non riprendere in mano la sigaretta dopo il parto: durante l'allattamento, il tuo bambino assorbe le tossine della sigaretta attraverso il latte materno. E anche se non allatti al seno: anche vivere in un "appartamento di fumatori" è dannoso per lo sviluppo e la salute del tuo bambino quanto fumare durante la gravidanza!

Tags.:  voglia di avere figli parassiti prevenzione 

Articoli Interessanti

add