Occhi gonfi

ed Eva Rudolf-Müller, dottore

Hanna Rutkowski è una scrittrice freelance per il team medico di

Maggiori informazioni sugli esperti di

Eva Rudolf-Müller è una scrittrice freelance nel team medico di Ha studiato medicina umana e scienze giornalistiche e ha ripetutamente lavorato in entrambe le aree: come medico in clinica, come revisore e come giornalista medico per varie riviste specializzate. Attualmente lavora nel giornalismo online, dove viene offerta a tutti un'ampia gamma di farmaci.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Gli occhi gonfi - spesso in combinazione con le occhiaie - possono far sembrare rapidamente il viso stanco e gonfio. Se la causa è una notte troppo breve o uno stile di vita malsano, i grandi occhi scompaiono di nuovo durante il giorno. Gli occhi gonfi possono anche verificarsi nel contesto di varie e talvolta gravi malattie. Leggi di più sulle cause degli occhi gonfi e cosa fare al riguardo.

Breve panoramica

  • Cause: ad esempio notte breve con molto consumo di alcol, molto lavoro al computer, aria secca, raffreddore, allergie, malattie degli occhi (orzaiolo, chicchi di grandine, congiuntivite, tumori nella zona degli occhi, ecc.), insufficienza cardiaca, insufficienza renale
  • Cosa fare con gli occhi gonfi In caso di cause innocue, raffreddare la zona intorno agli occhi, bere molto, utilizzare prodotti per la cura speciali se necessario, eventualmente un leggero massaggio agli occhi
  • Quando dal dottore? se nessuna causa può essere identificata e/o gli occhi sono inoltre dolorosi, acquosi, arrossati o la vista si deteriora
  • Diagnosi: colloquio medico-paziente per raccolta anamnesi, visita oculistica, striscio, eventuale campione di tessuto, ulteriori esami a seconda della causa sospetta
  • Trattamento: a seconda della malattia di base, ad es. B. con antibiotici per infezioni oculari batteriche

Occhi gonfi: cause e possibili malattie

Allergie, raffreddori o pianto violento e prolungato spesso causano un temporaneo rigonfiamento della zona degli occhi. I depositi di liquidi che rendono spesso il tessuto nella zona degli occhi (e possibilmente anche in altre parti del corpo) possono essere causati anche da altre malattie. Le principali cause degli occhi gonfi sono:

Malattie degli occhi

  • Porcile (hordeolum): l'orzaiolo è un'infiammazione contagiosa e purulenta delle ghiandole sulla palpebra superiore o inferiore, innescata da alcuni batteri (stafilococchi). Una raccolta incapsulata di pus (ascesso) si forma all'interno o all'esterno della palpebra. L'area è gonfia, rossa, tenera e piuttosto dolorante.
  • Chicco di grandine (calazio): a differenza del porcile, il chicco di grandine si verifica solo sulla palpebra superiore quando i dotti delle ghiandole di Meibomio che si trovano qui si ostruiscono. Il gonfiore delle palpebre in questo caso è indolore.
  • Tumore intorno agli occhi: quello che a volte sembra un chicco di grandine è in realtà un tumore maligno delle ghiandole palpebrali. Questo può anche causare occhi gonfi.
  • Congiuntivite (congiuntivite): può essere virale, batterica, allergica o meccanica (causata da corpi estranei). I segni sono una palpebra gonfia, una congiuntiva gonfia, un occhio arrossato, acquoso e (al mattino) appiccicoso, fotofobia e sensibilità all'abbagliamento, nonché una sensazione di pressione o di corpo estraneo nell'occhio. A seconda della causa, l'infiammazione colpisce solo un occhio o entrambi gli occhi. La forma batterica in particolare è contagiosa e può diffondersi rapidamente attraverso la famiglia attraverso gli asciugamani contaminati.
  • Flemmone orbitale: questa è un'infiammazione batterica dell'intera cavità oculare, che è spesso il risultato di un porcile o di un'infezione del seno. Deve essere trattato il più rapidamente possibile, altrimenti c'è il rischio di cecità. Una palpebra gravemente gonfia, dolore, febbre, congiuntiva arrossata e un occhio sporgente possono essere i primi segni di flemmone orbitale (o flemmone orbitale).

Altre malattie

  • Allergia: l'irritazione oculare allergica come la febbre da fieno di solito colpisce entrambi gli occhi contemporaneamente. Gli occhi acquosi, arrossati e gravemente gonfi, accompagnati da prurito o bruciore, così come naso che cola e starnuti sono segni tipici. Un'allergia agli acari della polvere domestica può manifestarsi anche solo attraverso gli occhi gonfi e arrossati al mattino dopo il risveglio.
  • Edema di Quincke (angioedema): si tratta di un gonfiore acuto e indolore della pelle e/o delle mucose. Può manifestarsi in qualsiasi parte del corpo, compreso il viso: gli occhi, il mento, le guance e le labbra, comprese le mucose, sono particolarmente colpiti. Il gonfiore può essere associato a una spiacevole sensazione di oppressione. L'edema di Quincke è molto spesso allergico.
  • Insufficienza renale: quando i reni smettono di funzionare correttamente, la ritenzione idrica (edema) si verifica in tutto il corpo. Oltre alle gambe, anche il viso può gonfiarsi qui. Le persone affette urinano meno e si verificano sintomi aspecifici come disturbi della concentrazione e rapido affaticamento.
  • Insufficienza cardiaca: l'insufficienza cardiaca cronica (insufficienza cardiaca) porta a edema (ritenzione idrica) alle gambe, all'addome e al viso a causa di una ridotta capacità di pompaggio del cuore.
  • Freddo: a volte gli occhi grandi sono il risultato di un semplice raffreddore.
  • Infiammazione dei seni paranasali (sinusite): la sinusite può anche gonfiare le guance e/o far gonfiare gli occhi.
  • Disturbi della tiroide: un grave ipotiroidismo (ipotiroidismo) può causare gonfiore pastoso del viso e delle estremità con pelle secca. Al contrario, la malattia autoimmune La malattia di Graves porta a una ghiandola tiroide iperattiva (ipertiroidismo). Un sintomo tipico sono i bulbi oculari sporgenti. Inoltre, molti malati sviluppano occhi gonfi e congiuntivite.
  • Cefalea a grappolo: le persone con cefalea a grappolo vengono spesso svegliate di notte dall'intenso dolore intorno a un occhio. Gli attacchi di dolore durano fino a tre ore. L'occhio si lacera e si gonfia. È anche possibile la congiuntivite o una palpebra cadente.

Altre cause di occhi gonfi

  • Occhi asciutti: le lenti a contatto e il lavoro al computer seccano gli occhi e provocano un gonfiore reattivo degli occhi, soprattutto la sera. In inverno, l'aria calda e secca del riscaldamento può anche causare fastidio agli occhi.
  • Pianto: quando si piange, aumenta la pressione nell'area dell'occhio, che agisce sul tessuto circostante. Questo spreme il fluido dai sottili vasi sanguigni, specialmente nella delicata area della palpebra inferiore, con conseguente gonfiore degli occhi.
  • Eredità ed età: le grandi borse sotto gli occhi sono spesso dovute a una predisposizione familiare. Inoltre, il tessuto si rilassa con l'età, il che favorisce anche gli occhi gonfi e le borse sotto gli occhi.
  • Linfodrenaggio disturbato durante il sonno: La posizione piatta quando si è sdraiati rende difficile il drenaggio linfatico, che può causare gonfiore agli occhi al mattino.
  • Dieta e alcol: chi consuma un pasto ricco di proteine ​​o sale o beve molto alcol la sera si sveglia spesso il giorno successivo con gli occhi gonfi (a causa del liquido linfatico congestionato).
  • Ciclo femminile: molte donne hanno gli occhi gonfi a causa di fattori ormonali al momento dell'ovulazione o durante le mestruazioni.
  • Schiaffo negli occhi: il noto "viola" si verifica a seguito di un colpo o di un urto nella zona degli occhi quando i vasi feriti sanguinano nel tessuto intorno al bulbo oculare. Il gonfiore è tipico qui; poi cambia colore come un livido.

Chiunque abbia ricevuto un colpo o una sostanza contro l'occhio dovrebbe sempre consultare un oculista. Le ossa nella zona degli occhi potrebbero essere rotte e/o il bulbo oculare danneggiato!

Occhi gonfi: puoi farlo da solo

Per eliminare o prevenire gli occhi gonfi e piccoli, che quasi certamente non sono dovuti a una malattia sottostante (grave), non è necessario consultare immediatamente un medico. Puoi provare prima i seguenti rimedi casalinghi e trucchi:

  • Bevi abbastanza: un truismo, ma è vero. Una sufficiente assunzione di liquidi (preferibilmente sotto forma di acqua) aiuta a far funzionare il sistema linfatico e ad evitare il gonfiore intorno agli occhi.
  • Raffreddamento: mettere un cucchiaio o una maschera di raffreddamento in frigorifero durante la notte e posizionarlo delicatamente sull'occhio gonfio per una decina di minuti. Questo è un bene per te e sostiene il gonfiore.
  • Prodotti per la cura degli occhi: L'industria cosmetica offre una vasta gamma di stick roll-on con ingredienti decongestionanti o diuretici. Ad esempio, la caffeina o il tè verde dovrebbero ridurre il gonfiore delle palpebre. Spesso, tuttavia, l'effetto più importante dei prodotti è il loro effetto di raffreddamento.
  • Cetriolo sugli occhi: le fette di cetriolo appena tagliate sugli occhi vengono provate e testate. Non solo hanno un effetto rinfrescante, ma donano anche idratazione alla pelle.
  • Massaggio: in combinazione con prodotti per la cura della zona sensibile degli occhi, puoi massaggiare delicatamente le palpebre, con movimenti circolari intorno agli occhi o picchiettando delicatamente il ponte del naso lungo la palpebra inferiore.
  • Linfodrenaggio: può ridurre il gonfiore. Per fare ciò, chiudi gli occhi, accarezza delicatamente la punta delle dita cinque volte dal ponte del naso sopra le palpebre superiori e inferiori verso le tempie. Questo dovrebbe stimolare il flusso linfatico e aiutare a rimuovere i prodotti di scarto. Ancora meglio: affidare il drenaggio linfatico a un esperto (es. fisioterapista).
  • Dormi con la testa leggermente sollevata: il drenaggio linfatico è difficile quando sei sdraiato, il che può portare a occhi gonfi al mattino. Aiuta, invece, a dormire con la testa leggermente sollevata - o semplicemente ad avere pazienza: a differenza delle vere e proprie "borse sotto gli occhi", che sono causate da depositi di grasso nella palpebra inferiore e nel tessuto sottostante e sono causate dall'età o dalla genetica , questi edemi vengono svuotati in poche ore con l'aiuto della stessa Gravità. Quindi presentano solo un problema estetico temporaneo.
  • Sostituzione delle lenti a contatto: se un'infezione batterica causa occhi gonfi, dovresti cambiare le lenti a contatto. Le vecchie lenti potrebbero essere contaminate da germi e causare una nuova infezione. Quando si maneggiano le lenti, assicurarsi che le mani siano pulite.
  • Unguento per le emorroidi: l'applicazione di uno strato sottile di unguento per le emorroidi sulle palpebre può aiutare a ridurre il gonfiore. L'unguento assicura la contrazione dei vasi sanguigni. Ma non usate prodotti che contengono cortisone e anestetici locali! Più indicati sono i preparati con estratti di ippocastano: questa pianta medicinale ha un naturale effetto decongestionante. Durante l'applicazione, assicurati che nessun unguento entri nei tuoi occhi!

Molti esperti sono critici sull'uso dell'unguento per le emorroidi per gli occhi gonfi e lo sconsigliano.

Occhi gonfi: quando vedere un dottore?

Gli occhi gonfi a causa di troppo poco sonno, una notte di festa o un pianto intenso sono innocui. La visita di un medico non è necessaria qui. Invece, puoi usare tu stesso i rimedi casalinghi per aiutare il gonfiore a diminuire più rapidamente (vedi sopra: "Puoi farlo da solo").

Tuttavia, se hai spesso le palpebre gonfie senza causa apparente, dovresti consultare il medico. Potrebbe trovare un'allergia o un'altra malattia precedentemente sconosciuta come causa del gonfiore degli occhi. Se necessario, ti indirizzerà da uno specialista, ad esempio un oculista (se sospetti una malattia agli occhi), un endocrinologo (se sospetti una malattia della tiroide) o un cardiologo (se sospetti una malattia cardiaca).

Consultare immediatamente anche un medico (oculista) se gli occhi non sono solo gonfi, ma anche doloranti, lacrimali, arrossati e/o dolenti. Potrebbe essere dovuto a un'infezione batterica che dovrebbe essere trattata con urgenza, non solo per il rischio di infezione per gli altri, ma anche per il rischio di danni (permanenti) agli occhi.

È imperativo che tu vada dall'oculista rapidamente anche se, oltre al gonfiore nella zona degli occhi, noti anche una diminuzione della vista!

Occhi gonfi: esami

Prima di tutto, il medico ti chiederà della tua storia medica (anamnesi): tra l'altro, avrà i sintomi descritti in dettaglio, da quanto tempo esistono e se sei a conoscenza di eventuali malattie di base (es. allergie, tiroide, malattie cardiache o renali).

L'oculista può quindi effettuare una visita oculistica. In questo modo è possibile determinare se una malattia degli occhi è responsabile degli occhi gonfi. L'ipertensione o il diabete possono anche innescare cambiamenti patologici nella zona degli occhi.

Un tampone della secrezione oculare può essere esaminato alla ricerca di agenti patogeni.

In caso di gonfiori tumorali e solidi, il medico può prelevare un campione di tessuto per chiarimenti più dettagliati. Se necessario, il medico spesso rimuove chirurgicamente l'intero tumore e poi lo fa analizzare in laboratorio. Diagnosi e terapia qui vanno di pari passo. Inoltre, se necessario, può intraprendere ulteriori passaggi terapeutici dopo la procedura.

A seconda della sospetta causa del gonfiore oculare, possono essere utili ulteriori esami, ad esempio ecografia cardiaca ed ECG se si sospetta una malattia cardiaca.

Occhi gonfi: trattamento

Se gli occhi gonfi hanno una causa che richiede un trattamento, il medico avvierà misure terapeutiche appropriate. Qualche esempio:

Se gli occhi gonfi sono il risultato di un'infiammazione batterica (come nel porcile), il medico prescrive spesso preparati antibiotici locali. Inoltre, i pazienti dovrebbero garantire igiene e pulizia assolute qui: gli agenti patogeni possono diffondersi rapidamente ad altre persone attraverso le mani sporche o gli asciugamani condivisi.

Un porcile è più innocuo. Raramente deve essere aperto dall'oculista per consentire al pus di drenare. Ma non provare mai a esprimere un porcile da solo! Altrimenti può succedere che si introducano accidentalmente i germi nell'occhio sano, che poi si infetta anch'esso.

Se ci sono malattie generali come insufficienza cardiaca o renale, queste devono essere trattate in modo specifico. Quindi gli occhi gonfi e altri sintomi della malattia di solito scompaiono.

Tags.:  adolescente unione sessuale capelli 

Articoli Interessanti

add