Sangue del cordone ombelicale

Eva Rudolf-Müller è una scrittrice freelance nel team medico di Ha studiato medicina umana e scienze giornalistiche e ha ripetutamente lavorato in entrambe le aree: come medico in clinica, come revisore e come giornalista medico per varie riviste specializzate. Attualmente lavora nel giornalismo online, dove viene offerta a tutti un'ampia gamma di farmaci.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

La donazione del sangue del cordone ombelicale o la conservazione presso aziende private è sempre più pubblicizzata. Le cellule staminali ottenute dal sangue del cordone ombelicale possono aiutare le persone che soffrono di cancro del sangue (leucemia) o altre malattie del sistema ematopoietico e possono persino salvare le loro vite. Scopri come donare o conservare il sangue del cordone ombelicale qui!

Cos'è il sangue cordonale?

Il sangue del cordone ombelicale è il sangue che rimane nel cordone ombelicale e nella placenta dopo il parto. Non è più necessario per il bambino: ora il bambino riceve l'ossigeno necessario attraverso la propria respirazione e le sostanze nutritive attraverso il latte materno.

In precedenza, il cordone ombelicale e la placenta venivano eliminati dopo il parto. Oggi le cellule staminali possono essere ottenute dal sangue del cordone ombelicale, che vengono poi congelate e conservate a -186 gradi Celsius. Possono ripristinare la formazione del sangue e il sistema immunitario nei pazienti con leucemia o qualsiasi altra malattia del sistema ematopoietico. Poiché le cellule staminali ottenute dal sangue del cordone ombelicale non sono ancora completamente mature, è meno probabile che il ricevente abbia una reazione di rigetto.

Dona il sangue del cordone ombelicale

Puoi donare il tuo sangue cordonale dopo il parto. A tal fine, il giorno del parto le verranno prelevati 20 millilitri di sangue per caratterizzare le caratteristiche superficiali individuali delle cellule del sangue e per esaminare il suo sangue per eventuali malattie infettive trasmissibili.

Dopo la nascita del bambino, il medico perforerà la vena del cordone ombelicale e preleverà almeno 57 millilitri di sangue per la raccolta delle cellule staminali. Né tu né tuo figlio noterete il prelievo di sangue. Il sangue viene quindi trasportato in un centro di elaborazione entro 24 ore, congelato e conservato a tempo indeterminato in una banca del sangue cordonale pubblica.

Su richiesta, alcune compagnie di assicurazione sanitaria copriranno i costi della donazione diretta.

Donazione diretta del sangue del cordone ombelicale

Se decidi di donare il sangue del tuo cordone ombelicale, le cellule staminali ottenute possono essere utilizzate solo per un fratello malato o un altro parente di primo grado. Poiché la corrispondenza delle caratteristiche del tessuto nei fratelli è del 25 percento, tale uso è del tutto possibile. Su richiesta, la tua compagnia di assicurazione sanitaria può coprire i costi della donazione.

Conservare il sangue del cordone ombelicale

Puoi far conservare il tuo sangue del cordone ombelicale da aziende private a pagamento. Le cellule staminali ottenute da questo sono quindi riservate solo al tuo bambino. Ad oggi, però, non ci sono ancora indicazioni per l'utilizzo delle proprie celle; il rischio che la malattia in trattamento (ad es. cancro del sangue) si riaccenda è troppo alto. Nella ricerca, tuttavia, si sta svolgendo un intenso lavoro sull'utilizzo delle proprie cellule staminali anche per altre malattie.

Offerte combinate di aziende private e banche pubbliche di cellule staminali

Ci sono anche offerte che combinano banche pubbliche di cellule staminali con fornitori privati. Qui viene effettuata una registrazione nel registro pubblico dei donatori e i genitori decidono se vogliono rilasciare le cellule solo quando richiedono le cellule staminali per un donatore. In tal caso, otterrebbero anche indietro i soldi pagati per lo stoccaggio.

Sangue del cordone ombelicale: trapianto prezioso

La donazione del sangue del cordone ombelicale è soggetta a linee guida legali proprio come una normale donazione di sangue. Dopo una consultazione dettagliata con il medico o l'ostetrica, firmi una dichiarazione scritta di consenso alla donazione.

Più di 25.500 trapianti di sangue del cordone ombelicale sono stati effettuati dalla prima donazione di cellule staminali di successo in Francia nel 1988. Oltre 590.000 trapianti di sangue cordonale sono disponibili in tutto il mondo. Finora, le cellule staminali del sangue del cordone ombelicale sono state utilizzate con successo in oltre 80 malattie.

Scopri di più sugli usi per il sangue del tuo cordone ombelicale dal centro donatore nel tuo paese.

Tags.:  parassiti valori di laboratorio la salute delle donne 

Articoli Interessanti

add