Cancro della pelle: anche la luce solare favorisce le metastasi

Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Monaco di BavieraIl cancro della pelle nera è particolarmente pericoloso: forma rapidamente tumori figlie fatali (metastasi) nei polmoni, nel fegato o nel cervello. La luce solare non è solo la causa principale di ciò che è noto come melanoma maligno, le radiazioni UV promuovono anche la diffusione delle cellule tumorali nel corpo. La reazione infiammatoria della pelle dopo le scottature solari gioca un ruolo chiave in questo, ha scoperto un gruppo di ricerca americano-tedesco.

Migrazione lungo il flusso sanguigno

Gli scienziati hanno utilizzato topi affetti da cancro della pelle come oggetto di indagine. "Più e più volte abbiamo scoperto più metastasi di melanoma nei polmoni degli animali irradiati dai raggi UV", riferisce Evelyn Gaffal dell'Università di Bonn, uno dei principali autori dello studio. Nelle sezioni di tessuto, i ricercatori hanno osservato che le cellule cancerose si muovevano come piccoli ragni sui vasi sanguigni e quindi raggiungevano rapidamente gli organi. Gli scienziati descrivono la diffusione delle cellule tumorali lungo le pareti dei vasi come angiotropismo.

Segnali di allarme dalla pelle

Questo processo è apparentemente promosso da processi infiammatori nella pelle. All'inizio della fatidica catena di reazioni c'è un segnale di allarme (HMGB1), che le cellule della pelle danneggiate dai raggi UV inviano. Questo attrae alcune cellule immunitarie, i granulociti, che dovrebbero riparare il danno causato - si verifica una reazione infiammatoria. Ed è proprio questo processo, in realtà salutare, che apparentemente sostiene la migrazione delle cellule cancerose: la loro mobilità aumenta.

Escursione su vecchi sentieri

Le cellule tumorali utilizzano un meccanismo che era originariamente importante durante lo sviluppo embrionale: con il suo aiuto, i precursori delle cellule del pigmento migravano lungo i vasi sanguigni nella pelle. Apparentemente i granulociti riattivano questo meccanismo, che in realtà era stato spento, e le cellule cancerose seguono lo stesso percorso, solo nella direzione opposta.

Raddoppia il rischio dalla luce del sole

Lo studio mostra quindi che la luce solare è doppiamente rischiosa, prima per il danneggiamento del materiale genetico e poi per la promozione delle metastasi. Prendere il sole è particolarmente pericoloso quando le prime cellule della pelle sono già deteriorate.

La delucidazione del meccanismo potrebbe in futuro aiutare a sviluppare terapie che almeno blocchino la formazione di metastasi, perché è da queste che alla fine i pazienti muoiono.

Previsti 2500 decessi per cancro della pelle

Secondo il Robert Koch Institute, nel 2014 si prevede che circa 20.000 persone in Germania svilupperanno un cancro della pelle nero. Più di 2500 persone colpite moriranno di tumori figli negli organi interni, le cosiddette metastasi. (cfr)

Fonte: Evelyn Gaffal & Thomas Tüting et al.: L'infiammazione indotta dalle radiazioni ultraviolette promuove l'angiotropismo e le metastasi nel melanoma, Nature, DOI: 10.1038/nature13111

Tags.:  fitness sportivo dormire unione sessuale 

Articoli Interessanti

add