Psoriasi

Christiane Fux ha studiato giornalismo e psicologia ad Amburgo. L'esperto redattore medico scrive articoli di riviste, notizie e testi fattuali su tutti i possibili argomenti di salute dal 2001. Oltre al suo lavoro per, Christiane Fux è anche attiva nella prosa. Il suo primo romanzo poliziesco è stato pubblicato nel 2012 e scrive, progetta e pubblica anche le sue commedie poliziesche.

Altri post di Christiane Fux Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

La psoriasi è una malattia della pelle infiammatoria e non contagiosa. La predisposizione per questo è ereditata. I sintomi tipici sono macchie rosse ben definite ricoperte da scaglie argentee e forte prurito. La psoriasi progredisce in riacutizzazioni. Finora non è curabile, ma spesso è facile da trattare. Leggi qui le cause della psoriasi, come si manifesta e cosa puoi fare al riguardo.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici riconosciuti a livello internazionale per le diagnosi mediche. Si trovano, ad esempio, nelle lettere dei medici o nei certificati di inabilità al lavoro. L41M07L40

Breve panoramica

  • Descrizione: malattia cutanea infiammatoria, non contagiosa, quasi sempre cronica con progressione intermittente, grave desquamazione della pelle, progressione intermittente
  • Sintomi: aree della pelle nettamente delimitate, arrossate ricoperte da scaglie argentee, forte prurito
  • Cause: predisposizione genetica, reazione autoimmune nella pelle, possibili fattori scatenanti di ricadute sono stress, infezioni, cambiamenti ormonali, irritazioni e danni alla pelle
  • Trattamento: farmaci (pomate e creme antinfiammatorie con urea e acido salicilico, immunomodulatori, inibitori del TNF-alfa, inibitori dell'interleuchina), aggiustamento della dieta, tecniche di rilassamento
  • Dieta: dieta mediterranea - tanto pesce, poca carne, tante verdure, oli da cucina contenenti omega-3, vitamine; Astenersi dall'alcol
  • Prognosi: incurabile; Il numero, la durata e la gravità degli attacchi possono tuttavia essere significativamente ridotti con il giusto trattamento; la completa libertà dai sintomi è rara.

Psoriasi: cause e fattori scatenanti

La psoriasi (psoriasi vulgaris) è una malattia della pelle infiammatoria, non contagiosa, quasi sempre cronica che progredisce in recidive. La sua causa esatta non è ancora chiara, ma sono noti vari fattori che giocano un ruolo nello sviluppo della malattia.

Predisposizione genetica

Le persone con psoriasi sono geneticamente predisposte alla condizione della pelle. Questo è il motivo per cui anche i bambini i cui genitori hanno la psoriasi hanno un rischio molto più elevato di sviluppare la malattia. Ma non tutti coloro che portano i geni di rischio ottengono anche la psoriasi. La malattia spesso si manifesta solo quando viene aggiunto un fattore scatenante. Ma ci sono anche casi in cui i sintomi compaiono senza che sia riconoscibile un trigger specifico.

Sistema immunitario mal indirizzato

L'attore principale nell'insorgenza della malattia è il sistema immunitario. Le cellule immunitarie reagiscono a un attacco di psoriasi come una lesione cutanea: innescano reazioni infiammatorie nella pelle e accelerano i processi di rinnovamento cutaneo. Questo è il motivo per cui si forma costantemente un numero eccessivo di nuove cellule della pelle. Di solito l'epidermide si rinnova entro quattro settimane. Sono solo tre o quattro giorni per i pazienti con psoriasi.

Cambiamenti della pelle nella psoriasi

Con la psoriasi (psoriasi) si sviluppano focolai di infiammazione nella pelle, che provocano un aumento della cheratinizzazione e della desquamazione.

Trigger della psoriasi

Ci sono una serie di fattori che possono scatenare la psoriasi o provocare una nuova riacutizzazione.

Infezioni: nel corso di un'infezione, il sistema immunitario si rivolge non solo contro gli agenti patogeni, ma anche contro la pelle sana. In linea di principio, ogni infezione può portare a una riacutizzazione della psoriasi, ad esempio un'infezione da streptococchi (batteri che possono causare polmonite e infezioni del tratto urinario, tra le altre cose), morbillo, un'infezione simil-influenzale, un'infezione da HIV o un infiammazione cronica.

Stress: per alcuni, la malattia si manifesta in momenti di maggiore stress emotivo, ad esempio dopo la morte di parenti, durante lo stress a scuola o quando si perde il lavoro.

Cambiamenti ormonali: la psoriasi si verifica spesso per la prima volta quando l'equilibrio ormonale è disturbato. Questo può essere durante la pubertà, la gravidanza o la menopausa.

Lesioni della pelle: tagli ed escoriazioni, ma anche ustioni e persino scottature solari possono provocare una riacutizzazione.

Irritazione meccanica: graffi, pressione, ad esempio da una cintura stretta, e indumenti abrasivi sono altri possibili fattori scatenanti.

Farmaci: è noto che alcuni farmaci possono anche scatenare riacutizzazioni della psoriasi. Questi includono:

  • Farmaci antipertensivi (ACE-inibitori, beta-bloccanti)
  • Farmaci per abbassare il colesterolo (statine)
  • Antidolorifici (aspirina, ibuprofene, diclofenac)
  • interferone
  • Farmaci antimalarici e antireumatici
  • alcuni antibiotici (es. tetracicline)

Trattamento della psoriasi

La psoriasi attualmente non è curabile. Tuttavia, la gravità e il numero di attacchi possono essere significativamente ridotti con i moderni approcci terapeutici. Se i sintomi migliorano di almeno il 75%, il trattamento è considerato efficace.

La cura della pelle come base

Una cura adeguata è alla base di ogni terapia della psoriasi. La pelle delle persone psoriasiche è secca. I prodotti a base di olio e relipidanti sono quindi la scelta giusta. Ci sono anche creme e unguenti con urea o acido salicilico. Aiutano la pelle a immagazzinare l'umidità.

I farmaci rallentano il sistema immunitario

Se i prodotti per la cura non sono sufficienti, creme e unguenti antinfiammatori possono aiutare. Contengono, ad esempio, cortisone o ditranolo come principi attivi.

Nel caso di decorsi moderati e gravi della psoriasi, la pelle non viene solo trattata direttamente, ma l'eccessiva attività del sistema immunitario viene anche soppressa con compresse o iniezioni. Questi contengono i cosiddetti immunomodulatori come acitretina, ciclosporina o metotrexato (MTX).

L'ultima generazione di terapie sono anticorpi geneticamente modificati. Sono diretti contro alcune sostanze messaggere che riscaldano l'attività del sistema immunitario. Questi includono vari inibitori del TNF-alfa e anticorpi contro l'interleuchina. Sono molto costosi e vengono quindi prescritti solo quando altre opzioni terapeutiche sono insufficienti.

Trattamenti luce e bagno

Anche la pelle delle persone con psoriasi beneficia della luce solare. Pertanto la terapia della luce (fototerapia) con radiazioni appropriate può aiutare.

L'acqua salata allevia anche i sintomi, in particolare la salamoia. Luce e cure termali sono spesso combinate per formare una foto balneoterapia: l'acqua salata rende la pelle più sensibile ai raggi di luce.

Tecniche di rilassamento e psicoterapia

Lo stress è uno dei principali fattori scatenanti delle riacutizzazioni della psoriasi. I pazienti affetti da psoriasi beneficiano di tecniche di rilassamento come il training autogeno o il rilassamento muscolare progressivo.

La psoriasi può essere emotivamente stressante. Molti pazienti si sentono poco attraenti e inibiti, altre persone spesso li incontrano con disgusto e rifiuto - molte persone che non sono colpite non sanno che la psoriasi non è contagiosa. La psicoterapia può aiutare il paziente a far fronte allo stress psicologico della malattia.

Vuoi saperne di più sulle opzioni terapeutiche per la psoriasi? Allora leggi l'articolo Trattamento della psoriasi

Psoriasi - Dieta

I sintomi della psoriasi derivano da reazioni infiammatorie eccessive nel corpo. Il cibo e gli alimenti di lusso che alimentano tali processi infiammatori dovrebbero evitare le persone con psoriasi. Soprattutto, questo include:

  • alcol
  • Alimenti ricchi di acido arachidonico, come carne e salsiccia

Ma ci sono anche cibi che hanno un effetto antinfiammatorio. Ciò comprende:

  • Frutta e verdura che intrappolano molecole di ossigeno aggressive
  • Pesce, in particolare pesce di mare grasso, ricco di acidi grassi omega-3 anti-infiammatori
  • Oli commestibili con acidi grassi omega-3 come olio di lino o olio di vinaccioli

Molti pazienti affetti da psoriasi riferiscono che la loro pelle migliora quando omettono determinati alimenti, come agrumi o spezie piccanti. Ciò che sono, tuttavia, differisce da paziente a paziente. Quindi devi scoprire da solo cosa fa bene alla tua pelle. Un diario alimentare può aiutarti in questo.

Perdere peso in eccesso

Il tessuto adiposo, in particolare i depositi di grasso nell'addome, produce costantemente messaggeri infiammatori. I pazienti obesi con psoriasi possono migliorare significativamente i loro sintomi se perdono peso. I consigli dietetici di cui sopra ti aiuteranno a perdere il peso in eccesso. Inoltre, chiedi consiglio al tuo medico o nutrizionista.

Per maggiori informazioni sulla dieta per la psoriasi, leggi l'articolo Psoriasi - Dieta

  • "Non strofinare la forfora con l'asciugamano"

    Tre domande per

    Dott. med. Patrizio Hering,
    Specialista in dermatologia e allergologia
  • 1

    Devi affidarti al cortisone per la vita con la psoriasi?

    Dott. med. Patrick Hering

    No, il cortisone non è una terapia a lungo termine. È solo un elemento costitutivo nel trattamento della psoriasi. Altri sono la terapia della luce o gli analoghi della vitamina D3. Per i casi più gravi, esistono anche principi attivi che possono essere assunti per via orale e agire in tutto il corpo. Sfortunatamente, la psoriasi è una malattia genetica che non può essere curata. Per evitare riacutizzazioni, cerca di evitare potenziali fattori scatenanti come alcol, nicotina o alcuni farmaci.

  • 2

    Lo stress favorisce la psoriasi?

    Dott. med. Patrick Hering

    Lo stress è uno dei fattori scatenanti più potenti ed evitarlo è particolarmente difficile. Perché lo stress è tutto ciò che le persone trovano a disagio. Quello che si può prevenire, però, è lo "stress" meccanico o chimico per la pelle irritata. Questo perché le placche possono peggiorare se vengono eliminate con una spazzola o un asciugamano, ad esempio. Questo fenomeno ha anche un nome proprio: il fenomeno di Koebner.

  • 3

    In qualità di esperto, hai qualche consiglio speciale per le persone colpite?

    Dott. med. Patrick Hering

    Vai dallo specialista e fatti aiutare! La psoriasi è una malattia sistemica ed è spesso associata ad altre malattie, ad esempio del cuore. Se non trattata, non solo limita la qualità della vita, ma può anche ridurre l'aspettativa di vita. Al giorno d'oggi, lo specialista può curare bene ed efficacemente la psoriasi.

  • Dott. med. Patrizio Hering,
    Specialista in dermatologia e allergologia

    Dott. med. Patrick Hering era il vice primario della Clinica dermatologica PsoriSol (Hersbruck). Dirige uno studio di dermatologia, allergologia, medicina laser e chirurgia ambulatoriale a Monaco di Baviera.

Psoriasi: sintomi

La maggior parte dei pazienti affetti da psoriasi soffre di psoriasi volgare. Tipici di questa forma di psoriasi sono macchie sulla pelle nettamente definite, rosse e leggermente rialzate. Sono ricoperti da scaglie bianco-argento chiamate placche. Le aree cutanee interessate sono talvolta piccole e puntiformi, ma possono anche essere più grandi. Possono anche essere molto pruriginosi.

Le squame superficiali sono facili da raschiare. Quelli più profondi, invece, si siedono più saldamente su uno strato di pelle giovane e sottile. Se questa cuticola viene rimossa, si verifica un piccolo sanguinamento puntiforme della pelle (fenomeno di Auspitz).

Le placche si verificano preferibilmente nelle seguenti parti del corpo:

  • Gomito
  • ginocchio
  • Area del sacro
  • testa pelosa
  • Piega glutea
  • Zona dietro le orecchie
  • regione dell'ombelico

Nei casi più gravi, i cambiamenti della pelle infiammata non sono limitati a determinate regioni, ma si verificano su vaste aree della pelle del corpo.

Forme speciali di psoriasi

Oltre alla psoriasi volgare, esistono molte altre forme di psoriasi che causano sintomi diversi. I più importanti sono spiegati di seguito:

Psoriasi guttata

Questa forma comune di psoriasi si verifica principalmente dopo precedenti infezioni da streptococco (mandorla) e si manifesta sotto forma di numerose piccole macchie. La psoriasi guttata è spesso accompagnata da un forte prurito.

Dopo che l'infezione è finita, può recedere o può trasformarsi in psoriasi volgare cronica. Quindi le macchie di solito non sono così numerose, ma più grandi.

Psoriasi eruttiva-esantematica

La psoriasi eruttiva-esantematica è una forma di psoriasi guttata. Si verifica anche principalmente dopo infezioni, ma può anche essere la prima forma di una nuova malattia (prima manifestazione) con la psoriasi.

Nel giro di poche settimane, compaiono piccoli focolai, spesso molto pruriginosi, su parti del corpo dove non si verifica la "psoriasi comune" (psoriasi volgare). La psoriasi eruttiva-esantematica può guarire da sola o diventare cronica.

Psoriasi essudativa

La psoriasi essudativa è una forma altamente infiammatoria di psoriasi. Di solito inizia con i sintomi della psoriasi eruttiva-esantematica. Le aree colpite diventano quindi arrossate e di conseguenza sviluppano una "cucitura" infiammata. Le secrezioni della ferita vengono in superficie e coprono i fuochi della psoriasi sotto forma di croste giallastre.

Psoriasi pustolosa

La psoriasi pustolosa è una forma speciale piuttosto rara di psoriasi. Tipiche qui sono le vescicole (pustole) piene di pus sulla pelle arrossata. Questa forma di psoriasi si manifesta solitamente sulle mani e sui piedi, soprattutto sui palmi delle mani e sulla pianta dei piedi. Ma c'è anche una forma generalizzata in cui è colpito tutto il corpo.

Eritrodermia psoriasica

L'eritroderma psoriasico è una rara forma di psoriasi in cui l'intera pelle diventa rossa e spessa. Questo lo rende più rigido e può strappare le articolazioni e formare le cosiddette crepe. Il ridimensionamento è meno pronunciato in questa forma. A causa dell'estesa infiammazione della pelle, i pazienti di solito sviluppano anche sintomi generali come febbre, affaticamento e sensazione di malattia.

L'eritroderma psoriasico di solito si verifica dopo una forte radiazione UV, una terapia locale aggressiva o una malattia virale o batterica.

Psoriasi inversa

La psoriasi inversa si manifesta principalmente nelle zone del corpo in cui le superfici cutanee si sfregano l'una contro l'altra, ad esempio sotto le ascelle o il seno, nella pancia e nelle pieghe anali e nelle cavità delle ginocchia. Nella psoriasi inversa, non c'è rivestimento squamoso perché è allentato dall'attrito della pelle.

Psoriasi del cuoio capelluto

La psoriasi colpisce anche il cuoio capelluto in più di due terzi dei pazienti. Le placche spesso si estendono oltre l'attaccatura dei capelli e sono chiaramente visibili sulla fronte o sul collo. Questo è particolarmente stressante per le persone colpite, poiché i cambiamenti della pelle sono difficili da nascondere qui.

Il trattamento viene effettuato con gli stessi principi attivi del resto del corpo, tranne per il fatto che sulla testa pelosa non vengono utilizzate creme, ma appositi shampoo. Affinché questi possano funzionare, le scale devono essere prima allentate e rimosse, se possibile. Ci sono anche shampoo speciali per questo.

Se il trattamento esterno non è sufficiente, i farmaci che rallentano l'attività del sistema immunitario possono anche aiutare con la psoriasi del cuoio capelluto.

Puoi leggere di più su questa forma di psoriasi nell'articolo Psoriasi - Cuoio capelluto.

Artrite psoriasica

Circa un paziente su cinque con psoriasi sviluppa l'artrite psoriasica con il progredire della malattia: l'infiammazione si diffonde alle articolazioni (artrite = infiammazione articolare). Ma di solito ci vogliono alcuni anni fino ad allora. Tuttavia, l'artrite psoriasica può verificarsi prima che si manifestino i sintomi della pelle. In singoli casi, la pelle rimane completamente priva di sintomi.

L'artrite psoriasica può colpire la sinovia, le ossa, il periostio e le articolazioni delle capsule articolari, dei tendini o dei legamenti. Sono interessate le seguenti articolazioni:

  • Spesso le articolazioni delle mani o dei piedi si infiammano. Poi fanno male e si gonfiano. Spesso questi sintomi vengono confusi con reumatismi o gotta.
  • Per alcuni pazienti sono in particolare le articolazioni più grandi a causare disagio, simmetricamente dalla clavicola alla caviglia.
  • I sintomi si verificano raramente nella colonna vertebrale o nelle articolazioni sacro-iliache del bacino (articolazioni sacroiliache). Questo può irrigidire le articolazioni. Questa forma è spesso confusa con la spondilite anchilosante.

Diagnosi e trattamento

La diagnosi di artrite psoriasica viene spesso posta solo quando sono presenti le caratteristiche alterazioni cutanee e ungueali e il cosiddetto fattore reumatoide non può essere rilevato nel sangue.

L'artrite psoriasica viene trattata nei casi più lievi con farmaci antinfiammatori non steroidei, che dovrebbero contenere l'infiammazione. Anche la fisioterapia può aiutare. Nei casi più gravi, al paziente vengono somministrati farmaci più potenti che indeboliscono il sistema immunitario.

Per informazioni più dettagliate su questa forma di psoriasi, vedere il post sull'artrite psoriasica.

Psoriasi ungueale

Spesso le unghie delle mani e dei piedi cambiano con la psoriasi (fino al 50% di tutti i pazienti affetti da psoriasi e fino al 70% di tutti i pazienti con artrite psoriasica). Di solito non è interessato solo un chiodo, ma diversi contemporaneamente.

Tipici sono i diversi motivi caratteristici delle macchie sulle unghie. Spesso anche le unghie perdono la loro forza: diventano porose o addirittura friabili. Un'unghia interessata può anche cadere completamente, ad esempio se il letto ungueale si infiamma o la pelle sotto l'unghia è molto squamosa.

Diagnosi e trattamento

La diagnosi è difficile se la psoriasi ungueale si sviluppa prima che i sintomi cutanei della psoriasi siano visibili. Quindi c'è il rischio di confusione con infezioni fungine o eczema.

La psoriasi delle unghie deve essere trattata il più rapidamente possibile in modo che le condizioni delle unghie non si deteriorino ulteriormente. Tuttavia, spesso occorrono mesi prima che il trattamento funzioni e, poiché le unghie crescono lentamente, i cambiamenti rimangono visibili a lungo.

Per il trattamento sono disponibili preparati che vengono applicati all'unghia malata, come smalti o unguenti speciali. Contengono, ad esempio, cortisone o urea come principi attivi. Alcuni pazienti ricevono anche altre terapie come la PUVA o il trattamento interno (sistemico) con compresse, iniezioni o infusioni.

Puoi trovare maggiori informazioni su questo aspetto specifico della psoriasi nel testo sulla psoriasi ungueale.

Psoriasi: esami e diagnosi

Il medico riconosce la psoriasi dai tipici cambiamenti della pelle che di solito compaiono su regioni del corpo caratteristiche come gomiti, ginocchia, pieghe glutei e testa pelosa.

Un semplice test cutaneo fornisce anche una chiara evidenza: è tipico della psoriasi che il sanguinamento puntiforme della pelle si verifica quando l'ultima cuticola viene rimossa da un'area interessata.

Anche le unghie cambiano frequentemente con la psoriasi: sono macchiate, giallastre e fragili. Tali cambiamenti delle unghie possono confermare il sospetto di psoriasi.

Se la diagnosi non è chiara, il medico può prelevare un campione di pelle (biopsia) per escludere altre malattie con sintomi simili. Ciò comprende:

  • Malattie fungine
  • Lichene della pelle
  • sifilide
  • Eczema

Psoriasi: decorso della malattia e prognosi

La psoriasi può manifestarsi a qualsiasi età. Tuttavia, spesso si manifesta per la prima volta in giovane età adulta. In Germania, circa il due per cento della popolazione soffre più o meno gravemente di psoriasi.

Al momento non esiste una cura per la malattia. Funziona in periodi, cioè periodi relativamente privi di sintomi si alternano a fasi di gravi sintomi della psoriasi. In alcuni pazienti, i sintomi scompaiono completamente per molto tempo o addirittura non ritornano mai.

La psoriasi è molto diversa da un individuo all'altro per quanto riguarda:

  • Gravità e tipo di sintomi della pelle
  • Localizzazione (posizione) dei sintomi della pelle
  • Durata degli attacchi
  • Frequenza e gravità delle recidive
  • Durata dei periodi (relativamente) privi di sintomi

Prevenire le riacutizzazioni

Adottando uno stile di vita appropriato, gli stessi pazienti affetti da psoriasi possono contribuire a garantire che le ricadute diventino meno frequenti e meno gravi. Ciò include in particolare la capacità di far fronte allo stress ed evitare stress inutili, una dieta antinfiammatoria, la riduzione del peso in eccesso e la rinuncia ad alcol e sigarette.

Informazioni aggiuntive

Libri:

  • Schäfer, G.N.: Psoriasi (psoriasi) / neurodermite (eczema endogeno) - Risposte alle domande quotidiane dalla A alla Z, autopubblicato, 2006

Linee guida:

  • Linea guida S3 "Terapia della psoriasi vulgaris" della Società tedesca di dermatologia, a partire dal 2017

Gruppi di auto aiuto:

  • Associazione tedesca per la psoriasi: https://www.psoriasis-bund.de/selbsthilfe-vor-ort/
  • Psoriasis Self-Help Working Group e.V.: http://www.psoriasis-selbsthilfe.org/
Tags.:  medicina palliativa capelli mestruazioni 

Articoli Interessanti

add