Agopuntura prenatale

Dott. rer. nazionale Daniela Oesterle è una biologa molecolare, genetista umana e redattrice medica. Come giornalista freelance, scrive testi su temi di salute per esperti e profani e cura articoli scientifici specialistici di medici in tedesco e inglese. È responsabile della pubblicazione di corsi di alta formazione certificati per professionisti del settore medico per una rinomata casa editrice.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

L'agopuntura prenatale è una delle principali aree di applicazione dell'agopuntura in ostetricia. Lo scopo del metodo di guarigione cinese è preparare in modo ottimale la donna incinta fisicamente e mentalmente al parto. L'inserimento degli aghi sottili può stimolare il travaglio, alleviare i dolori del travaglio e abbreviare il processo del travaglio. Maggiori informazioni sull'agopuntura prenatale!

Preparazione al parto con l'agopuntura

La gravidanza è una fase delicata sia per la madre che per il bambino. Molte donne incinte apprezzano quindi le possibilità di metodi di guarigione alternativi e complementari, ad esempio quando si tratta di trattare i disturbi. L'agopuntura è un metodo di guarigione complementare molto popolare. Ha vari usi in ginecologia e ostetricia.

Esperti appositamente formati ed esperti usano gli aghi nelle prime fasi della gravidanza contro il mal di schiena, l'ansia o la depressione. Verso la fine della gravidanza, l'agopuntura prenatale può aiutare

  • alleviare la paura del parto,
  • innescare contrazioni assenti,
  • Ridurre il dolore del travaglio e/o
  • accorciare il corso del travaglio.

Paura del parto

Molte donne incinte temono il dolore del parto. Paure molto forti possono portare a stress psicologico e compromettere il travaglio naturale. L'agopuntura prenatale può aiutare le donne incinte a rilassarsi e ridurre l'ansia.

Dolore e durata del travaglio

L'agopuntura prenatale può ridurre la necessità di farmaci antidolorifici nelle donne durante il parto. Inoltre, la durata del travaglio di apertura (il travaglio che avvia il travaglio) può essere ridotta da una media di dieci a otto ore. Inoltre, l'agopuntura prenatale può aiutare la cervice a diventare più flessibile all'inizio del parto, il che significa che la maturazione cervicale è migliorata. Nel complesso, l'agopuntura preparatoria al parto può apparentemente abbreviare la durata del parto.

Una volta che il bambino è nato, la placenta deve ancora essere escreta (placenta). Qui l'agopuntura può favorire il distacco della placenta e quindi prevenire possibili complicazioni.

Assenza di travaglio

Se la data di scadenza viene superata, si può tentare di indurre il travaglio inserendo gli aghi. I terapisti usano anche l'agopuntura per indurre il travaglio in caso di rottura prematura della vescica.

Migliore recupero

Secondo l'esperienza degli esperti, la preparazione al parto con l'agopuntura ha un altro vantaggio: il recupero fisico dopo il parto sembra essere migliorato dal metodo di guarigione cinese. Finora, tuttavia, non ci sono studi scientifici su questo.

Agopuntura prenatale: processo ed effetti collaterali

Di norma, l'agopuntura prenatale viene eseguita una volta alla settimana per 20-30 minuti dalla 36a settimana di gravidanza. A seconda dell'obiettivo del trattamento, gli aghi sottili vengono posizionati su diverse aree della pelle.

L'agopuntura è una delle procedure delicate che non hanno quasi effetti collaterali. In alcuni casi c'è irritazione della pelle o piccolo sanguinamento nel sito di iniezione e leggero capogiro (nelle donne con cattiva circolazione).

Tuttavia, vale quanto segue: far eseguire l'agopuntura prenatale solo da un esperto, ad esempio un medico, un terapista e un'ostetrica con una formazione specifica in agopuntura.

Tags.:  nutrimento rimedi casalinghi desiderio insoddisfatto di avere figli 

Articoli Interessanti

add