sudore

Martina Feichter ha studiato biologia con una materia elettiva farmacia a Innsbruck e si è anche immersa nel mondo delle piante medicinali. Da lì non era lontano da altri argomenti medici che la affascinano ancora oggi. Si è formata come giornalista presso l'Axel Springer Academy di Amburgo e lavora per dal 2007 - prima come redattrice e dal 2012 come scrittrice freelance.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

La sudorazione è il meccanismo protettivo naturale del corpo contro il surriscaldamento. Quando l'organismo si riscalda sotto il sole cocente, durante un'attività fisica faticosa o nella sauna, l'eccessivo calore corporeo viene ceduto attraverso la sudorazione. La maggior parte delle persone inizia anche a sudare quando è eccitata o quando mangia cibi piccanti. Ci sono anche persone che sudano generalmente ed eccessivamente. Tale iperidrosi (iperidrosi) può ridurre significativamente la qualità della vita delle persone colpite. Leggi qui cosa possono causare sudorazione abbondante, sudorazioni improvvise e sudorazioni notturne e cosa si può fare al riguardo.

Breve panoramica

  • Che cosa sta sudando? Meccanismo di regolazione del corpo per emettere calore eccessivo. Ma può anche essere dovuto a una malattia.
  • Cause: ad es. B. sforzo fisico, nervosismo, menopausa, gravidanza, ma anche malattie varie (come ipertiroidismo, morbo di Parkinson, ipoglicemia nel diabete, malnutrizione), farmaci o astinenza da alcol o droghe
  • Quando dal dottore? In caso di sudorazione profusa senza causa apparente, sudorazione improvvisa senza motivo apparente, sudorazioni notturne ricorrenti o febbre accompagnata oltre i 40 ° C
  • Terapia: a seconda della causa, ad es. B. Antitraspiranti per uso esterno, farmaci per l'ingestione (antiidrotici), ionoforesi dell'acqua del rubinetto, iniezioni di botox, interventi chirurgici (es. asportazione delle ghiandole sudoripare sotto l'ascella)
  • Suggerimenti: ad es. B. Evitare indumenti permeabili all'aria, scarpe in pelle anziché calzature in materiali sintetici, evitare pasti grassi e piccanti, utilizzare deodoranti, perdere peso, piante medicinali (salvia, candela nera argentata, ecc.), andare regolarmente in sauna e / o fare esercizio per allenare la funzione delle ghiandole sudoripare

Sudorazione: descrizione

La sudorazione è principalmente un meccanismo di regolazione naturale del corpo: viene utilizzata per rilasciare il calore corporeo in eccesso, ma può anche essere innescata da fattori emotivi come ad esempio la paura del palcoscenico. Secondo questo, gli esperti distinguono tra le seguenti forme di sudorazione normale:

  • Sudorazione termoregolatrice: regola l'aumento della temperatura corporea (ad esempio in caso di caldo estremo o dopo l'attività fisica) verso il basso.
  • Sudorazione emotiva (sudorazione emotiva): l'eccitazione nervosa, come si verifica con pregiudizi, ansia da esame, paura del palcoscenico, rabbia o paura, fa sì che la maggior parte delle persone suda principalmente sui palmi delle mani e delle ascelle, ma anche sulla pianta dei piedi e sulla fronte.
  • Sudorazione gustativa (sudorazione del gusto): masticare cibi acidi o piccanti e bere alcolici stimolano il metabolismo e quindi la produzione di calore. Ciò si traduce principalmente in sudorazione del viso (fronte, guance, labbro superiore), meno frequente sul tronco (parte superiore del corpo). La sudorazione dopo aver consumato cibi o bevande calde non fa parte della sudorazione gustativa in senso stretto, poiché la produzione di sudore non è direttamente innescata da uno stimolo gustativo.

Oltre alla sudorazione "normale" (fisiologica), esiste anche la sudorazione patologica (patologica). Le transizioni tra loro sono fluide, poiché la quantità di sudore prodotta varia notevolmente da persona a persona.

sudorazione anormale

I disturbi nella produzione di sudore possono variare in gravità: la persona interessata non suda affatto o suda meno o eccessivamente. A seconda della situazione, i medici parlano di:

  • Anidrosi: la secrezione di sudore viene soppressa, il che significa che le persone colpite non sudano affatto.
  • Ipoidrosi: la secrezione di sudore è ridotta, quindi i pazienti sudano meno del normale.
  • Iperidrosi (anche iperidrosi): la sudorazione è aumentata. Tuttavia, non tutti coloro che sudano copiosamente soffrono di iperidrosi da un punto di vista medico. Perché il termine non è definito dalla quantità di sudore, ma dal malfunzionamento della sudorazione, che va oltre la termoregolazione che sarebbe necessaria.

Iperidrosi

L'iperidrosi può essere suddivisa in diversi aspetti.Da un lato si distingue tra iperidrosi primaria e secondaria a seconda della causa:

  • Iperidrosi primaria: chiamata anche iperidrosi essenziale o idiopatica. Nessuna malattia sottostante o causa esterna per un aumento della sudorazione può essere trovata qui. L'iperidrosi primaria è molto più comune di quella secondaria. Di solito inizia durante la pubertà e dura per tutta la vita. L'aumento della sudorazione è spesso innescato da eccitazione, nervosismo e altre forme di tensione emotiva.
  • Iperidrosi secondaria: qui, la sudorazione eccessiva è un sintomo di una malattia. Infezioni (influenza, malaria, ecc.), tumori (leucemia, cancro ai linfonodi, ecc.), malattie metaboliche (ad es. diabete), disturbi ormonali (come ipertiroidismo o menopausa) o malattie neurologiche (come il morbo di Parkinson) possono essere fattori scatenanti ) in questione. A differenza dell'iperidrosi primaria, a volte si verificano sudorazioni notturne anche nell'iperidrosi secondaria.

D'altra parte, l'iperidrosi può essere classificata in base a dove il corpo secerne un aumento del sudore: le persone che sudano eccessivamente su tutto il corpo soffrono di iperidrosi generalizzata. Ciò è particolarmente evidente nell'iperidrosi secondaria, cioè quando l'eccessiva sudorazione è dovuta a una determinata malattia. D'altra parte, c'è l'iperidrosi focale, in cui le persone colpite sudano molto solo in alcune parti del corpo, ad esempio sotto le ascelle (iperidrosi axillaris) o sulle mani (iperidrosi manuum). Questo è particolarmente il caso dell'iperidrosi primaria.

Se l'eccessiva sudorazione è accompagnata da sintomi come arrossamento della pelle, compresa una sensazione di calore (arrossamento), una percezione modificata degli stimoli sensoriali (disturbi sensoriali) o dolore, i medici parlano di malattia del sudore. Se un'abbondante sudorazione è accompagnata da un odore sgradevole (rancido, ammuffito, di formaggio, ecc.), si parla di bromidrosi.

Sudorazione: quando è necessario consultare un medico?

La sudorazione è spesso una reazione del corpo completamente normale e spesso correlata alla situazione. Tuttavia, una visita da un medico è consigliabile nei seguenti casi:

  • Sudorazione improvvisa e profusa senza causa apparente
  • sudorazioni improvvise che non possono essere spiegate
  • Sudorazioni notturne improvvise e ripetute che non possono essere spiegate (ad esempio a causa di una temperatura ambiente troppo alta)
  • Sudorazione con febbre che supera i 40°C, dura più di tre giorni o ha una causa poco chiara

Chiamare immediatamente il medico di emergenza:

  • Sudorazione con irrequietezza e annebbiamento della coscienza nei diabetici
  • Sudorazione improvvisa con vertigini e perdita di coscienza, se lo svenimento dura più di un minuto o se la persona sviene più spesso
  • Shock con sudore freddo, pelle grigia, fredda, tremori, irrequietezza, paura e forse sonnolenza o persino perdita di coscienza

Sudorazione: cause e possibili malattie

Nessuna causa chiara può essere trovata per l'iperidrosi primaria. Tuttavia, le alte temperature, lo sforzo fisico, il nervosismo e l'eccitazione spesso provocano un aumento della sudorazione nelle persone colpite.

Le principali cause di iperidrosi secondaria sono:

  • Febbre: quando il corpo aumenta la sua temperatura a 38 ° C e oltre nella lotta contro gli agenti patogeni invasori, i medici parlano di febbre. Mentre l'aumento della temperatura è accompagnato da pelle fredda e secca e talvolta da brividi, la pelle calda e arrossata e la sudorazione preannunciano l'abbassamento della febbre.
  • Malattie infettive: la febbre con sudorazione è un sintomo comune di malattie infettive come influenza, raffreddore, avvelenamento del sangue (sepsi) e malaria. Le infezioni croniche come l'AIDS e la tubercolosi sono spesso accompagnate da sudorazione (soprattutto durante il sonno), nonché da stanchezza e prestazioni ridotte.
  • Menopausa: i cambiamenti nell'equilibrio ormonale durante la menopausa si manifestano in molte donne con sintomi come aumento della sudorazione e possibilmente sudorazione (vampate di calore).
  • Gravidanza e puerperio: Le fluttuazioni ormonali durante la gravidanza e il puerperio possono anche innescare un aumento della sudorazione ed eventualmente della sudorazione.
  • Iperidrosi (iperidrosi): circa il cinque percento della popolazione soffre di una tendenza ereditaria a sudare.
  • Molto sovrappeso: insieme a problemi articolari, mancanza di respiro e scarse prestazioni, l'eccessiva sudorazione è uno dei sintomi aspecifici dell'essere molto sovrappeso. La ragione di ciò è una regolazione del calore disturbata dall'aumento del tessuto sub-grasso.
  • Tiroide iperattiva (ipertiroidismo): un'eccessiva sudorazione con notevole sensibilità al calore può indicare una tiroide iperattiva. Altri possibili segni di ipertiroidismo sono nervosismo, tremori alle mani e perdita di peso nonostante l'aumento dell'appetito.
  • Ipoglicemia nel diabete: la sudorazione con irrequietezza nei diabetici è solitamente un segno di ipoglicemia. Ulteriori sintomi sono voglie, palpitazioni, tremori e forse sonnolenza o persino perdita di coscienza. L'ipoglicemia può svilupparsi nelle persone con diabete se saltano un pasto, usano la dose sbagliata di farmaci per abbassare la glicemia, bevono alcolici o hanno un aumento del fabbisogno di glucosio, ad esempio a causa di infezioni o sforzi fisici. Se l'ipoglicemia è accompagnata da un annebbiamento della coscienza, dovresti chiamare il medico di emergenza!
  • Malattia di Parkinson (morbo di Parkinson): anche all'inizio della malattia di Parkinson, possono verificarsi una ridotta tolleranza al calore e sudorazione. I pazienti si lamentano particolarmente spesso di sudorazioni notturne. Nei malati di Parkinson, nei quali la mobilità motoria cambia in modo significativo nelle fasi, la sudorazione profusa è particolarmente evidente nelle fasi di scarsa mobilità (fasi spente).
  • Shock: le persone in stato di shock (come un attacco di cuore, una grave perdita di sangue, una grave allergia) iniziano a sudare freddo. Hanno la pelle grigia e fresca, tremano, sono irrequieti e/o hanno paura. Ci può essere anche sonnolenza o addirittura perdita di coscienza (svenimento). Se ci sono segni di shock, dovresti chiamare immediatamente il medico di emergenza!
  • Svenimento (sincope vasovagale): questa è la forma più comune di perdita di coscienza in persone altrimenti sane. La breve perdita di coscienza è solitamente preceduta da debolezza, vertigini, sudorazione e pallore, nonché un improvviso calo della pressione sanguigna e un brusco calo della frequenza cardiaca. Tale svenimento può essere innescato, ad esempio, da stress emotivo, paura e dolore. Chiama un'ambulanza se sono stati incoscienti per più di un minuto o se svengono più spesso.
  • Calo della pressione sanguigna quando si cambia posizione (disregolazione ortostatica): anche quando ci si alza da sdraiati o seduti, la pressione sanguigna può scendere improvvisamente. Il risultato è un'improvvisa esplosione di sudore, vertigini e oscurità. Sono possibili anche ronzio nelle orecchie, palpitazioni e nausea, nonché una breve perdita di coscienza (sincope ortostatica o svenimento). Lo stesso vale qui come sopra: se si sviene per più di un minuto o si verifica più frequentemente, è necessario allertare un medico di emergenza!
  • Aritmia cardiaca: se il cuore batte troppo velocemente, troppo lentamente o in modo irregolare, la persona interessata può improvvisamente sudare o diventare nera, simile alla disregolazione ortostatica. Tali aritmie cardiache dovrebbero essere chiarite da un medico!
  • Insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca): aumento della sudorazione, palpitazioni e mancanza di respiro anche con poco sforzo possono essere causati da un cuore debole.
  • Anemia: come per l'insufficienza cardiaca, anche il minimo sforzo può innescare un aumento della sudorazione, palpitazioni e mancanza di respiro.
  • Malnutrizione (ad es. anoressia): se il corpo non è sufficientemente fornito di sostanze nutritive, anche un leggero sforzo provoca un aumento della sudorazione, palpitazioni e mancanza di respiro.
  • Malattie reumatiche: Le malattie reumatiche come l'artrite reumatoide e il lupus eritematoso possono causare sudorazione (soprattutto sudorazione notturna), affaticamento e scarse prestazioni.
  • Malattie tumorali: i tumori maligni come la leucemia o il cancro della ghiandola linfatica causano spesso sudorazione (soprattutto sudorazione notturna), affaticamento e prestazioni ridotte. Sudorazione o sudorazione costante, palpitazioni e mal di testa possono essere causati da rari tumori che producono ormoni (come il feocromocitoma: tumore della corteccia surrenale).
  • Disturbo d'ansia, attacco di panico: sudorazione o sudorazione costante combinata con palpitazioni e mal di testa possono essere segni di un disturbo d'ansia o di un attacco di panico.
  • Sindrome da astinenza (come nella dipendenza da alcol, tossicodipendenza): sudorazione costante o spasmodica con palpitazioni, mal di testa e spesso tremori e nervosismo, ad esempio, negli alcolisti quando non assumono la loro droga (alcool). Gli stessi sintomi di astinenza possono verificarsi in altri tossicodipendenti come i tossicodipendenti o le pillole.
  • Farmaci: alcuni farmaci possono causare sudorazione eccessiva come effetto collaterale, come beta-bloccanti (farmaci cardiovascolari), antidepressivi, ormoni tiroidei e integratori di cortisone.

Sudorazione: cosa fa il medico?

Per chiarire un'eccessiva sudorazione o attacchi di sudorazione inspiegabili, il medico chiederà prima al paziente la sua storia medica (anamnesi). Ad esempio, può essere utilizzato per descrivere le situazioni in cui si verificano sudorazione eccessiva e/o sudorazione al fine di ricavare ipotesi sulle possibili cause. Ad esempio, la sudorazione notturna è più comune nell'alcolismo. Insufficienza cardiaca, bronchite, infezione da HIV/AIDS, malattie autoimmuni, tumori (come il cancro ai linfonodi) e altre malattie possono anche innescare la sudorazione notturna.

Se l'eccessiva sudorazione e gli scoppi di sudorazione sono accompagnati da altri sintomi come febbre, mancanza di respiro, scarse prestazioni, queste informazioni aiutano anche il medico a fare una diagnosi. Il paziente deve anche informare il medico di eventuali farmaci che ha assunto. Ulteriori esami possono quindi confermare o smentire eventuali sospetti formulati dal medico:

  • Esame fisico: questo è un passaggio di routine quando un paziente si rivolge a un medico per sintomi come sudorazione eccessiva, sudorazione e/o sudorazione notturna.
  • Misurare la febbre: Con il termometro clinico, il medico (o il paziente stesso) può determinare se un aumento della temperatura corporea (da 37,5 a 38 ° C) o una febbre (da 38 ° C) accompagna la sudorazione.
  • Misurazione della pressione sanguigna: come parte dell'esame obiettivo, il medico di solito misura anche la pressione sanguigna. La misurazione della pressione sanguigna è particolarmente importante in situazioni di emergenza in cui si verificano sudorazione improvvisa, vertigini e oscurità davanti agli occhi con possibile perdita di coscienza. Il medico di emergenza allarmato misurerà anche la pressione sanguigna dei pazienti con segni di shock come sudore freddo, pelle grigia e fredda e tremori.
  • Esami del sangue: se la sudorazione e la sudorazione notturna nelle donne sono causate dall'ingresso in menopausa, ciò può essere rilevato dalla concentrazione di ormoni sessuali nel sangue. La quantità di ormoni tiroidei nel sangue aiuta a diagnosticare l'ipertiroidismo come causa di sudorazione profusa e sensibilità al calore. La sudorazione improvvisa nei diabetici può essere causata dall'ipoglicemia, che può essere osservata nel livello di zucchero nel sangue. Gli esami del sangue sono indicati anche per altre malattie che possono essere causa di sudorazione profusa, come anemia, malattie reumatiche, infezioni, leucemia e altre malattie tumorali.
  • Metodi di imaging: raggi X, ultrasuoni (ecografia), tomografia computerizzata (TC), tomografia a risonanza magnetica (MRT, risonanza magnetica) e simili vengono utilizzati se il medico ha un sospetto specifico sulla causa dell'aumento della sudorazione, ad esempio cancro linfatico o insufficienza cardiaca. Se il sospetto è confermato, i test di imaging possono aiutare a stimare l'estensione della malattia in modo più preciso.
  • Esame del midollo osseo: Un campione del midollo osseo viene prelevato e analizzato (puntura del midollo osseo, biopsia del midollo osseo) se, ad esempio, la leucemia o il cancro dei linfonodi è una possibile causa di sudorazione eccessiva (soprattutto sudorazione notturna).
  • Elettrocardiografia (ECG): l'attività elettrica del cuore viene registrata e analizzata, ad esempio se si sospetta un'aritmia cardiaca.
  • Esame neurologico: viene esaminato lo stato funzionale e prestazionale dei tratti nervosi se la malattia di Parkinson potrebbe essere responsabile di focolai di sudorazione e sudorazioni notturne.

Sudorazione anormale: trattamento

A seconda di quanto è pronunciata la sudorazione, della causa sottostante e di quanto il paziente ne soffre, il medico ha diverse opzioni per trattare l'eccessiva produzione di sudore.

Nell'iperidrosi secondaria, la malattia di base (obesità, anemia, aritmie cardiache, cancro, artrite reumatoide, ecc.) viene trattata quando possibile. Ma a volte questo non è sufficiente per sbarazzarsi di sudorazione eccessiva, sudorazioni e/o sudorazioni notturne. Quindi si può provare una delle opzioni di trattamento che vengono utilizzate anche per l'iperidrosi primaria. Questi includono, ad esempio:

  • Antitraspiranti (antitraspiranti, inibitori del sudore): assicurano che le ghiandole sudoripare rilascino meno sudore. Questo effetto si basa sui sali metallici contenuti, che sono principalmente sali di alluminio come il cloruro di alluminio esaidrato. Gli antitraspiranti vengono utilizzati esternamente, ad esempio come deodorante roll-on, crema o polvere.
  • Ionoforesi dell'acqua del rubinetto: viene utilizzata principalmente per mani e piedi sudati e meno spesso per sudorazione profusa sotto le ascelle o altre parti del corpo. Una debole corrente viene fatta passare attraverso le aree cutanee interessate con l'aiuto di bagni d'acqua o elettrodi umidi.
  • Farmaci per l'ingestione: i cosiddetti antiidrotici vengono somministrati ad esempio quando c'è un'eccessiva sudorazione in tutto il corpo e la causa è sconosciuta (iperidrosi primaria generalizzata). Tuttavia, sono solo moderatamente efficaci e causano effetti collaterali abbastanza rapidamente. Se la sudorazione eccessiva si verifica principalmente in situazioni di stress psicologico o è il risultato di una malattia mentale (come disturbo d'ansia, attacchi di panico), a volte vengono prescritti farmaci psicotropi, tranquillanti o sedativi (sedativi).
  • Tossina botulinica: la tossina batterica, nota anche con il nome di farmaco Botox, viene iniettata nei palmi delle mani o nelle ascelle, ad esempio, dove blocca la secrezione di sudore. Tali iniezioni di botox possono essere piuttosto dolorose e di solito vengono utilizzate solo per forme più gravi di iperidrosi.
  • Terapia chirurgica: le procedure chirurgiche vengono messe in discussione solo se i metodi di trattamento non chirurgici (conservativi) non hanno successo. Ad esempio, una forte sudorazione sotto le ascelle può essere fermata tagliando (escissione) o "raschiando" (curettage) le ghiandole sudoripare. Con le mani sudate, alcuni nervi nella zona del torace possono essere recisi (simpatectomia toracica endoscopica, ETS). Di conseguenza, diminuisce anche la sudorazione sotto le ascelle e sul viso. Dopo l'operazione, tuttavia, molti pazienti sudano più intensamente in altre parti del corpo per compensare.

Sudorazione: puoi farlo da solo

I seguenti consigli contro la sudorazione eccessiva (iperidrosi) possono essere utili:

  • Indumenti ariosi: indossare indumenti larghi e permeabili all'aria, preferibilmente di cotone e lana, ma senza fibre sintetiche.
  • Look a cipolla: vestiti secondo il principio della cipolla (ad esempio una maglietta più un cardigan sottile invece di un maglione di lana pesante).
  • Calzature corrette: soprattutto se hai i piedi sudati, dovresti indossare scarpe di pelle con suole di cuoio a tutta lunghezza (niente suole di gomma, plastica o legno!) E sandali in estate. Cambia le scarpe più spesso durante il giorno.
  • Andare a piedi nudi: camminare a piedi nudi il più spesso possibile perché la stimolazione delle piante dei piedi regola l'attività delle ghiandole sudoripare.
  • Mangiare bene: evitare cibi e bevande che stimolano la sudorazione, come pasti ricchi di grassi, sontuosi e/o piccanti, alcol, nicotina e caffè.
  • Abbattere i depositi di grasso: se sei in sovrappeso, dovresti perdere peso se possibile. Allora sudi anche meno.
  • Bevi abbastanza: non limitare l'assunzione di liquidi per paura di sudare e sudare abbondantemente! La quantità di sudore rilasciato non dipende dalla quantità di sudore che bevi.
  • Doccia quotidiana: doccia almeno una volta al giorno. Utilizzare ad esempio syndet deodoranti (detergenti a base di materie prime sintetiche) o saponi a pH neutro.
  • Rimozione dei peli delle ascelle: se sudi molto, dovresti raderti i peli delle ascelle per prevenire la crescita batterica.
  • Combattere gli odori: utilizzare deodoranti (deodoranti roll-on, deodoranti spray, ecc.) le cui sostanze odorose e additivi antibatterici riducono o mascherano l'odore del sudore.L'effetto antibatterico è importante perché l'odore sgradevole del sudore si manifesta solo quando i batteri attaccano il sudore.
  • Esercitare le ghiandole: andare in sauna e/o esercitare regolarmente per esercitare la normale funzione delle ghiandole sudoripare. Attenzione: se hai malattie sottostanti come insufficienza cardiaca o disturbi venosi, dovresti consultare il tuo medico in anticipo.
  • "Cure dell'acqua": docce fredde e calde, docce Kneipp per braccia e gambe e bagni completi con additivi salini, di brughiera o di fiori di fieno sono consigliati anche in caso di sudorazione eccessiva (ad esempio durante la menopausa).
  • Salvia: il tè alla salvia è un vecchio rimedio casalingo per la sudorazione: per una tazza di tè, preparare uno o due cucchiaini di salvia con acqua calda, lasciarla in infusione per cinque-dieci minuti e poi filtrare. Bevi una tazza di tisana alla salvia a piccoli sorsi tre volte al giorno per quattro settimane. In alternativa, puoi prendere preparati di salvia già pronti (farmacia).
  • Cohosh nero: puoi assumere preparati a base di erbe a base di cohosh nero (farmacia) contro l'aumento della sudorazione e altri sintomi della menopausa. Contengono sostanze con effetti simil-ormonali che possono in parte compensare la crescente carenza di estrogeni durante la menopausa.
  • Piante medicinali lenitive: scoppi di sudorazione, aumento della sudorazione e sudorazioni notturne possono mettere molto stress sull'anima e, al contrario, possono essere causati da tensione emotiva. In questi casi può essere utile l'utilizzo di piante medicinali lenitive come valeriana, passiflora e melissa. Una miscela di un cucchiaino ciascuno di iperico, melissa, lavanda e passiflora è consigliata come tisana calda per la sudorazione (vampate di calore) durante la menopausa. Versare una tazza di acqua calda sul tutto e filtrare dopo cinque minuti. Bevi una tazza del genere a piccoli sorsi tre volte al giorno per quattro settimane. Quindi prenditi una pausa per almeno un mese.
  • Tecniche di rilassamento: utilizzare regolarmente tecniche di rilassamento come il training autogeno o il rilassamento muscolare progressivo secondo Jacobson per calmare il sistema nervoso autonomo. Questo impedisce la sudorazione, perché il rilascio del sudore è controllato dal sistema nervoso vegetativo. Le tecniche di rilassamento sono particolarmente utili anche quando la sudorazione e l'eccessiva sudorazione sono causate dalla menopausa.
  • Omeopatia: l'omeopatia consiglia contro sudorazioni improvvise con vampate di calore Acidum sulfuricum D12. L'omeopatico Seppia D12 è indicato in caso di sudore maleodorante, se i sintomi migliorano con il movimento. Nel caso, invece, di sudore maleodorante, quando i sintomi migliorano con il raffreddore, si ricorre al rimedio Zolfo D12 Usato. Anche lo stesso mezzo Calcio carbonico D12 può aiutare contro i piedi sudati. Per quanto riguarda il dosaggio, dovresti parlare con un terapeuta esperto.
  • Fiori di Bach: se situazioni che inducono alla paura (come esami, visite dal dentista, apparizioni in pubblico) causano sudorazione, puoi provare la terapia dei fiori di Bach: le gocce di soccorso (gocce di emergenza) sono particolarmente adatte, ma sono adatte anche Rock Rose e Mimulus.
  • Oli essenziali: per prevenire l'aumento della sudorazione, sono raccomandati gli oli essenziali di salvia, citronella, rosa, palissandro, tuia e cipresso, ad esempio come additivi nei bagni, nella doccia e nella crema per la pelle. Puoi anche prendere un balsamo per i piedi e mescolare da due a quattro gocce di abete rosso, pino, rosmarino, citronella o olio di melaleuca. Questo aiuta con la sudorazione profusa sui piedi.
Tags.:  salute digitale notizia fumare 

Articoli Interessanti

add