Valori renali

ed Eva Rudolf-Müller, dottore

Eva Rudolf-Müller è una scrittrice freelance nel team medico di Ha studiato medicina umana e scienze giornalistiche e ha ripetutamente lavorato in entrambe le aree: come medico in clinica, come revisore e come giornalista medico per varie riviste specializzate. Attualmente lavora nel giornalismo online, dove viene offerta a tutti un'ampia gamma di farmaci.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

I valori renali sono valori di laboratorio che mostrano come funzionano i reni. Sono determinati nel sangue o nelle urine. Importanti valori renali sono, ad esempio, creatinina, urea e acido urico. Se si discostano dal valore normale, ciò può indicare una malattia renale. Qui puoi leggere tutto ciò che devi sapere sui valori renali, quali valori normali si applicano e quali malattie modificano i valori.

Quali sono i valori renali?

I valori renali sono parametri di laboratorio che consentono di trarre conclusioni sulla funzione renale. Il medico determina molto spesso i seguenti valori renali:

  • creatinina
  • Clearance della creatinina o dell'inulina
  • Cistatina C.
  • urea
  • acido urico

Altri esami del sangue che possono aiutare a determinare il funzionamento dei reni includono elettroliti, fosfati e gas nel sangue. Nelle urine si determinano anche:

  • valore del ph
  • Albume d'uovo (proteine)
  • sangue
  • chetoni
  • Zucchero (glucosio)
  • Leucociti
  • nitrito

Clearance della creatinina e dell'inulina

La clearance indica la velocità con cui i reni filtrano determinate sostanze dal sangue. Per il calcolo, il medico può utilizzare la creatinina (prodotto di degradazione della creatina) o l'inulina (uno zucchero multiplo). Quest'ultimo, tuttavia, è molto suscettibile a fattori di disturbo e quindi di solito non è più determinato.

Urea e acido urico

L'urea è il prodotto finale del metabolismo proteico. Ogni giorno, nel fegato vengono prodotti da 20 a 40 grammi di urea da ammoniaca e anidride carbonica (CO2). Oltre alle piccole quantità rilasciate con il sudore e le feci, la maggior parte dell'urea lascia il corpo attraverso i reni, dove viene filtrata dal sangue. Una parte viene poi riassorbita (cioè restituita al sangue), mentre il resto viene escreto con l'urina. La quantità di urea riassorbita dipende dal flusso sanguigno renale e dalla quantità di urina: meno urina viene escreta, più urea viene reimmessa nel sangue.

L'acido urico è un prodotto di degradazione degli elementi costitutivi del DNA dell'informazione genetica (acido desossiribonucleico), più precisamente le basi puriniche adenina e guanina.

Quando si determinano i valori renali?

Il medico misurerà i valori renali nel sangue e nelle urine per diagnosticare la malattia renale o per controllarne l'andamento. Il valore dell'urea viene utilizzato anche per controllare l'assunzione di proteine ​​in pazienti con nota debolezza renale (insufficienza renale).

I valori renali non vengono utilizzati solo per valutare la funzione renale. L'acido urico, ad esempio, svolge anche un ruolo importante nella diagnosi e nel controllo terapeutico dell'iperuricemia (gotta). Viene anche misurato ripetutamente durante la chemioterapia o la radioterapia. Il medico determina anche il valore della creatinina nel contesto dell'ipertensione, delle malattie metaboliche e del tessuto connettivo.

Quando i valori renali sono troppo bassi?

La clearance delle sostanze inulina o creatinina fornisce informazioni sulle prestazioni di filtrazione dei reni. Quindi cade quando la funzione renale è compromessa (insufficienza renale acuta o cronica). In misura minore, anche la clearance della creatinina diminuisce naturalmente con l'aumentare dell'età.

Un abbassamento del livello di creatinina nel sangue non ha significato. Si trova solo come reperto secondario in pazienti con sottopeso o bassa massa muscolare.

Un ridotto apporto proteico abbassa anche il livello di urea. I difetti congeniti degli enzimi sono più raramente la ragione per i livelli di urea abbassati.

La causa più comune di bassi livelli di acido urico è un'overdose di farmaci progettati per abbassare i livelli di acido urico. Questi sono usati per trattare la gotta.

Valori renali: tabella con valori limite inferiori

uomini

donne

Creatinina (nel siero)

<50 anni: 0,84 - 1,25 mg/dl

> 50 anni: 0,81 - 1,44 mg/dl

0,66 - 1,09 mg/dl

Creatinina (nelle urine)

1,5 - 2,5 g / 24 ore

1,0 g / 24 ore

Cistatina C.

0,5-0,96 mg/l

0,57-0,96 mg/l

urea

<50 anni: 19 - 44 mg/dl

> 50 anni: 18 - 55 mg/dl

<50 anni: 15 - 40 mg/dl

> 50 anni: 21 - 43 mg/dl

Acido urico (nel siero)

3,4 - 7,0 mg/dl

2,4-5,7 mg/dl

Quando i valori renali sono troppo alti?

I valori misurati dei singoli valori renali rispondono in modo diverso a diverse malattie. I motivi per un aumento del livello di creatinina sono ad esempio:

  • Alta pressione sanguigna causata dal restringimento dei vasi renali (ipertensione renovascolare)
  • Acromegalia (malattia ormonale con ingrossamento di mani, piedi, orecchie, naso, ecc.)
  • insufficienza renale acuta (ad es. dovuta a reazioni allergiche, tossine, occlusione dei vasi renali, mieloma multiplo o disintegrazione di eritrociti o cellule muscolari)
  • insufficienza renale cronica (ad es. dovuta a diabete mellito o malattie del tessuto connettivo)

Se la concentrazione di acido urico aumenta, il medico chiama questa iperuricemia. È dovuto a un disturbo metabolico congenito o si manifesta come un sintomo in:

  • Veloce
  • diabete mellito scarsamente controllato
  • dieta ricca di grassi
  • Ipotiroidismo o paratiroide
  • Avvelenamento (ad es. con piombo)

Aumenti di urea si riscontrano anche in caso di perdita della funzione renale, che può derivare, tra le altre cose, da una riduzione del flusso sanguigno renale, da alcuni farmaci o da disturbi del flusso urinario. Un leggero aumento del livello di urea si verifica con una dieta ricca di proteine ​​o un basso apporto di liquidi (disidratazione).

Valori renali aumentati si riscontrano anche in gravi infezioni generali come il morbillo.

Valori renali: tabella con valori limite superiori

uomini

donne

Creatinina (nel siero)

<50 anni: 1,25mg/dl

> 50 anni: 1,44 mg/dl

0,96 mg/dl

Creatinina (nelle urine)

2,5 g / 24 ore

1,3 g / 24 ore

Cistatina C.

0,96 mg/l

urea

<50 anni: 44 mg/dl

> 50 anni: 55 mg/dl

<50 anni: 40 mg/dl

> 50 anni: 43 mg/dl

Acido urico (nel siero)

7,0 mg/dl

5,7 mg/dl

Acido urico (intorno alle urine)

Con una dieta normale 800 mg/die (24 ore)

Cosa fare se i valori renali cambiano?

Se i valori renali sono elevati, il medico deve prima di tutto escludere la malattia renale. I test delle urine forniscono già molte informazioni importanti per questo. Tra le altre cose, mostrano se le proteine ​​o il sangue vengono perse attraverso i reni. Lo specialista in reni (nefrologo) può anche valutare l'urina attraverso un microscopio.

Un esame ecografico del rene può anche fornire informazioni sui cambiamenti patologici, come la struttura o le dimensioni dei reni o del tratto urinario. A volte è anche utile prelevare un campione di tessuto dal rene, che viene colorato in laboratorio ed esaminato al microscopio. Il campione di tessuto viene prelevato con un lungo ago, che il medico perfora la pelle sotto la guida degli ultrasuoni.

Oltre a vari tipi di danno renale, anche altre malattie possono modificare i valori renali.Il medico deve anche considerare queste opzioni insieme ai reclami del paziente ed eseguire ulteriori esami di conseguenza.

Tags.:  prevenzione medicina palliativa menopausa 

Articoli Interessanti

add