Sanguinamento durante la gravidanza

Nicole Wendler ha un dottorato di ricerca in biologia nel campo dell'oncologia e dell'immunologia. Come editore medico, autore e correttore di bozze, lavora per vari editori, per i quali presenta questioni mediche complesse ed estese in modo semplice, conciso e logico.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Se c'è sanguinamento durante la gravidanza, ogni donna è immediatamente preoccupata. Tuttavia, il sanguinamento leggero non è raro, specialmente nelle prime settimane di gravidanza. Nella maggior parte dei casi, non c'è nulla di cui preoccuparsi. Tuttavia, le donne incinte dovrebbero sempre prendere sul serio la perdita di sangue. Leggi tutto ciò che devi sapere sul sanguinamento durante la gravidanza qui!

Mestruazioni o sanguinamento intermestruale?

Incinta o no? Molte donne fanno dipendere la risposta a questa domanda dall'assenza o dall'inizio delle mestruazioni. Tuttavia, le donne spesso non sanno che il sanguinamento è relativamente comune, specialmente nelle prime fasi della gravidanza. Non è sempre facile dire che cos'è un sanguinamento vaginale: l'inizio del ciclo, un aborto precoce o uno spotting innocuo?

Quindi essere incinta non esclude il sanguinamento (ad eccezione del periodo mestruale). In linea di principio, qualsiasi sanguinamento al di fuori del sanguinamento mestruale è indicato come sanguinamento intermestruale. Il sanguinamento durante la gravidanza può essere dovuto a una serie di motivi, specialmente tra la quinta e l'ottava settimana di gravidanza. Il sanguinamento durante la gravidanza è generalmente innocuo, ma può anche avere una causa grave. Questo non può essere visto dalla quantità di sangue. Sia il sanguinamento leggero che quello pesante durante la gravidanza possono avere cause gravi. Anche la durata dell'emorragia, che può variare tra ore e giorni, non è molto significativa.

Incinta: avere sempre l'emorragia chiarita!

Il sanguinamento durante la gravidanza, leggero o pesante che sia, dovrebbe essere sempre preso sul serio. Le probabili cause sono diverse, a seconda di quando si verifica il sanguinamento durante la gravidanza. Dovresti assolutamente chiarire questo. Ciò è particolarmente vero se il sanguinamento durante la gravidanza è accompagnato da dolore al basso ventre o febbre. Quindi dovresti consultare immediatamente un medico o l'ospedale! Anche con molto sangue rosso vivo e / o grande perdita di sangue, possibilmente con coaguli di sangue (coaguli di sangue), è necessario un aiuto medico urgente. Questi segni suggeriscono una causa seria dell'emorragia.

Gravidanza precoce: possibili cause di sanguinamento

La gravidanza precoce è la fase in cui l'organismo materno si adatta al suo nuovo compito. Nel corso di questi cambiamenti, il sanguinamento (sanguinamento intermestruale) è relativamente comune. Per lo più non provengono dalla placenta, ma dal rivestimento uterino e non rappresentano un pericolo per la madre o il bambino.Il sanguinamento nelle prime 20 settimane di gravidanza è considerato relativamente innocuo con le seguenti cause:

  • Sanguinamento da impianto: si verifica dal 7° al 12° giorno dopo la fecondazione quando l'ovulo viene impiantato nell'utero attraverso il danneggiamento di piccoli vasi; per lo più rosso vivo, breve sanguinamento
  • cambiamenti ormonali durante la gravidanza
  • Polipo cervicale: il sanguinamento correlato al polipo all'inizio della gravidanza può essere facilmente scambiato per un aborto spontaneo. I polipi promuovono l'infezione e i rischi associati
  • Infezioni della vagina o della cervice: non una minaccia per il bambino, ma devono essere trattate per evitare travaglio prematuro o parto prematuro
  • Ectopia: sporgenza del rivestimento dell'utero sulla cervice; indolore
  • Sanguinamento da contatto: lesioni ai piccoli vasi da sesso o esame vaginale; favorito da infezioni ed ectopia; di solito si presenta come spotting

La gravidanza e lo sviluppo del bambino non sono generalmente a rischio in nessuno di questi casi. Nonostante la bassa probabilità, nella prima fase della gravidanza vale anche quanto segue: il sanguinamento di qualsiasi entità può essere il primo segno di complicazioni potenzialmente letali! Ad esempio, il sanguinamento all'inizio della gravidanza può anche essere causato da uno dei seguenti fattori scatenanti gravi:

  • Gravidanza ectopica: impianto dell'ovulo fecondato nella tuba di Falloppio; Dolore al basso ventre, spotting, pericolo di vita se si perde sangue nell'addome!
  • Nei della vescica: rarissima malformazione della placenta; non è un bambino vitale
  • Cisti ovariche (di solito cisti del corpo luteo): se scoppiano, i vasi sanguigni possono essere danneggiati; doloroso; Pericolo di morte per forte emorragia interna!
  • Aborto spontaneo (aborto): aborto precoce (fino alla 12a settimana di gravidanza) o aborto tardivo (dalla 13a alla 24a settimana di gravidanza)
  • Cancro cervicale: nelle prime fasi principalmente sanguinamento da contatto; i carcinomi avanzati si manifestano con spotting o sanguinamento intermestruale

Le donne incinte dovrebbero sempre prendere sul serio la perdita di sangue, anche nelle prime settimane. Un esame pelvico è essenziale, soprattutto se il sanguinamento durante la gravidanza è accompagnato da dolore, crampi o febbre.

Sanguinamento nella seconda metà della gravidanza

Sanguinamento con o senza dolore: la probabilità di gravi complicazioni aumenta nella seconda metà della gravidanza (dalla 21a settimana di gravidanza). Ciò comprende:

  • Placenta previa (placenta della parete anteriore): la placenta si trova in modo errato vicino o davanti alla cervice; per lo più indolore, sanguinamento improvviso; no a leggere contrazioni
  • Distacco placentare prematuro: la placenta si separa prematuramente dalla parete uterina (ad es. a causa di un incidente); sanguinamento doloroso di vario grado
  • Rottura uterina: lacerazione completa o parziale della parete uterina; doloroso; Pericolo di morte per madre e figlio!
  • Rottura di vene varicose nell'area pubica o vaginale dopo un esame vaginale o durante il parto: è possibile una perdita di sangue pericolosa per la vita
  • Emorragia da prelievo: lieve sanguinamento vaginale prima della 35a settimana di gravidanza, eventualmente con perdita di un tappo di muco sanguinante; può indicare un parto prematuro imminente!
  • Aborto tardivo, prematuro o parto morto: per lo più dolore simile al travaglio nell'addome inferiore, dolore lombare e perdita di liquido amniotico

Se si escludono complicazioni minacciose, l'emorragia dopo la 21a settimana di gravidanza può essere innocua e non mettere in pericolo la vita della madre e del bambino:

  • Sanguinamento da contatto: dopo esame vaginale o rapporto sessuale
  • Emorragia placentare: sanguinamento minore senza travaglio
  • "Disegno" dopo la 35a settimana di gravidanza: un tappo sanguinante di muco o una leggera macchia preannuncia l'inizio del parto (periodo di apertura)

Come viene chiarito il sanguinamento durante la gravidanza?

Un attento esame può aiutare il ginecologo a scoprire se un'emorragia minaccia la gravidanza o la salute della madre e del bambino. In caso di forti emorragie durante la gravidanza, in particolare, è fondamentale identificare l'origine il più rapidamente possibile. Il ginecologo può già avere una prima impressione della gravità della situazione con una palpazione precisa. Inoltre, i registratori di contrazioni (CTG) e gli esami ecografici aiutano a ricercare la causa.

Anche l'ormone della gravidanza hCG (gonadotropina corionica umana) rivela molto sul sanguinamento durante la gravidanza. Valori elevati indicano un nevo o un tumore, mentre concentrazioni troppo basse indicano un aborto spontaneo imminente o una gravidanza extrauterina. In alcuni casi, il tuo ginecologo potrebbe non eseguire un esame vaginale, poiché a volte peggiora l'emorragia.

Gravidanza: cosa fare se si sanguina?

Se il sanguinamento durante la gravidanza è giudicato innocuo dal medico, ti consiglierà di riposare, evitare lo stress ed evitare i rapporti sessuali.

Un grave sanguinamento durante la gravidanza può mettere a rischio la madre e il bambino. Il sanguinamento deve essere interrotto rapidamente, soprattutto in caso di elevata perdita di sangue, poiché nel peggiore dei casi esiste il rischio di quello che è noto come shock emorragico. In caso di aborto imminente, i farmaci per prevenire il travaglio e il riposo a letto di solito possono prevenire il peggio. In caso di gravi complicazioni nella seconda metà della gravidanza, come placenta previa, distacco prematuro della placenta o rottura dell'utero, è solitamente necessario un taglio cesareo d'urgenza. Se il sanguinamento durante la gravidanza è dovuto a un neo, potrebbe essere necessario raschiare.

Tags.:  alcol fatica consiglio sul libro 

Articoli Interessanti

add