Dolori articolari

e Sabine Schrör, giornalista medico

Martina Feichter ha studiato biologia con una materia elettiva farmacia a Innsbruck e si è anche immersa nel mondo delle piante medicinali. Da lì non era lontano da altri argomenti medici che la affascinano ancora oggi. Si è formata come giornalista presso l'Axel Springer Academy di Amburgo e lavora per dal 2007 - prima come redattrice e dal 2012 come scrittrice freelance.

Maggiori informazioni sugli esperti di

Sabine Schrör è una scrittrice freelance per il team medico di Ha studiato economia aziendale e pubbliche relazioni a Colonia. In qualità di editor freelance, è a suo agio in un'ampia varietà di settori da oltre 15 anni. La salute è una delle sue materie preferite.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Il dolore articolare è comune. Quasi la metà (45%) di tutte le persone di età superiore ai 45 anni soffre di dolori articolari. Le articolazioni del ginocchio sono più comunemente colpite. Di solito i segni di usura scatenano il dolore; i medici parlano quindi di artrosi. Anche le articolazioni infiammate (artrite) o lese sono spesso associate a sintomi dolorosi. Ma ci sono molte altre possibili cause di dolori articolari. Leggi tutto ciò che devi sapere sulle cause e sul trattamento del dolore articolare qui.

Breve panoramica

  • Descrizione: Il dolore articolare può essere molto diverso, ad esempio interessa solo una singola articolazione o più articolazioni, solo le articolazioni piccole (ad es. sulle dita) o le articolazioni grandi (come l'articolazione dell'anca). Possono essere acuti o cronici. A volte si verificano solo a riposo (dolore a riposo) o di notte (dolore notturno).
  • Cause: ad es. usura articolare (osteoartrite), borsite (borsite), infiammazione batterica delle articolazioni (artrite batterica), artrite reumatoide, febbre reumatoide, gotta, infiammazione delle articolazioni durante e dopo infezioni (come la borreliosi), artrite reattiva ( malattia di Reiter), psoriasi (psoriasi) artrite), spondilite anchilosante, sarcoide, lupus eritematoso sistemico, sanguinamento articolare nei disturbi della coagulazione.
  • Quando dal dottore? Con mobilità limitata dell'articolazione dolente, febbre, pelle arrossata sopra l'articolazione dolente, articolazione gonfia.
  • Diagnostica: raccolta dell'anamnesi (anamnesi), palpazione delle articolazioni dolorose, eventuali ulteriori esami come visita ortopedica, visita dermatologica, esame del sangue, ecografia, radiografia, puntura articolare.
  • Cosa puoi fare da solo: ad es. ridurre il peso in eccesso, evitare lo stress unilaterale, allenamento di resistenza favorevole alle articolazioni (come nuoto, ciclismo), impacchi umidi e rinfrescanti o l'applicazione di calore, esercizi per le dita nella sabbia riscaldata (per l'osteoartrite nel dita), piante medicinali (ad es. come tè o unguenti), oli essenziali (per massaggi).

Dolore articolare: descrizione

Il dolore articolare può manifestarsi in vari modi. Diversi criteri aiutano a descrivere i reclami in modo più preciso.

Classificazione in base all'insorgenza del dolore articolare

  • Il dolore acuto alle articolazioni si manifesta in poche ore.
  • Il dolore articolare subacuto diventa evidente in pochi giorni.
  • Il dolore articolare cronico dura per settimane o mesi.

Classificazione in base al numero di articolazioni colpite

  • Il dolore articolare monoarticolare colpisce una sola articolazione.
  • Il dolore articolare oligoarticolare si estende da due a quattro articolazioni.
  • Il dolore articolare poliarticolare colpisce più di quattro articolazioni.

Classificazione in base al ritmo del dolore

  • Dolore a riposo
  • Dolore notturno
  • Rigidità mattutina delle articolazioni

Classificazione secondo il modello di distribuzione

  • Dolore articolare nelle piccole articolazioni (come polsi, articolazioni delle dita)
  • Dolore articolare nelle grandi articolazioni (ad esempio, articolazioni del ginocchio e dell'anca)
  • Dolore alle articolazioni delle estremità delle dita

Classificazione in base all'intensità del dolore

Il paziente può valutare l'intensità del dolore su una scala da 0 (nessun dolore) a 10 (insopportabile, massimo dolore).

Dolori articolari: articolazioni colpite particolarmente spesso

Quali articolazioni sono più spesso colpite dal dolore articolare dipende in gran parte dalla causa del dolore. Qualche esempio:

L'usura (artrosi) è la causa principale dei dolori articolari. Colpisce principalmente quelle articolazioni che sono fortemente stressate per tutta la loro vita. Queste sono le articolazioni del ginocchio, dell'anca e della caviglia. L'artrosi può verificarsi anche in tutte le altre articolazioni.

L'artrite reumatoide è un'altra causa comune di dolori articolari. L'infiammazione articolare dolorosa colpisce principalmente i polsi e le dita. Anche il dolore al ginocchio, al gomito e alla spalla, nonché il dolore alle articolazioni metatarso-falangee, sono comuni nell'artrite reumatoide.

Nel caso di un attacco acuto di gotta, le articolazioni delle gambe di solito fanno male, principalmente nell'articolazione metatarso-falangea dell'alluce. Ma anche le articolazioni della caviglia e del ginocchio possono essere colpite.

La borsite (borsite) può causare principalmente dolore all'anca, al gomito, al ginocchio e alla spalla.

Dolori articolari: cause e sintomi

Il dolore articolare può avere cause molto diverse. I più importanti sono:

Usura articolare (artrosi delle articolazioni)

L'artrosi è la malattia articolare più comune. In linea di principio, può verificarsi in tutte le articolazioni. Lo strato di cartilagine sulle superfici articolari viene sempre più distrutto: le aree ossee adiacenti cambiano, l'articolazione interessata diventa meno mobile. Si infiamma, si gonfia e fa male.

L'eccessiva usura delle articolazioni di solito si verifica quando le articolazioni interessate sono state sovraccaricate per lungo tempo. A volte l'artrosi è anche il risultato di un incidente, un danno ai legamenti o una debolezza congenita o una malformazione delle articolazioni. La maggior parte del dolore al polso, all'anca e al ginocchio è dovuto all'osteoartrite.

Infiammazione della borsite (borsite)

Le borse si trovano tra le ossa e i tessuti in luoghi esposti a livelli di stress particolarmente elevati (ad es. nelle articolazioni). Agiscono come un materiale isolante organico: ammortizzano la pressione e quindi proteggono le ossa. Le borse sono costituite da una cavità riempita di liquido sinoviale. L'irritazione infiammatoria o meccanica (ad esempio nel caso di lesioni sportive) può infiammare le borse e causare dolore nella regione interessata.

Ad esempio, il dolore al gomito è spesso causato da borse infiammate nell'articolazione del gomito. Il dolore alla spalla è spesso dovuto a borse infiammate o calcificate nella regione della spalla. Il dolore al ginocchio è spesso causato da borse infiammate sull'articolazione del ginocchio e dolore all'anca da borse infiammate sul grande tumulo (osso sporgente nella parte superiore esterna della coscia).

Infiammazione batterica dell'articolazione (artrite batterica)

L'infiammazione batterica delle articolazioni colpisce principalmente le articolazioni del ginocchio e dell'anca. I batteri raggiungono l'articolazione attraverso il sangue o infettano direttamente l'articolazione (attraverso lesioni o operazioni sull'articolazione o tramite iniezioni diagnostiche nell'articolazione). Possibili indicazioni di un'infiammazione articolare batterica sono dolore intenso al ginocchio o all'anca e febbre. Inoltre, l'area articolare è gonfia, arrossata e localmente surriscaldata.

Borreliosi (artrite di Lyme)

Il dolore articolare nella malattia di Lyme si basa anche su un'infiammazione articolare batterica. Questo è innescato da alcuni batteri (Borrelia burgdorferi) che vengono trasmessi all'uomo dalle zecche. Circa quattro settimane dopo, compaiono i sintomi tipici come stanchezza, febbre, pelle arrossata e dolori articolari.

Infiammazione articolare concomitante durante e dopo le infezioni

Il dolore articolare causato dall'infiammazione può verificarsi anche durante e dopo malattie infettive generali come epatite (infiammazione del fegato), rosolia, parotite, varicella, scarlattina, tubercolosi, influenza e malattie infiammatorie intestinali (morbo di Crohn, colite ulcerosa). Le grandi articolazioni (anche, ginocchia e caviglie) sono principalmente colpite. I sintomi regrediscono spontaneamente.

Infiammazione articolare nell'artrite reattiva

L'artrite reattiva, precedentemente chiamata anche malattia di Reiter, è una malattia reumatica rara. I sintomi includono infiammazione articolare dolorosa, uretrite e congiuntivite.

Infiammazione articolare nella psoriasi (artrite psoriasica)

La psoriasi può essere accompagnata da dolori articolari legati all'infiammazione. A volte il dolore articolare precede anche la malattia della pelle: allora si verifica prima il dolore articolare e successivamente si sviluppano i cambiamenti della pelle squamosa. L'artrite psoriasica può essere la causa, soprattutto se le articolazioni delle mani e dei piedi e/o la colonna vertebrale sono doloranti.

Infiammazione articolare nella spondilite anchilosante

La malattia di Bechterew è un'infiammazione reumatica cronica. Colpisce principalmente la colonna vertebrale, ma può diffondersi anche alle grandi articolazioni. La spondilite anchilosante può quindi essere causa di dolore al ginocchio, all'anca e al tallone e/o dolore alla caviglia.

Gotta o un attacco acuto di gotta

Nella gotta, la concentrazione di acido urico nel sangue aumenta. I cristalli di acido urico in eccesso si depositano nelle articolazioni, tra le altre cose - questo porta ad un attacco acuto di gotta con forti dolori articolari, articolazioni gonfie e arrossate. L'articolazione metatarso-falangea dell'alluce è solitamente interessata. Ma anche il dolore al ginocchio e al polso, nonché il dolore alle articolazioni delle dita o all'articolazione della caviglia superiore possono essere la base di un attacco acuto di gotta.

Artrite reumatoide

L'artrite reumatoide è la malattia infiammatoria articolare più comune. Di solito progredisce cronicamente e distrugge gradualmente le articolazioni. Tipici di questa malattia sono dita e polsi dolorosi e mattinieri, gonfiore articolare e incapacità di chiudere il pugno.

Febbre reumatica

Questa malattia infiammatoria è causata da alcuni batteri (streptococchi) giorni o settimane dopo un'infezione del rinofaringe che non è stata trattata con antibiotici. I bambini ne sono particolarmente colpiti. Oltre al dolore articolare, i possibili sintomi includono sintomi cutanei, infiammazione del cuore (cardite) e movimenti improvvisi, involontari e incontrollati (corea minore).

Infiammazione delle articolazioni con sarcoide (sindrome di Löfgren)

Il sarcoide è una rara malattia infiammatoria di origine sconosciuta che può colpire tutto il corpo. La sindrome di Löfgren (sarcoide acuto) è una forma speciale della malattia. Colpisce principalmente le donne più giovani. I sintomi comprendono dolore articolare (soprattutto nella zona della caviglia), infiammazione acuta del grasso sottocutaneo (eritema nodoso), gonfiore dei linfonodi polmonari (linfoadenopatia biliare) e perdita di peso.

Lupus eritematoso sistemico (LES, lichene delle farfalle)

Questa rara malattia autoimmune si sviluppa principalmente nelle donne. Spesso provoca dolori articolari e infiammazione. Inoltre, ci sono molti altri sintomi come un'eruzione cutanea a forma di farfalla sul viso, pleura, pericardio, rene o encefalite, nonché perdita di appetito e perdita di peso. Il lupus eritematoso è quindi chiamato anche il “camaleonte” della medicina.

Sanguinamento articolare nei disturbi della coagulazione

Le persone con la rara malattia emorragica (emofilia) tendono a sanguinare insaziabile, sia dopo lesioni, ma anche spontaneamente senza una causa esterna. L'emorragia si verifica soprattutto nei muscoli e nelle articolazioni. L'emorragia articolare può causare dolore e, se non trattata, causare danni permanenti all'articolazione.

Oltre all'emofilia, altri disturbi della coagulazione possono portare a sanguinamento articolare e dolore. Questo può accadere, ad esempio, se qualcuno assume un'overdose di anticoagulanti.

Non sempre una malattia o un cambiamento patologico dei tessuti è responsabile del dolore articolare. I medici parlano poi di "sensibilità articolare".

Dolori articolari: quando dovresti vedere un medico?

Il dolore articolare a volte va via da solo o può essere alleviato con semplici rimedi casalinghi. Tuttavia, si consiglia cautela con i seguenti sintomi:

  • Dolore articolare che limita la mobilità dell'articolazione
  • febbre
  • pelle arrossata sopra l'articolazione dolente
  • articolazione gonfia

Se questi sintomi persistono per più di tre giorni, peggiorano o si diffondono ad altre articolazioni, dovresti assolutamente consultare un medico!

Dolori articolari: cosa fa il medico?

Innanzitutto, il medico ti chiederà della tua storia medica (anamnesi). Ad esempio, quando e dove si verifica il dolore articolare e se si soffre di altri sintomi (come febbre o gonfiore articolare).

Descrizione esatta del dolore articolare

Più precisamente puoi descrivere il tuo dolore articolare, meglio il medico può restringere le possibili cause. Un attacco acuto di gotta, ad esempio, è probabile che sia la causa del dolore se il dolore articolare si verifica solo in un'articolazione. Nell'artrite reumatoide, invece, il dolore articolare si manifesta in più articolazioni.

Anche la posizione (localizzazione) del dolore articolare è rivelatrice: se hai dolore al polso o dolore alle articolazioni metacarpo-falangee e mediane, probabilmente hai l'artrite reumatoide. D'altra parte, se il dolore articolare colpisce l'articolazione metatarso-falangea e le articolazioni terminali delle dita, l'artrosi è più probabile.

Palpazione

Non importa dove si verifica il dolore articolare, il medico deve chiarire se il dolore proviene davvero dalle articolazioni, dalle aree vicine all'articolazione o dalle ossa vicine. A volte può scoprirlo palpando la regione dolorante. Tuttavia, sono spesso necessari ulteriori esami come i raggi X o gli ultrasuoni.

Ulteriori esami per dolori articolari

  • Visita ortopedica: se si sospetta che il dolore articolare sia causato da usura (osteoartrite), borsite, febbre reumatica o attacco acuto di gotta, una visita ortopedica può fornire certezza.
  • Esame dermatologico: gli esami della pelle aiuteranno a identificare l'artrite psoriasica o il sarcoide come possibile causa del dolore articolare.
  • Esami del sangue: utilizzando campioni di sangue, è possibile rilevare vari fattori scatenanti, ad esempio l'infiammazione articolare batterica o la borreliosi. Il medico può anche rilevare la coagulazione del sangue alterata in un esame emocromocitometrico. Il fattore reumatoide e altri segni di infiammazione nel sangue forniscono informazioni su una possibile artrite reumatoide esistente. Se si sospetta la gotta, l'attenzione si concentra sul livello di acido urico nel sangue.
  • Esame ecografico: è utile se borsite, gotta o lupus eritematoso sistemico possono scatenare il dolore articolare.
  • Raggi X: i raggi X mostrano segni di usura articolare (osteoartrite), artrite reumatoide e spondilite anchilosante.
  • Puntura articolare: se il medico sospetta un'infiammazione articolare batterica, preleva un campione del liquido articolare (puntura articolare) e crea con esso una coltura batterica: se da esso possono crescere batteri, questo parla di un'infiammazione articolare batterica.

Una volta individuata la causa del dolore articolare, il medico può iniziare un trattamento appropriato. L'artrite reumatoide, ad esempio, viene trattata con vari farmaci. I farmaci possono anche alleviare i sintomi dell'usura articolare (osteoartrite). Nei casi avanzati può essere utile anche un intervento (inserimento di un'articolazione artificiale).

Dolori articolari: puoi farlo da solo

Suggerimenti generali per i dolori articolari

  • Perdere peso in eccesso. Ogni chilo in eccesso mette a dura prova le articolazioni: si consumano più velocemente, il che porta inevitabilmente a dolori articolari.
  • Esercitati regolarmente per rafforzare i muscoli e la cartilagine articolare. Il nuoto e il ciclismo, ad esempio, sono particolarmente delicati sulle articolazioni.
  • Si raccomanda anche un regolare allenamento della forza (come sollevamento pesi e salto con la corda). Lascia che un allenatore esperto o un medico sportivo sviluppino un programma di esercizi equilibrato che rafforzi tutti i muscoli allo stesso modo.
  • Fai abbastanza pause durante l'esercizio.
  • Evitare carichi unilaterali come il trasporto di borse a tracolla pesanti.
  • Ridurre lo stress psicologico - lo stress emotivo può manifestarsi anche sotto forma di dolori articolari. Dovresti quindi garantire un equilibrio, ad esempio attraverso il training autogeno o il rilassamento muscolare progressivo secondo Jacobson.
  • Avere articolazioni doloranti trattate con l'agopuntura.

Suggerimenti per l'usura articolare (artrosi)

Il modo in cui puoi aiutare te stesso con l'osteoartrite dipende in parte dal fatto che tu stia attualmente vivendo una riacutizzazione dell'infiammazione (osteoartrite attivata) o meno (osteoartrite non attivata).

Suggerimenti per l'artrosi attivata

Sotto "osteoartrite attivata" i medici comprendono un'attuale grave infiammazione articolare con dolori articolari, gonfiore e arrossamento. In questo caso, dovresti riposare l'articolazione interessata (riposo a letto). Posizionalo in modo che i muscoli associati siano rilassati. Anche gli impacchi umidi e rinfrescanti (ad esempio gli impacchi di quark o gli impacchi di quark) possono alleviare i dolori articolari.

Puoi usare le piante medicinali per supportare gli effetti dei farmaci antinfiammatori e antidolorifici che ricevi dal tuo medico. L'arnica, ad esempio, è molto indicata (come tisana per impacchi o come unguento o gel per sfregare le articolazioni). Esistono anche preparazioni antinfiammatorie e antidolorifiche a base di corteccia di salice e preparazioni combinate con oli di foglie di rosmarino ed eucalipto. Inoltre, il raffreddamento dell'olio di menta piperita può avere un effetto analgesico.

Suggerimenti per l'artrosi non attivata

Se il dolore, il rossore e il gonfiore sono diminuiti, si parla di artrosi non attivata. Quindi si tratta di impedire la riattivazione del dolore articolare. Aiuta a dormire a sufficienza su un materasso ortopedico, per cui i muscoli si rilassano e la colonna vertebrale e le articolazioni vengono alleviate.

Se l'artrosi non si attiva, si consiglia anche un tè a base di radice di artiglio del diavolo: versare due tazze di acqua bollente su un cucchiaio di radice in polvere e lasciare in infusione il tè per otto ore. Prima di servire, fate bollire brevemente la bevanda e poi filtratela. Bevi il tè per un periodo di tre giorni. Ci vogliono circa tre settimane per avere effetto.

Se soffri di artrosi non attivata, puoi anche preparare una miscela di tè di foglie di ribes, corteccia di salice, ortica, equiseto e fiori di olmaria (20 g ciascuno). Prendete due cucchiaini di questa miscela e versateci sopra una tazza di acqua bollente. Lasciamo cuocere per mezz'ora e poi scoliamo. Bevi da cinque a sei tazze di questo tè durante il giorno. Ha un effetto antinfiammatorio e allevia i dolori articolari.

Consigli generali per l'artrosi

  • Rilassamento: i metodi di rilassamento meditativo regolari come il rilassamento muscolare progressivo o il training autogeno possono aiutare se si soffre spesso di tensioni muscolari dovute allo stress.
  • Sport ed esercizio fisico: l'attività fisica aiuta a rifornire la cartilagine articolare di liquido sinoviale e sostanze nutritive. Nuoto, ciclismo e acquagym sono particolarmente delicati sulle articolazioni. D'altra parte, dovresti evitare di fare jogging su asfalto duro. Ciò è particolarmente vero se le articolazioni del ginocchio o dell'anca sono già danneggiate dall'osteoartrite. Se non vuoi fare a meno della corsa, dovresti preferire il terreno soffice della foresta e indossare scarpe da corsa ben imbottite che attutiscano gli urti. Meglio ancora, cammina invece di fare jogging. Evita gli sport con cambi di direzione improvvisi come il tennis e lo squash. Questi mettono a dura prova le articolazioni e quindi innescano rapidamente dolori articolari.
  • Non stare in piedi o seduti a lungo: evitare di stare in piedi o seduti in una posizione invariata per lunghi periodi.
  • A basso contenuto di acido arachidonico: Segui una dieta a basso contenuto di acido arachidonico. Questo acido grasso omega-6 può favorire l'infiammazione articolare correlata all'osteoartrite. Ad esempio, l'acido arachidonico si trova nel grasso di maiale, nei tuorli d'uovo, nel lardo, nel tonno, nella salsiccia di fegato, nel manzo e nel camembert.
  • un sacco di omega-3: consumare regolarmente acidi grassi omega-3. Neutralizzano l'acido arachidonico. Quantità maggiori si trovano nell'olio di pesce. Pertanto, il pesce dovrebbe essere nel tuo menu almeno una volta alla settimana.
  • Vitamina E sufficiente: Assicurati di avere un adeguato apporto di vitamina E. È importante per il "liquido sinoviale" e, grazie al suo effetto antiossidante, aiuta contro le infiammazioni. La vitamina E si trova negli oli vegetali, in particolare germe di grano, germe di soia e oli di semi di girasole.
  • Calore: i dolori articolari legati all'artrosi e altri disturbi articolari possono essere alleviati dal calore, ad esempio con l'aiuto di impacchi di fango, fango, fiori di fieno e bagni di rosmarino.
  • Impastare: in caso di artrosi delle articolazioni delle dita, impastare argilla o terriccio caldo sul corpo può aiutare ad alleviare il dolore e il gonfiore alle articolazioni. Sono altamente raccomandati anche esercizi regolari con le dita nella sabbia riscaldata. Questo è particolarmente utile per la rigidità articolare e il dolore articolare al mattino.
  • Oli essenziali: massaggio con oli essenziali di eucalipto, ginepro, rosmarino, lavanda o limone. Questo favorisce la circolazione sanguigna e quindi aiuta a combattere l'infiammazione articolare. Tuttavia, non devi applicare gli oli essenziali direttamente sulla pelle, ma prima diluirli in un olio vettore (es. olio di mandorle o olio di jojoba).
  • Terapie irritative: in caso di osteoartrite, dovrebbero essere utili le terapie di stimolazione che stimolano la circolazione sanguigna, come la coppettazione a secco o la terapia della sanguisuga. Quest'ultimo ha anche un effetto antinfiammatorio.

Il trattamento del sangue autologo è controverso, soprattutto se il fluido preparato viene iniettato nell'articolazione (rischio di infezione!).

Suggerimenti per l'artrite reumatoide

Alcuni suggerimenti per l'artrosi possono anche aiutare con l'artrite reumatoide. Le raccomandazioni sull'alimentazione, l'uso esterno dell'arnica e la preparazione del tè alla radice dell'artiglio del diavolo si applicano a entrambe le malattie. Ma ci sono altri suggerimenti per i dolori articolari legati ai reumatismi e altri disturbi articolari:

  • Mantieni l'articolazione flessibile: in caso di sintomi minori (artrite reumatoide non attivata), puoi mantenere l'articolazione flessibile con la fisioterapia e il massaggio.
  • Miscela di tè per una riacutizzazione dell'infiammazione: durante una riacutizzazione dell'infiammazione (artrite reumatoide attivata), una miscela di tè antinfiammatoria a base di fiori di olmaria, corteccia di salice, verga d'oro, ribes e erbe di ortica (20 g ciascuno) può aiutare . Per fare questo, versare un cucchiaio del composto su una tazza di acqua fredda e lasciarlo in infusione per un'ora. Quindi scaldare fino a poco prima della cottura (non farlo bollire!) e togliere subito dal fuoco. Lasciare in infusione di nuovo per cinque-dieci minuti, quindi filtrare. Bevi tre o quattro tazze al giorno.
  • Bromelina: nell'infiammazione articolare acuta, gli enzimi che degradano le proteine ​​come la bromelina dovrebbero aiutare.
  • Tai Chi e Qi Gong: questi sport olistici cinesi sono altamente raccomandati per le malattie reumatiche come l'artrite reumatoide. La ricerca mostra che possono avere un effetto positivo sulla mobilità, la forza muscolare, la resistenza, la qualità della vita e l'umore del paziente.
  • Freddo o caldo: il dolore articolare causato dall'infiammazione può essere alleviato dal freddo e dal caldo: basta provare ciò che è più comodo per te. In generale, il freddo è raccomandato per l'infiammazione articolare acuta per fermare l'infiammazione. In caso di disturbi cronici, tuttavia, il calore è generalmente più piacevole. Sono utili bagni riscaldanti (ad esempio ai fiori di fieno), impacchi di fango o fanghi.
  • Potere curativo delle erbe da strofinare: creme e unguenti con corteccia di salice, rosmarino o olio di eucalipto e oli di menta piperita hanno anche effetti antinfiammatori e analgesici.
  • Ayurveda: I terapisti ayurvedici raccomandano cure purificanti (cure Panchakarma) per le malattie reumatiche al fine di rimuovere i prodotti di scarto (ama) dal corpo. Gli accumuli di ama sono considerati la causa della malattia secondo questo insegnamento. L'incenso indiano (shallaki) e il triphala (miscela di erbe) sono usati per l'infiammazione articolare acuta con dolori articolari. Entrambi hanno forti effetti antinfiammatori.
Tags.:  rivista parto in gravidanza vaccinazioni 

Articoli Interessanti

add