Periodo postpartum

Nicole Wendler ha un dottorato di ricerca in biologia nel campo dell'oncologia e dell'immunologia. Come editore medico, autore e correttore di bozze, lavora per vari editori, per i quali presenta questioni mediche complesse ed estese in modo semplice, conciso e logico.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Di solito ci vuole un po' di tempo prima del primo periodo dopo la nascita. La ragione di ciò è il cambiamento ormonale. A seconda che una donna stia allattando o meno, l'inizio della prima mestruazione è ritardato per periodi di tempo diversi. Leggi qui quando puoi aspettarti il ​​tuo primo ciclo dopo il parto, quali ormoni giocano un ruolo e quando sarai di nuovo fertile.

Gli ormoni cambiano

Se l'equilibrio ormonale è stato impostato per la gravidanza negli ultimi nove mesi, il focus ormonale è sulla regressione fisica dopo il parto. Questo processo inizia immediatamente con la placenta. Quando la placenta partorisce, tutti i livelli ematici e urinari degli ormoni che produce diminuiscono. Questi includono gli ormoni steroidei estrogeni e progesterone. Quando questi ormoni diminuiscono, la regressione e la regressione iniziano. La produzione dell'ormone follicolo-stimolante (FSH) e dell'ormone luteinizzante (LH), d'altra parte, riprende velocità e ricomincia la maturazione del follicolo nell'ovaio.

Il fatto che il primo ciclo dopo il parto sia ancora lungo è dovuto a un altro ormone, la prolattina. Si forma nel cervello (più precisamente: nella ghiandola pituitaria anteriore) non appena l'estrogeno diminuisce. La prolattina assicura che il seno materno produca latte subito dopo il parto - di solito dal terzo al quinto giorno del puerperio si verifica una "perdita di latte". Quando il bambino succhia al seno, la produzione di prolattina viene ulteriormente stimolata. Nella maggior parte delle madri che allattano, la prolattina impedisce l'ovulazione. Il risultato è quella che è nota come menorrea da allattamento o menorrea da allattamento, cioè l'assenza di sanguinamento mestruale durante l'allattamento.

Nelle donne che non allattano, i livelli di prolattina tornano alla normalità entro due o tre settimane. Quindi il primo periodo di solito arriva subito dopo la nascita.

Quando è il primo periodo dopo il parto?

L'inizio del primo periodo dopo il parto dipende da quanto intensamente la donna sta allattando. Più viene prodotta la prolattina che forma il latte, più efficacemente viene inibita la maturazione degli ovociti e l'ovulazione e le successive mestruazioni ricominciano. Le donne sono quindi meno fertili, soprattutto nelle prime sei settimane dopo il parto. Solo dopo lo svezzamento un ciclo normale torna alla normalità.

Ma anche se la fertilità si riduce nelle prime sei settimane dopo il parto e l'allattamento al seno sopprime la maturazione degli ovociti, va sottolineato più volte: l'allattamento al seno non è un metodo contraccettivo sicuro! La prima ovulazione di solito avviene inosservata prima dell'inizio del primo periodo dopo il parto. Così puoi rimanere di nuovo incinta prima dell'inizio del tuo primo ciclo mestruale!

Le donne che non allattano possono aspettarsi che il loro ciclo ricominci già da sei a dodici settimane dopo il parto. Il primo periodo dopo la gravidanza e il parto potrebbe quindi verificarsi dopo circa otto settimane. Oltre alla prolattina, anche lo stadio di regressione gioca un ruolo.

Flusso o periodo settimanale?

Il flusso settimanale a volte dura fino a sei settimane. È quindi possibile che il flusso settimanale e il periodo mestruale si succedano direttamente. Poiché il flusso settimanale diventa leggero e piuttosto bianco verso la fine, l'inizio del periodo con un nuovo inizio di sanguinamento di solito può essere chiaramente distinto dal flusso settimanale. Se non sei ancora sicuro, chiedi al tuo ginecologo.

Il tuo ciclo cambia dopo il parto?

La prima mestruazione dopo il parto è di solito relativamente pesante e dolorosa. A volte ci vuole un tempo insolitamente lungo. I cicli successivi sono per lo più irregolari e variabili. Il ciclo di solito si stabilizzava di nuovo solo dopo circa sei mesi. Ma ciò non significa necessariamente che ora sia lo stesso di prima della gravidanza: ad esempio, se i giorni erano associati a forti crampi, ora possono essere piuttosto miti.

Nota: se il periodo postpartum è accompagnato da emorragie insolitamente abbondanti e forte dolore, dovresti contattare il tuo ginecologo.

Primo ciclo dopo il parto: tamponi o assorbenti?

Se il primo periodo dopo il parto inizia entro le prime sei settimane, la guarigione della ferita nell'addome non è ancora completa. A causa dell'aumento del rischio di infezione, dovresti quindi evitare i tamponi. Gli assorbenti igienici sono una scelta migliore in questo periodo. Puoi usare di nuovo i tamponi in un secondo momento. Al momento dell'acquisto, tuttavia, dovresti essere preparato al fatto che potresti aver bisogno di una taglia in più. Anche inserire un tampone durante il primo periodo dopo il parto può sembrare diverso o più difficile del solito, perché l'anatomia della vagina è leggermente cambiata durante il parto. Se provi dolore mentre lo fai, chiedi consiglio al tuo ginecologo.

Tags.:  capelli parassiti medicina palliativa 

Articoli Interessanti

add