Nascita prematura

Dott. rer. nazionale Daniela Oesterle è una biologa molecolare, genetista umana e redattrice medica. Come giornalista freelance, scrive testi su temi di salute per esperti e profani e cura articoli scientifici specialistici di medici in tedesco e inglese. È responsabile della pubblicazione di corsi di alta formazione certificati per professionisti del settore medico per una rinomata casa editrice.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

In caso di parto prematuro, il bambino vede la luce prima della 37a settimana di gravidanza. Se il medico riconosce i segni fisici di un imminente parto prematuro, ritarderà il parto o lo avvierà rapidamente, a seconda della causa. Leggi di più sulla nascita prematura e su come i genitori possono aiutare se stessi e il loro bambino prematuro.

Quando si parla di parto prematuro?

Si parla di parto prematuro se il bambino nasce prima della fine della 37a settimana di gravidanza (SSW). I medici dividono i bambini prematuri in tre gruppi in base alla durata della gravidanza o al peso alla nascita:

  • Bambini estremamente prematuri: completano la 27a settimana di gravidanza o pesano meno di 1000 grammi
  • Bambini prematuri molto precoci: completano 30 settimane di gestazione o pesano meno di 1500 grammi
  • Bambini moderatamente prematuri: completano 36 settimane di gestazione o pesano meno di 2500 grammi

In Europa, circa il 6% di tutte le nascite è prematuro.

Segni di parto prematuro

Il corpo materno induce un parto prematuro attraverso travaglio prematuro, rottura prematura della vescica e/o un accorciamento precoce della cervice con simultaneo rammollimento e allargamento della cervice (insufficienza cervicale).

È normale che l'utero si contragga leggermente nelle ultime settimane di gravidanza. Si prepara al parto con la pratica e i dolori dell'affondamento. A volte, però, si tratta anche di parto prematuro, cioè di parto prematuro! Puoi riconoscerlo dal fatto che si verifica a brevi intervalli (più di tre volte all'ora) e per un periodo di tempo più lungo. In tal caso si sospetta un parto prematuro: consultare rapidamente un medico!

Cause di parto prematuro

Ci sono molte cause e fattori di rischio per la nascita prematura, ma non sempre possono essere chiaramente identificati. Gli esperti ipotizzano che si tratti di un cosiddetto evento multifattoriale, ovvero che più fattori insieme possono portare ad un aborto spontaneo.

Le cause materne e i fattori di rischio per l'aborto includono:

  • Malattie generali come infezioni (vaginali) o malattie ormonali
  • Malformazioni dell'utero o fibromi (escrescenze) dello strato muscolare uterino
  • malattie legate alla gravidanza come ipertensione, preeclampsia o diabete gestazionale
  • Inefficienza della placenta (insufficienza placentare)
  • circostanze socialmente o economicamente difficili, stress psicologico
  • età materna inferiore a 20 anni o superiore a 35 anni
  • alto consumo di nicotina o alcol
  • aborti precedenti

Le cause del parto prematuro nei bambini sono:

  • Sviluppo di carenze
  • Disturbi cromosomici
  • malformazioni
  • Gravidanza multipla

Prevenzione del parto prematuro: misure generali

Il rischio di parto prematuro può essere ridotto se le donne evitano l'alcol e la nicotina, evitano il sottopeso e il sovrappeso, nonché le situazioni di stress. Se la vita lavorativa quotidiana è troppo stressante per la donna incinta, come misura precauzionale, può essere prescritto un lavoro di riposo fino al divieto di occupazione compreso. Anche gli esami medici regolari riducono il rischio di parto prematuro.

Prevenzione del parto prematuro: misure mediche

Le misure mediche da adottare in caso di parto prematuro imminente dipendono dalla durata della gravidanza e dai possibili rischi per la madre e il bambino. Quando possibile, si tenta di mantenere la gravidanza, perché è meglio per lo sviluppo del bambino se il bambino può rimanere nell'utero più a lungo come previsto.

Parto prematuro

Il travaglio prematuro viene trattato con alcuni farmaci chiamati tocolitici (inibitori del travaglio). Ciò consente di risparmiare tempo, ad esempio per somministrare alla madre il cortisone, che sostiene la maturità polmonare del nascituro (di solito da 23 a 34 settimane di gestazione). Se il parto prematuro è minacciato prima della 34a settimana di gravidanza, la gestante può essere trasferita in un centro perinatale specializzato in prematuri e neonati, grazie agli agenti contraccettivi.

Rottura prematura della vescica

In caso di rottura prematura della vescica, il medico valuterà i pericoli di infezione per madre e figlio e il rischio di parto prematuro. A seconda di ciò, inizia la nascita o cerca di ritardarla un po'. La somministrazione precauzionale di antibiotici (contro possibili infezioni) ha senso. Se la madre ha la febbre, l'obiettivo è partorire rapidamente.

Nascita prematura: introduzione

Se un parto prematuro non può più essere interrotto, viene avviato il parto. La durata della gravidanza e la posizione del bambino determinano il tipo di parto (vaginale o cesareo). Durante un parto vaginale, viene spesso praticata un'incisione perineale per proteggere la testa ancora molto morbida del bambino da una pressione eccessiva.

Fondamentalmente: tutti i parti prematuri prima della 34a settimana di gravidanza dovrebbero avvenire in un centro perinatale. Sono specializzati nel parto e nella cura di neonati prematuri.

Dopo il parto prematuro

Di solito, il bambino prematuro viene posto in un'incubatrice nell'unità di terapia intensiva subito dopo la nascita. In esso, la temperatura, l'umidità e il contenuto di ossigeno sono regolati in modo tale che il bambino possa svilupparsi nel miglior modo possibile. È anche collegato a molti cavi che monitorano la respirazione e il battito cardiaco. I medicinali per problemi respiratori, ad esempio, vengono somministrati per infusione. Poiché i bambini prematuri non possono ancora bere da soli, ricevono i nutrienti necessari tramite un tubo gastrico.

I bambini prematuri vengono esaminati e, se necessario, trattati per quanto riguarda i seguenti rischi:

  • Immaturità della respirazione
  • Immaturità del sistema nervoso centrale
  • Immaturità degli occhi
  • Immaturità della pelle
  • Immaturità dei reni
  • Immaturità dell'intestino

Come possono i genitori aiutare il loro bambino prematuro?

Per lo più impreparati, i genitori devono imparare ad affrontare la nuova situazione: il bambino nasce troppo presto e giace vulnerabile, collegato a molti cavi e tubi, in un'incubatrice.Rigorose norme igieniche, il gran numero di dispositivi medici e un ambiente clinico rendono difficile la situazione per i genitori che vogliono dare al proprio figlio la massima sicurezza possibile. Anche le preoccupazioni per lo stato di salute del bambino prematuro sono stressanti. Ultimo ma non meno importante, le visite in ospedale, che di solito durano settimane, richiedono molta organizzazione da parte dei genitori.

Ma anche se la situazione è difficile ei genitori si sentono impotenti, c'è ancora molto che possono fare per il loro bambino.

La vicinanza emotiva e fisica fa bene

Trascorri molto tempo con tuo figlio, raccontagli storie, leggigli. Molta vicinanza e cure amorevoli li aiutano a crescere sani e in salute.

Puoi costruire un legame emotivo particolarmente intenso usando il cosiddetto metodo del canguro e quindi compensare la "separazione" precoce. Il neonato prematuro, con indosso solo il pannolino, viene adagiato sul petto nudo della madre o del padre per alcune ore. Sente il tuo battito cardiaco, annusa la tua pelle, ascolta la tua voce. Il bambino si sente sicuro.

La pelle spesso molto delicata dei neonati prematuri è particolarmente sensibile al contatto con la pelle. È quindi possibile che il bambino prematuro molto piccolo trovi scomodo le carezze. È meglio tenere delicatamente la testa del bambino con la mano o appoggiare la mano sulla schiena o intorno ai piedi. Questo dà anche al piccolo una sensazione di sicurezza.

Sono auspicabili tentativi di allattamento al seno

Con il "canguro" puoi iniziare i tuoi primi tentativi di allattamento al seno da giovane madre, anche se il bambino non può ancora bere davvero. A poco a poco inizia a fare schifo. E il latte materno è particolarmente ideale per i bambini prematuri perché è facile da digerire e aiuta il bambino prematuro a costruire la flora intestinale e a proteggere il sistema immunitario.

Non dimenticare te stesso

Dopo tutte quelle visite in ospedale, non dimenticare di pensare anche a te stesso. Concediti un sacco di tempo per rilassarti e ricaricare le batterie. Perché se sei rilassato e riposato, questo verrà trasferito a tuo figlio.

Limiti della medicina

L'assistenza medica ha ottenuto molto negli ultimi decenni. Prima il bambino lascia l'utero, minori sono le possibilità di uno sviluppo sano o addirittura di sopravvivenza. Perché gli organi del bambino non sono ancora completamente sviluppati quando sono nati prima del tempo.

Sfortunatamente, i bambini prematuri nati prima della 22a settimana di gravidanza di solito non hanno possibilità di sopravvivenza.

I bambini nati prima della 23a settimana di gravidanza possono talvolta sopravvivere con notevoli danni consequenziali alla loro salute. La decisione sulle misure di sostegno alla vita o di accompagnamento alla morte è presa congiuntamente dai genitori e dal medico curante.

I bambini nati prima della 24a settimana di gravidanza hanno il 50% di possibilità di sopravvivenza. Tuttavia, alcuni di questi bambini in seguito soffrono di gravi problemi di salute che possono richiedere cure per tutta la vita. A seconda di molti fattori come il peso, il sesso, la gravidanza singola o multipla e la maturazione polmonare, i genitori di questi bambini, insieme ai medici curanti, prendono la difficile decisione in merito alle misure di sostegno alla vita o alla morte.

I bambini prematuri nati prima della 25a settimana di gravidanza hanno buone possibilità di sopravvivenza. Le misure di sostegno alla vita sono quindi la regola. Solo nel caso dei disturbi di salute più gravi i genitori devono decidere in merito alle misure di sostegno alla vita o alla morte.

Decisione difficile per i genitori

È molto stressante per i genitori lasciare andare un bambino prematuro a causa di gravi problemi di salute o di danni conseguenti previsti e intraprendere insieme il percorso che accompagna la morte. Il personale qualificato della clinica può supportare i genitori o consigliare un aiuto professionale. Perché il lavoro del dolore dopo un parto prematuro e la comune situazione di morte è importante e necessario per sviluppare alla fine un nuovo gusto per la vita.

Tags.:  dieta rimedi casalinghi a base di erbe medicinali voglia di avere figli 

Articoli Interessanti

add