Dolore addominale in gravidanza

Dott. rer. nazionale Daniela Oesterle è una biologa molecolare, genetista umana e redattrice medica. Come giornalista freelance, scrive testi su temi di salute per esperti e profani e cura articoli scientifici specialistici di medici in tedesco e inglese. È responsabile della pubblicazione di corsi di alta formazione certificati per professionisti del settore medico per una rinomata casa editrice.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Molte future mamme lamentano dolori addominali. Essere incinta significa che sei più suscettibile alla trazione scomoda o alla pressione dolorosa nella regione addominale. Di solito questi dolori addominali sono innocui e dovuti agli enormi cambiamenti fisici. Il dolore addominale improvviso e grave durante la gravidanza può avere cause gravi. Leggi tutto quello che c'è da sapere sulla gravidanza e sul dolore addominale o addominale qui!

Gravidanza e dolore addominale: non raro!

Le donne in gravidanza hanno maggiori probabilità di soffrire di dolori addominali più o meno gravi, ma solitamente innocui. Il dolore è acuto, tirante, pulsante, contundente o simile a un crampo e può verificarsi dall'addome alla parte superiore dell'addome.

Nella maggior parte dei casi, sono gli enormi cambiamenti fisici a scatenare il dolore: più avanzata è la gravidanza, più intensi sono i sintomi. Sebbene questi dolori addominali siano innocui durante la gravidanza, alcune donne sono preoccupate per il benessere del loro bambino. Dovresti quindi cercare una conversazione con l'ostetrica o il ginecologo. Questi di solito possono rassicurare la futura mamma.

Tensione all'addome: la gravidanza si fa sentire

In alcune donne, la prima cosa che segnala la gravidanza è un leggero strattone all'addome: lo strattone si verifica quando l'ovulo fecondato si aggancia al rivestimento dell'utero. La placenta si sviluppa anche nelle prime settimane di gravidanza. e i loro villi simili a radici penetrano gradualmente nell'utero. Inoltre, si formano nuovi vasi sanguigni per rifornire il bambino in crescita. Tutti questi processi non passano sempre inosservati alla donna incinta.

Dalla leggera trazione ai crampi: legamenti della madre

Più avanzata è la gravidanza, peggiore è il dolore addominale. Le donne incinte a volte lamentano forti dolori crampiformi che possono originare dai cosiddetti legamenti della madre. I due legamenti flessibili in fibra muscolare ancorano l'utero al bacino e ne stabilizzano la posizione, eventualmente allungandosi e cedendo nuovamente. Questo a volte provoca un forte dolore nell'addome laterale, paragonabile a uno stiramento muscolare.

Un intestino pigro provoca spesso dolori addominali

Essere incinta spesso porta con sé problemi digestivi: fino al 44 percento di tutte le donne in gravidanza soffre di dolori addominali, stitichezza e gas. I cambiamenti ormonali sono principalmente responsabili dei sintomi: Concentrazioni ormonali più elevate - per esempio l'ormone progesterone - rallentano l'attività del tratto gastrointestinale. Ciò può causare gas, costipazione, mal di stomaco, nausea e vomito e bruciore di stomaco.

La mancanza di spazio aumenta il dolore addominale

Durante la gravidanza, lo spazio nella cavità addominale della madre diventa sempre più piccolo: l'utero e il bambino diventano più grandi e richiedono sempre più spazio. Sarà stretto! Questo comprime gli organi circostanti. Ad esempio, l'aumento della pressione sull'intestino porta a gas e stitichezza e una pressione prolungata sullo stomaco porta a mal di stomaco. Anche muovere e prendere a calci il bambino contribuisce al dolore addominale durante la gravidanza.

Non confondere il dolore addominale con il travaglio

Naturalmente, il travaglio può anche portare a mal di stomaco e dolore fastidioso. Già a partire dalla 20a settimana di gravidanza iniziano le contrazioni irregolari (contrazioni di esercizio), che diventano più forti e regolari man mano che la gravidanza progredisce. Chiedi consiglio alla tua ostetrica se hai un lieve dolore addominale. Può essere la pratica delle contrazioni, cioè la prima preparazione del corpo al parto.

Cosa aiuta con il dolore addominale innocuo?

La gravidanza significa una vera performance al top per l'organismo femminile. Questo costa molta energia. Assicurati di rilassarti in modo mirato ed evitare lo stress. Se il dolore addominale deriva da gas o costipazione, dovresti bere abbastanza, mangiare ricchi di fibre e fare pasti più piccoli ma più frequenti. Bagni caldi (non troppo caldi!) e massaggi delicati possono alleviare immediatamente il dolore.

Cause pericolose di dolore addominale

Purtroppo essere incinta significa anche dover fare i conti con possibili complicazioni della gravidanza. Consultare rapidamente un medico se il dolore addominale (in particolare il dolore addominale) si verifica improvvisamente e molto gravemente o se si verificano altri sintomi come febbre, nausea, vomito o sanguinamento. Questi segni possono indicare complicazioni che devono essere trattate:

  • minacciato o in atto aborto spontaneo o parto prematuro
  • Tube di Falloppio, gravidanza ovarica, cervicale o ectopica
  • Lacrima uterina

Un'altra complicanza correlata alla gravidanza è la sindrome HELLP, una forma grave di preeclampsia. Tra le altre cose, provoca dolore nella regione epigastrica.

Cause ginecologiche del dolore addominale

Incinta o no: il dolore addominale può essere il risultato di varie malattie ginecologiche come le tube di Falloppio e l'infiammazione ovarica, torsione dell'ovaio, cisti ovarica peduncolata, escrescenze benigne dell'utero (fibromi), un ascesso delle tube di Falloppio o cancro ovarico. Anche in questi casi, sintomi di accompagnamento come sanguinamento o febbre possono essere possibili segnali di allarme. Allora vai dal dottore!

Altre cause di dolore addominale

In gravidanza come in tutte le altre fasi della vita e nell'uomo, altre malattie possono essere causa di forti dolori addominali. Ne sono un esempio appendicite, cistifellea e pancreatite, malattie intestinali come morbo di Crohn e diverticolite (infiammazione delle protuberanze intestinali) e malattie delle vie urinarie, in particolare calcoli urinari.

Conclusione: dolore addominale durante la gravidanza

La maggior parte delle volte, non puoi preoccuparti se avverti dolore addominale o addominale durante la gravidanza. Questi sono tra gli effetti collaterali comuni ma per lo più innocui.Tuttavia, dovresti consultare urgentemente il tuo ginecologo o la clinica se hai un dolore addominale persistente o improvviso e grave. Incinta o no: i sintomi possono essere causati da gravi malattie e complicazioni, in particolare con sintomi di accompagnamento come febbre, nausea, vomito o sanguinamento.

Tags.:  prevenzione gpp vaccinazioni 

Articoli Interessanti

add