Paura del parto

Eva Rudolf-Müller è una scrittrice freelance nel team medico di Ha studiato medicina umana e scienze giornalistiche e ha ripetutamente lavorato in entrambe le aree: come medico in clinica, come revisore e come giornalista medico per varie riviste specializzate. Attualmente lavora nel giornalismo online, dove viene offerta a tutti un'ampia gamma di farmaci.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Paura del parto e dei dolori del parto? Per quanto le donne incinte attendano con impazienza il loro bambino, molte aspettano con ansia il giorno del parto, specialmente con il primo figlio. Ma ci sono diverse cose che puoi fare per ridurre le tue paure e ansie, dalle tecniche di rilassamento ai farmaci e parlare con uno psicologo. Leggi di più sulla paura del parto!

Insicurezza o paura del parto

Con il primo figlio tutto è nuovo: la crescente circonferenza addominale, i problemi di gravidanza, i primi calci del bambino e poi, naturalmente, il processo di nascita. L'insicurezza o la paura del parto è molto comprensibile. Parenti, amici, libri, Internet ma anche ginecologi e ostetriche possono rispondere a molte domande, ma non sempre riescono a togliere completamente le paure di una donna incinta.

Di che cosa hai paura?

Prima di partorire, le donne spesso si tormentano con varie paure: quanto sarà grave il dolore? Quanto tempo impiegherà la consegna? E se il bambino non è sano? Il medico di solito può alleviare in larga misura quest'ultima paura durante gli esami preventivi, se scopre che il bambino sta facendo ginnastica nello stomaco e si sta sviluppando normalmente. Anche la tua salute è in buone mani con il tuo medico. Se non sei ancora sicuro: non aver paura di contattare il tuo medico o l'ostetrica e dire loro le tue paure!

Paura del parto e del dolore

Quanto sarà doloroso un parto non può essere previsto e varia da donna a donna. Ma ci sono diversi metodi per alleviare l'ansia e il dolore.

Rilassamento muscolare

Una tecnica semplice consiste nel rilassare consapevolmente i muscoli durante ogni pausa del travaglio. Questo perché gli spasmi muscolari assorbono energia e causano dolore. Imparerai tecniche di rilassamento e corretta respirazione durante il corso prenatale.

agopuntura

La paura del parto può spesso essere alleviata con l'agopuntura. Inserendo aghi sottili su determinate aree della pelle, la circolazione della paura, della tensione e del dolore deve essere interrotta, ma ovviamente solo se non si ha paura degli aghi. Scopri i possibili usi dell'agopuntura durante il parto durante la gravidanza.

TENS

Il dispositivo TENS (stimolazione nervosa elettrica transcutanea) funziona con piccoli impulsi elettrici che agiscono sui muscoli della schiena. Questo ha lo scopo di sopprimere i segnali di dolore dall'utero e dalla zona pelvica. Chiedi maggiori informazioni al tuo medico o all'ostetrica.

Farmaci antispastici

Possono essere somministrati anche farmaci antispasmodici per alleviare il dolore. Tuttavia, sono insufficienti per il dolore molto grave.

PDA per alleviare il dolore

La paura del parto e il dolore ad esso associato possono portare a un circolo vizioso: la paura rende le donne tese e ansiose, il che di solito peggiora il dolore del travaglio e quindi aumenta ulteriormente la paura della successiva contrazione.

Questo circolo vizioso non deve essere: l'anestesia epidurale (PDA) è probabilmente il metodo più efficace e più utilizzato per eliminare il dolore durante il parto. L'anestesista inserisce un catetere sottile nel canale vertebrale della colonna lombare in anestesia locale. Attraverso questo catetere viene iniettato un anestetico, che può essere dosato in modo tale da ridurre il dolore, ma è comunque possibile stare in piedi e camminare. Anche l'ora in cui è possibile impostare un PDA è variabile. Anche se il parto è in anticipo, puoi comunque optare per esso.

Preparazione psicosomatica contro la paura del parto

Molto è cambiato da quando il termine "medicina perinatale" è stato introdotto come termine in medicina ostetrica tra il 1965 e il 1975. La sicurezza, che è in primo piano per madre e figlio, è stata da allora sempre più legata all'esperienza emotiva del processo di nascita. Ciò include informazioni precise ai futuri genitori su tutti i processi relativi alla gravidanza e al parto. Sono stati messi a fuoco anche gli aspetti psicologici dell'esperienza della nascita.

Ad esempio, le donne incinte possono fare training autogeno, ginnastica ed esercizi di nuoto e avere discussioni psicologiche per prepararsi al parto e ridurre l'ansia. Oggi, l'assistenza individuale è una cosa ovvia nelle cliniche per la maternità. La presenza di una persona di cui ti fidi - di solito il padre del bambino - aiuta anche a garantire sicurezza e ridurre l'ansia. È stato dimostrato che l'uso di antidolorifici è inferiore quando la donna non è sola.

Aiuto psicologico con paura del parto

Se non hai un disturbo d'ansia noto che deve naturalmente essere trattato da uno specialista, parlane con il tuo ginecologo o l'ostetrica. Le paure e le preoccupazioni che hai prima del processo di nascita possono forse essere risolte attraverso una conversazione e informazioni sulla nascita. Se la paura del parto persiste, può essere utile parlare con uno psicologo.

Tags.:  nutrimento gravidanza prevenzione 

Articoli Interessanti

add