Insufficienza cardiaca nelle donne: diagnosi tardiva, morte precoce

Christiane Fux ha studiato giornalismo e psicologia ad Amburgo. L'esperto redattore medico scrive articoli di riviste, notizie e testi fattuali su tutti i possibili argomenti di salute dal 2001. Oltre al suo lavoro per, Christiane Fux è anche attiva nella prosa. Il suo primo romanzo poliziesco è stato pubblicato nel 2012 e scrive, progetta e pubblica anche le sue commedie poliziesche.

Altri post di Christiane Fux Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

L'insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca) si verifica all'incirca allo stesso modo negli uomini e nelle donne, ma ne muoiono significativamente più pazienti di sesso femminile rispetto ai pazienti di sesso maschile.

Le donne hanno maggiori probabilità di morire di insufficienza cardiaca rispetto agli uomini. Spesso vengono riconosciuti troppo tardi, anche perché la medicina tende a concentrarsi maggiormente sugli uomini. Cosa fare?

Le donne hanno maggiori probabilità di morire di insufficienza cardiaca rispetto agli uomini. Spesso vengono riconosciuti troppo tardi, anche perché la medicina è fortemente orientata al cuore degli uomini. Cosa fare?

Secondo il German Heart Report, nel 2016 più di 25.000 donne rispetto a circa 15.000 uomini hanno ceduto alle conseguenze dell'insufficienza cardiaca. Anche se si tiene conto del fatto che la percentuale di donne nella popolazione anziana è leggermente più alta e che gli uomini, d'altra parte, hanno maggiori probabilità di soccombere a un infarto, questa è una grande differenza.

Ci sono diverse possibili ragioni per lo squilibrio. Uno dei più importanti: la malattia è più spesso rilevata e trattata troppo tardi nelle donne.

Le donne non prendono abbastanza seriamente i segnali di pericolo

Uno dei motivi principali di ciò è che le donne non prendono sul serio i sintomi dell'insufficienza cardiaca. Soffrono di mancanza di respiro quando salgono le scale, hanno gambe grasse o stomaco gonfio. Sono spesso stanchi e si sentono deboli e storditi. Molti lo spiegano con un normale calo delle prestazioni legato all'età. La maggior parte delle persone non pensa mai a un cuore debole dietro.

"L'insufficienza cardiaca è molto comune nelle donne, soprattutto quando sono presenti contemporaneamente i fattori di rischio ipertensione, obesità e diabete", spiega la prof.ssa Vera Regitz-Zagrosek del Comitato consultivo scientifico della Fondazione tedesca per il cuore.

I cuori delle donne battono in modo diverso

I cuori delle donne devono fare di più dei cuori degli uomini. Da un lato sono più piccoli, dall'altro sono meno elastici. Di conseguenza, sono meno in grado di espandersi e sono meno in grado di riempirsi di sangue.

I cuori delle donne compensano questo con una frequenza cardiaca più elevata e una frazione di eiezione leggermente più elevata. La frazione di eiezione descrive la proporzione di sangue nel cuore che viene pompata nel corpo ad ogni battito cardiaco. Negli uomini sani questo è almeno il 55 percento, nelle donne sane probabilmente più del 60 percento.

I “valori degli uomini” non possono essere trasferiti alle donne

Poiché il valore della linea guida medica per l'insufficienza cardiaca si basa sugli uomini, le donne in cui il cardiologo determina ancora una frazione di eiezione del 55% sono quindi considerate normali.

Ma questa valutazione è discutibile: "Gli esperti stanno attualmente discutendo che il valore minimo per le donne è probabilmente più alto di quello per gli uomini", spiega la prof.ssa Vera Regitz-Zagrosek del comitato consultivo scientifico della Fondazione tedesca per il cuore.

Insufficienza cardiaca nonostante i valori "normali"

Il problema aumenta con l'età: la frazione di eiezione poi solitamente aumenta in entrambi i sessi perché le dimensioni del cuore e la massa diminuiscono. Nelle donne, il fatto che i loro cuori diventino ancora più saldi con l'età è un fattore aggiunto. Durante la menopausa, la pressione sanguigna aumenta a causa della diminuzione dei livelli di estrogeni e nel cuore si forma più tessuto connettivo.

"Ciò potrebbe ancora una volta contribuire al fatto che la frazione di eiezione è considerata normale, soprattutto in molte donne anziane, anche se da tempo soffrono di insufficienza cardiaca", ha affermato l'esperto. Circa la metà di tutti i pazienti con insufficienza cardiaca ricoverati in clinica ora ha una frazione di eiezione presumibilmente normale. La maggior parte di loro sono donne.

Raccomandazioni per visitare un medico

Test speciali possono rivelare insufficienza cardiaca. Soprattutto, le donne con diabete, sovrappeso e ipertensione dovrebbero giocare sul sicuro.

Segnale di allarme mancanza di respiro: se ti manca il respiro durante un piccolo sforzo e sei rapidamente esausto, chiedi al tuo medico di eseguire un'ecografia del cuore.

Controllare i valori del sangue: la carenza di ferro può essere un'indicazione di insufficienza cardiaca, per esempio. Inoltre, alcuni ormoni, i peptidi natriuretici ANP e BNP, sono elevati nell'insufficienza cardiaca. Sono prodotti, tra l'altro, dal muscolo cardiaco sotto stress. Nelle donne, anche i valori leggermente elevati sono segnali di allarme.

Controllo regolare del corpo: fai controllare regolarmente la pressione sanguigna, la glicemia, il peso corporeo e i lipidi nel sangue. Perché questi aumentano il rischio di arteriosclerosi ("calcificazione vascolare") - una delle principali cause di insufficienza cardiaca. Una volta riconosciuto, puoi contrastarlo attivamente.

Non modificare il dosaggio senza consultazione! In caso di possibili effetti collaterali di un farmaco, non modifichi la dose da solo o la interrompa, ma parli con il medico. Potrebbe essere in grado di prescrivere un altro farmaco o ridurre la dose, perché le donne spesso hanno bisogno solo di quantità minori di principi attivi, ad esempio beta-bloccanti o ACE-inibitori. ,

Pacemaker per un battito cardiaco ottimizzato: le donne stesse beneficiano di una cosiddetta terapia di resincronizzazione. Il cuore è fatto per contrarsi in modo sincrono con pacemaker speciali. Lasciati consigliare su questo.

Inoltre: Vivi una vita sana: fai attività fisica all'aria aperta il più quotidianamente possibile, mangia in modo sano, evita alcol e sigarette.

Causa di morte insufficienza cardiaca

Secondo il Ministero federale della scienza e della ricerca, quasi quattro milioni di persone in Germania soffrono di cuore debole. Il rischio di questo aumenta notevolmente dall'età di 60 anni. Ma anche i più giovani sono sempre più colpiti.

L'insufficienza cardiaca è una malattia grave associata a un'elevata perdita di qualità della vita. È una delle cause di morte più comuni in Germania.

Con l'insufficienza cardiaca, il cuore non può più pompare abbastanza sangue al corpo. Se il cuore è troppo debole, non può più pompare abbastanza sangue e quindi ossigeno nei polmoni o nel resto del corpo, oppure non può più assorbire abbastanza sangue. Quest'ultimo è molto più comune nelle donne che negli uomini. Tra l'altro, la conseguenza può essere una grave perdita di prestazioni, che può compromettere gravemente la qualità della vita e, in alcuni casi, portare alla morte.

La German Heart Foundation fornisce informazioni sull'insufficienza cardiaca nelle donne e su molti altri aspetti dell'insufficienza cardiaca nell'ambito delle Settimane del cuore a livello nazionale su www.herzstiftung.de/herzwochen2020

Tags.:  salute digitale Diagnosi alcool droghe 

Articoli Interessanti

add