Protezione del cuore: il fitness funziona da decenni

Christiane Fux ha studiato giornalismo e psicologia ad Amburgo. L'esperto redattore medico scrive articoli di riviste, notizie e testi fattuali su tutti i possibili argomenti di salute dal 2001. Oltre al suo lavoro per, Christiane Fux è anche attiva nella prosa. Il suo primo romanzo poliziesco è stato pubblicato nel 2012 e scrive, progetta e pubblica anche le sue commedie poliziesche.

Altri post di Christiane Fux Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Coloro che sono in forma in giovane età ne trarranno ancora beneficio decenni dopo: il rischio di ictus e infarto diminuisce, e quello di morte prematura nel suo complesso.

Lo sport ha un effetto a lungo termine, uno studio lo ha confermato ancora una volta. A tal fine, Ravi Shah del Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston ha valutato i dati di quasi 5.000 partecipanti di età compresa tra i 18 ei 30 anni all'inizio dello studio. Nel 1985 o 1986 hanno fatto un test delle prestazioni su un cicloergometro. È stato pianificato un programma di 9 x 2 minuti con intensità crescente. La salute dei partecipanti è stata quindi monitorata per una media di 27 anni.

La grande valutazione alla fine ha mostrato: con ogni minuto che i partecipanti hanno resistito più a lungo in questo primo test di fitness, la loro probabilità di morire è diminuita del 15 percento nel corso dei successivi quasi tre decenni. In questo caso, il rischio di infarto, ictus o di dover andare in ospedale a causa di un infarto o di un cuore debole è diminuito del dodici percento.

Per la valutazione, gli scienziati avevano calcolato l'influenza di altri fattori come età, origine, sesso e peso.

Aumento del rischio di morte

L'attività fisica in tenera età protegge il cuore, ma è almeno altrettanto importante rimanere sulla palla durante l'esercizio. Circa la metà dei partecipanti ha effettuato un secondo test di fitness sette anni dopo il primo. Con ogni minuto in cui le prestazioni peggioravano, il rischio di morte dei soggetti aumentava del 21% durante il periodo di studio. Quello per le malattie cardiovascolari è aumentato del 20%.

Tuttavia, i ricercatori sono rimasti sbalorditi dal fatto che l'idoneità fisica in giovane età apparentemente non abbia avuto un'influenza significativa sulla condizione delle arterie coronarie, che forniscono sangue al muscolo cardiaco: sono state colpite dall'aterosclerosi sia nei partecipanti meno allenati che in quelli più in forma. Di solito, tali cambiamenti vascolari sono considerati un importante fattore di rischio per infarti cardiaci e cerebrali.

"Questo rapporto si concentra sul valore critico dell'attività fisica e dell'idoneità cardiovascolare per le malattie cardiovascolari", sottolineano i ricercatori.Chiedono che in futuro sia determinato il livello di forma fisica dei giovani e che la loro forma fisica sia promossa al fine di prevenire danni a lungo termine al sistema cardiovascolare.

gioventù sedentaria

I risultati dello studio sulla salute degli adulti in Germania (DEGS1) mostrano che c'è ancora molto bisogno di azione al riguardo. Ha mostrato che in Germania, in particolare, i giovani adulti non fanno abbastanza attività fisica. Una persona su quattro nel gruppo di età compresa tra 18 e 29 anni fa poca o nessuna attività fisica.

L'OMS raccomanda agli adulti un carico di lavoro settimanale di almeno 2,5 ore di attività moderatamente faticosa o 75 minuti di attività molto faticosa.

Tags.:  gpp medicina di viaggio piante velenose di fungo velenoso 

Articoli Interessanti

add