Malattie cardiache: fare sesso senza paura?

Christine Albert ha studiato linguistica e letteratura tedesca e studi scandinavi all'Università Albert Ludwigs di Friburgo. Attualmente sta svolgendo un tirocinio presso Hubert Burda Media e scrive, tra le altre cose, per

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Sesso con il cuore malato: molti ne hanno paura, ma di norma le preoccupazioni sono infondate. E l'attività sessuale può anche avere effetti positivi. Lo suggerisce uno studio.

Molte persone con malattie cardiache temono il sesso. E i partner sono spesso anche più inibiti dei pazienti. Tuttavia, le preoccupazioni sono spesso infondate, come sottolinea il cardiologo Prof. Bernhard Schwaab. "L'attività sessuale è possibile anche con le malattie cardiache senza paura", afferma il primario della clinica Curschmann a Timmendorfer Strand.

Lo conferma un nuovo studio israeliano a lungo termine: gli scienziati hanno indagato se e come la sessualità influenzi la sopravvivenza dopo un infarto. A tal fine, a quasi 500 pazienti di età inferiore ai 65 anni che hanno avuto il primo infarto all'inizio degli anni '90 sono stati interrogati sulla loro sessualità: la maggior parte erano uomini. 22 anni dopo è stato verificato chi era ancora vivo e chi era già morto.

Il sesso ha un impatto positivo?

Quello che gli autori dello studio hanno concluso da questo: Con grande cautela si potrebbe dire che essere di nuovo sessualmente attivi poco tempo dopo l'infarto può avere un'influenza positiva sul resto della tua vita.

"Lo studio mostra che la sessualità non è pericolosa dopo un attacco di cuore", afferma il prof. Schwaab. "Tutto è come lo conosciamo - niente è veramente nuovo", continua l'esperto del comitato consultivo scientifico della fondazione del cuore.

In connessione con le malattie cardiache, tuttavia, la sessualità è spesso irta di paura. "A questo proposito, questo lavoro scientifico è importante perché è un altro elemento costitutivo che dimostra che il sesso dopo un infarto è generalmente innocuo".

Attività fisica importante dopo un infarto

Se la sessualità dopo un attacco di cuore contribuisce al fatto che alla fine si vive più a lungo che senza sesso - lo studio non consente questa conclusione perché troppi altri fattori giocano un ruolo che non è stato registrato in questo studio. In generale, tuttavia, si può dire: "Chi è fisicamente attivo dopo un infarto acuto vive più a lungo - e l'attività sessuale ne fa parte", afferma il prof. Schwaab.

Ma ci sono anche delle restrizioni: i pazienti con insufficienza cardiaca avanzata (insufficienza cardiaca), ad esempio, devono limitare significativamente la loro attività. Nell'ultimo stadio 4 (NYHA), in particolare, le persone colpite hanno sintomi come mancanza di respiro o vertigini anche a riposo. Lo sforzo fisico non è più possibile qui.

Hai una condizione cardiaca? Quindi parla con il tuo medico di quali attività fisiche sono possibili con la tua malattia cardiovascolare e a cosa dovresti prestare attenzione! Non tutti i cardiopatici possono e devono stressarsi allo stesso modo.

(circa / dpa)

Tags.:  Diagnosi fitness sportivo rimedi casalinghi a base di erbe medicinali 

Articoli Interessanti

add