Infarti: più mortali al mattino

Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

La mattina è un momento rischioso per il cuore: il rischio di infarto è particolarmente alto - e gli attacchi di cuore sono più gravi e più fatali che in altre ore del giorno. Solo perché?

Il modo in cui il cuore può far fronte a un infarto non è determinato solo dall'entità del danno, ma anche dalla forza della successiva reazione infiammatoria. Questo a sua volta è controllato da alcune cellule immunitarie, i cosiddetti granulociti neutrofili. Vengono rilasciati dal midollo osseo e migrano nel tessuto danneggiato. Lì distruggono le cellule del cuore morto - il primo passo sulla via del recupero, che è associato a processi infiammatori.

invasione mattutina

Nelle prime ore del mattino, i ricercatori che lavorano con Sabine Steffens dell'Università di Monaco hanno scoperto, tuttavia, che nell'area di applicazione nel cuore affluiscono più neutrofili rispetto ad altre ore del giorno. "Un infarto in questo momento innesca una reazione infiammatoria eccessiva", afferma Steffens. Ciò peggiora le possibilità di guarigione: a causa dell'aumento dell'infiammazione, si formano più cicatrici nel tessuto e il muscolo cardiaco si espande maggiormente. Questo indebolisce permanentemente il cuore.

Cellule immunitarie attivate

I ricercatori hanno anche scoperto perché i neutrofili sono più attivi al mattino. Un ruolo chiave è svolto da un punto di attracco per alcune sostanze segnale, il recettore CXCR2, che si trova sulla superficie dei granulociti neutrofili. Questo è influenzato dal bioritmo. È più attivo non appena ti svegli - e quindi incita i granulociti neutrofili a zelo.

Nuovo punto di partenza per le terapie

La scoperta nasconde anche un possibile nuovo punto di partenza per il trattamento: "Il nostro studio mostra che CXCR2 può essere un interessante obiettivo terapeutico", afferma Steffens. Dopo che i ricercatori hanno paralizzato dal punto di vista medico il recettore nei topi con infarto miocardico, questo ha ridotto l'infiammazione e quindi il danno al muscolo cardiaco negli animali.

Secondo le statistiche del Robert Koch Institute, ogni anno in Germania circa 280.000 persone subiscono un attacco di cuore. Circa uno su tre finisce fatalmente. Circa il 40 percento di tutti gli attacchi di cuore si verifica al mattino tra le 6 e le 10, ciò corrisponde solo al 16 percento circa della giornata. (cfr)

Fonte: Comunicato stampa Università di Monaco: cosa rende gli attacchi di cuore così pericolosi al mattino, 6 giugno 2016

Tags.:  cura dei piedi rimedi casalinghi a base di erbe medicinali adolescente 

Articoli Interessanti

add