Cuore: lo stile di vita sedentario è il più dannoso

Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Monaco di BavieraFumo, obesità, ipertensione e mancanza di esercizio fisico sono i quattro più grandi nemici del cuore. I ricercatori australiani hanno ora scoperto che lo stile di vita sedentario è il principale fattore di rischio, almeno nelle donne sopra i 30 anni.

Wendy Brown e colleghi dell'Università del Queensland hanno valutato i dati di un totale di 32.254 partecipanti allo studio. Le donne avevano tra i 22 ei 90 anni. In un questionario, hanno dichiarato a intervalli regolari se fumavano o meno, con quale frequenza si spostavano a settimana e se un medico gli aveva diagnosticato l'ipertensione. Le donne hanno anche notato la loro altezza e peso. Dall'inizio dello studio nel 1996, la salute del cuore dei soggetti è stata controllata ripetutamente.

Mentre la percentuale di donne fumatrici è diminuita con l'età, gli altri tre fattori di rischio sono aumentati con l'età. Solo il BMI è sceso leggermente di nuovo in età avanzata. Di conseguenza, anche l'innesco più importante per le malattie cardiovascolari è diverso nei diversi gruppi di età.

Under 30: il fumo è il fattore di rischio più importante

Per le giovani donne sotto i 30 anni, il fumo gioca il ruolo più importante nello sviluppo di problemi cardiaci in seguito. Il 28 percento di loro ha raggiunto il bastoncino fumante all'inizio dei loro studi. Tra i 34 ei 39 anni era solo l'undici per cento.

Troppo poco movimento

Le donne sopra i 30 anni hanno un altro principale fattore di rischio: troppo poco esercizio. Coloro che sono fisicamente attivi per almeno 150 minuti a settimana riducono la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari dal 30 al 40 percento, a seconda della fascia di età. Non devi lavorare molto duramente per farlo. Secondo gli scienziati, è sufficiente un esercizio moderato, come il golf, il nuoto rilassato o il giardinaggio. Nella sola Australia, questa misura salverebbe la vita di 2.000 donne ogni anno, hanno detto i ricercatori. In effetti, dal 48 all'81 percento delle donne sopra i 30 anni non rispettano questa raccomandazione.

Il termine malattie cardiovascolari comprende tutte le malattie del cuore e del sistema dei vasi sanguigni. Secondo l'Ufficio federale di statistica, il quaranta per cento di tutti i decessi in Germania può essere ricondotto a loro. Nel 2012, più di 55.000 tedeschi sono morti per un attacco di cuore e più di 293.000 sono morti a causa di un'altra malattia cardiovascolare. (via)

Fonte: Brown W. et al.: confronto dei rischi attribuibili alla popolazione per le malattie cardiache durante la vita adulta nelle donne, Br J Sports Med doi: 10.1136 / bjsports-2013-093090, 2014

Tags.:  i denti colloquio vaccinazioni 

Articoli Interessanti

add