Vaccinazione antinfluenzale: due volte più importante ai tempi del corona!

Christiane Fux ha studiato giornalismo e psicologia ad Amburgo. L'esperto redattore medico scrive articoli di riviste, notizie e testi fattuali su tutti i possibili argomenti di salute dal 2001. Oltre al suo lavoro per, Christiane Fux è anche attiva nella prosa. Il suo primo romanzo poliziesco è stato pubblicato nel 2012 e scrive, progetta e pubblica anche le sue commedie poliziesche.

Altri post di Christiane Fux Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Ogni autunno, il Centro federale per l'educazione sanitaria chiede ai gruppi a rischio di vaccinarsi contro l'influenza. Quest'anno è ancora più importante del solito che venga utilizzato dal maggior numero possibile di persone a rischio, per gli individui e la società. Il motivo è la pandemia di corona, che è allo stesso tempo dilagante.

Evita le doppie infezioni

La vaccinazione non protegge contro Sars-CoV-2. Tuttavia, ci sono indicazioni che le persone con l'influenza siano particolarmente facili da infettare con Sars-CoV-2. I ricercatori dell'Istituto Max Planck per la biologia delle infezioni di Berlino e dell'Istituto Pasteur di Parigi hanno calcolato utilizzando un modello matematico che il rischio di infezione è quindi da 2 a 2,5 volte superiore.

Inoltre, non è noto come le doppie infezioni da Sars-CoV-2 e l'influenza colpiscano i pazienti. Corsi particolarmente severi potrebbero poi essere più frequenti.

Puoi leggere di più su influenza e coronavirus nel nostro articolo “Coronavirus o influenza? Queste sono le differenze!”.

Alleviare il carico sul sistema sanitario

Gli esperti sperano inoltre che il rallentamento dell'ondata influenzale possa evitare che il sistema sanitario, sempre più gravato dai contagi da Covid-19, venga travolto. Poiché non esiste ancora una vaccinazione contro il coronavirus, è possibile contrastare il livello di vaccinazione solo con la vaccinazione antinfluenzale.

"Le persone con un aumentato rischio di influenza dovrebbero assolutamente farsi vaccinare", sottolinea il prof. Heidrun Thaiss, capo del Centro federale per l'educazione sanitaria. Sei a maggior rischio di sviluppare l'influenza. Inoltre, i gruppi a rischio per i decorsi gravi di Covid-19 e influenza si sovrappongono ampiamente.

Thaiss consiglia di fissare un appuntamento ora. Perché dopo la vaccinazione, l'organismo impiega dai 10 ai 14 giorni per creare una protezione adeguata contro i virus dell'influenza.

Ulteriori informazioni sulla vaccinazione antinfluenzale sono disponibili nel nostro articolo omonimo "Vaccinazione antinfluenzale".

Anziani, malati cronici, donne in gravidanza

La Standing Vaccination Commission (STIKO) raccomanda la vaccinazione antinfluenzale per le persone di età superiore ai 60 anni, i malati cronici di tutte le età (ad es. pazienti con asma, diabete o malattie del sistema immunitario), donne incinte dopo il terzo mese di gravidanza, medici e personale infermieristico, residenti di anziani e case di cura, persone con molti contatti sociali come assistenti sociali e insegnanti, nonché persone di contatto di determinati gruppi a rischio.

Vaccinazioni per tutti?

Inoltre, alcune assicurazioni sanitarie obbligatorie offrono a tutti i loro membri di coprire i costi della vaccinazione antinfluenzale in questa stagione. Ad esempio, la vaccinazione per i bambini può essere utile anche consultandosi con il pediatra, poiché i più piccoli trasmettono in larga misura il virus dell'influenza. Anche la vaccinazione antinfluenzale funziona particolarmente bene per loro. Sfortunatamente, meno tra gli anziani molto più a rischio.

Poiché virus influenzali e Sars-CoV-2 si trasmettono allo stesso modo, le misure protettive corona aiutano anche contro l'influenza: lavaggio accurato delle mani con sapone, mantenendo le distanze; Indossa la maschera.

Tags.:  rimedi casalinghi a base di erbe medicinali gravidanza valori di laboratorio 

Articoli Interessanti

add