La solitudine nella vecchiaia

Carola Felchner è una scrittrice freelance nel dipartimento medico di e una consulente certificata per la formazione e la nutrizione. Ha lavorato per diverse riviste specializzate e portali online prima di diventare giornalista freelance nel 2015. Prima di iniziare il suo tirocinio, ha studiato traduzione e interpretariato a Kempten e Monaco.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Man mano che alcune persone invecchiano, aumenta anche la solitudine. Questo può avere vari motivi: disturbi fisici, conoscenti deceduti, parenti impegnati. Nell'attuale crisi di Corona, anche le opzioni di contatto sono notevolmente limitate. Qualunque sia la causa, la solitudine involontaria nella vecchiaia non è piacevole. Leggi qui come contrastare la solitudine in età avanzata.

Consigli contro la solitudine nella vecchiaia

Mobilità limitata, amici che si ammalano o muoiono, parenti che hanno poco tempo o che vivono lontano: le ragioni della solitudine in età avanzata sono diverse. Ma c'è molto che si può fare al riguardo. Alcune cose non sono possibili nella crisi del Corona, ma puoi già pensare a cosa potrebbe aiutarti e stabilire i contatti appropriati.

Abbi il coraggio di fare rete

Se non hai il coraggio di cercare un contatto nel tuo ambiente reale, puoi iniziare con esso nel mondo virtuale. Su reti come nachbar.de o nextdoor.de, ad esempio, puoi comunicare con le immediate vicinanze del quartiere e scoprire tutte le novità.

Offerte come Feierabend.de o seniorentreff.de riuniscono persone che la pensano allo stesso modo. Così in rete, la solitudine non ha alcuna possibilità nella vecchiaia, indipendentemente dal fatto che si tratti di restrizioni di contatto della corona o meno.

Chiunque non abbia familiarità con l'uso online può seguire corsi appropriati presso il centro di educazione degli adulti o chiedere a figli, nipoti o altre persone amichevoli di presentarsi.

Usa offerte di beneficenza: se nessuno è lì per parlare (in questo momento), le persone di età superiore ai 60 anni possono utilizzare offerte come Silbernetz. I volontari sono disponibili al numero 0800/4708090 tutti i giorni dalle 8:00 alle 22:00 per una piccola chiacchierata telefonica - questo può essere fatto anche in modo anonimo se il chiamante lo preferisce.

Partecipa su base volontaria

Se sei ancora abbastanza in forma fisicamente, il volontariato può darti significato e contatti. Questi possono essere servizi in un negozio mondiale, aiutare con una tavola o svolgere un compito in un club (sportivo) in loco. Questo dà struttura e la sensazione di fare qualcosa di utile, di essere necessari.

Trasferisciti in una casa multigenerazionale

Attualmente sono circa 540 le case multigenerazionali finanziate dal governo federale, in cui persone di età diverse convivono e creano spazi per attività congiunte o le promuovono attraverso offerte adeguate.

Utilizzare un servizio di visita

I volontari sono coinvolti in organizzazioni umanitarie come i maltesi, ma anche in iniziative come "Kölsch Hätz", che, su richiesta, dedicano tempo e attenzione a chi ha bisogno oa persone sole.

Solitudine nella vecchiaia: cosa possono fare i parenti

Una possibilità, da parente, per togliere almeno un po' la sensazione di solitudine ai propri cari, è da attuare praticamente da qualsiasi parte del mondo: la comunicazione digitale.

Secondo il German Age Survey 2019, almeno il 40% circa dei 79-84enni in questo paese ha una connessione Internet e la usa. Questo apre varie opzioni per loro e per i loro parenti, specialmente in tempi di crisi di Corona, ad esempio:

Rendi i social media accessibili

Spesso è un ostacolo e un deterrente per le persone anziane dover creare un account e impostare un profilo. I parenti possono anche aiutare qui da lontano. Attualmente, solo il 19% delle persone di età pari o superiore a 65 anni utilizza i social network e sono un modo rapido e relativamente semplice per tenersi in contatto con i propri cari.

Fare "riunioni video"

A seconda che sia disponibile uno smartphone o un laptop con la funzione appropriata, le persone anziane e i loro parenti possono incontrarsi per una chat video davanti a un caffè, i nonni possono vedere i nipoti e persino organizzare cene - eventualmente anche cucinando allo stesso tempo stesso tribunale!

Chiunque desideri mantenere o avviare un contatto allo stesso modo ha anche diverse opzioni:

Avviare circoli telefonici

Sì, ognuno ha la sua vita quotidiana e tutti hanno molto da fare.Se non hai il tempo (o vorresti prenderlo) per chiamare i genitori, la nonna o il nonno almeno una volta alla settimana, puoi elaborare una sequenza di quando e chi chiamerà con i tuoi fratelli e altri parenti. Quindi la persona chiamata ha contatti regolari con le persone a lui vicine e il rischio di solitudine in età avanzata può essere minimizzato con poco dispendio di tempo.

Armeggia e invia regali

Chi ha bambini (piccoli) che non possono o vedono solo raramente i nonni in questo momento o a causa della separazione spaziale, può dipingere con loro i quadri per la nonna e il nonno, che poi finiscono nella cassetta della posta come un piccolo saluto per posta. Armeggiare e inviare cartoline è anche un bel modo per dire "Ti sto pensando".

Riconoscere la solitudine nella vecchiaia

Per quelli dell'ambiente, che spesso non vivono nello stesso posto o addirittura nello stesso paese, è molto difficile accorgersi presto che una persona anziana si sente sola. Dovresti essere chiarudiente quando i tuoi cari

  • quasi niente da dire al telefono,
  • passare molto tempo davanti alla televisione a giudicare dagli argomenti di conversazione,
  • Alla domanda su attività precedenti come incontri di ginnastica o serate di gioco, vengono costantemente fatte affermazioni come "Non faccio più".

Anche se all'improvviso non c'è quasi più cibo fresco nel frigorifero o se la persona interessata non apprezza più un aspetto ben curato, questo può indicare che difficilmente esce e si sente solo. Quindi i parenti o altre persone nelle vicinanze possono e devono parlare con la persona interessata con calma e cautela. Perché la solitudine può avere gravi conseguenze.

Solitudine in età avanzata: cause della solitudine

Spesso non esiste un'unica causa per la solitudine nella vecchiaia. È un processo. Ad esempio, le limitazioni fisiche si verificano più frequentemente con l'età: vertigini quando si sta in piedi, dolore alle articolazioni quando si cammina, perdita dell'udito.

Tutto questo non ti motiva esattamente a uscire e a stabilire un contatto. Per paura di non riuscire a far fronte alla distanza o di non poter seguire una conversazione, molte persone anziane preferiscono restare a casa.

Cerchia di conoscenze sminuita

Inoltre, il social network si sta assottigliando: spesso amici e conoscenti della stessa età non sono più mobili, malati o sono già morti. Bambini e parenti hanno la loro vita quotidiana e raramente passano. Secondo un rapporto di progetto della Ruhr University Bochum (Bücker & Luhmann, 2019), il 23 percento delle persone molto anziane riceve visite da parenti meno di una volta al mese.

Il contatto sociale si sgretola in luoghi diversi, spesso contemporaneamente. E anche se, secondo il Ministero Federale per le Famiglie, gli Anziani, le Donne e la Gioventù (BMFSFJ), il rischio di solitudine in età avanzata non è aumentato negli ultimi decenni, sarà nei prossimi anni semplicemente perché le persone invecchiano danno sempre più anziani che si sentono soli.

Il Centro tedesco per l'invecchiamento (DZA) prevede che il gruppo di persone di età compresa tra 80 e 90 anni raddoppierà entro il 2050. Esattamente il gruppo che è particolarmente vulnerabile alla solitudine.

Restrizioni di contatto nella crisi della corona

Restrizioni di contatto come ai tempi del Corona, per quanto necessarie possano essere, poiché secondo lo stato attuale delle conoscenze le persone anziane appartengono al gruppo a rischio, la sensazione di solitudine in età avanzata può ancora essere avvertita. Per molti non è facile non poter vedere figli e nipoti, tanto più che non sempre c'è la possibilità della videotelefonia o della videochiamata via Internet.

Conseguenze della solitudine e dell'isolamento nella vecchiaia

La solitudine in età avanzata può avere effetti psicologici e fisici. E le conseguenze sono molteplici.

Mancanza di significato nella vita

Spesso gli anziani non ricevono più conferme positive dagli altri o non se ne accorgono perché difficilmente mantengono i contatti o si assumono compiti sociali. Questo dà la sensazione di non essere necessario, di essere superfluo.

Paure in erba

Le persone che si sentono sole spesso provano una grande insicurezza e percepiscono il loro ambiente come più minaccioso. Per paura che accada qualcosa di negativo, si ritirano ulteriormente.

La solitudine come rischio per la salute

Chi siede quasi esclusivamente in casa non riceve più stimoli dall'esterno e non si muove abbastanza: questo incide sulla gioia di vivere e sulla salute. Il rischio di malattie cardiovascolari aumenta, così come la probabilità di sviluppare la depressione. Aumenta anche il rischio di demenza.

Solitario o solo?

Non tutti coloro che sono socialmente isolati sono soli, e non tutti coloro che si sentono soli sono socialmente isolati. I termini "isolamento sociale" e "solitudine" descrivono fenomeni diversi. Il primo significa che di fatto c'è poco o nessun contatto con altre persone. Tuttavia, questo non deve essere un onere psicologico per la persona.

La solitudine, invece, è una sensazione soggettiva. Puoi anche sentirti solo in mezzo alla gente, ad esempio perché non mi noti o non mi capisci. Ad esempio, una persona anziana può vivere in un complesso residenziale protetto, dove vede i suoi vicini ogni giorno e forse ha anche l'opportunità di fare un caffè insieme e sentirsi comunque solo. La solitudine è la spiacevole sensazione di non avere le relazioni sociali necessarie o desiderate per il proprio benessere e il sentimento di appartenenza.

Tags.:  fatica Salute dell'uomo rimedi casalinghi a base di erbe medicinali 

Articoli Interessanti

add