Russare: più rischioso per il cuore delle donne

Christiane Fux ha studiato giornalismo e psicologia ad Amburgo. L'esperto redattore medico scrive articoli di riviste, notizie e testi fattuali su tutti i possibili argomenti di salute dal 2001. Oltre al suo lavoro per, Christiane Fux è anche attiva nella prosa. Il suo primo romanzo poliziesco è stato pubblicato nel 2012 e scrive, progetta e pubblica anche le sue commedie poliziesche.

Altri post di Christiane Fux Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Le donne russano molto meno degli uomini. Se lo fai, tuttavia, ovviamente mette a dura prova il tuo cuore: c'è il rischio di insufficienza cardiaca e infarto, tra le altre cose.

Il russare non è un problema solo per chi vive accanto a te. Almeno quando ci sono pause notturne nella respirazione (apnea ostruttiva del sonno), può essere pericoloso anche per il russatore stesso. Soprattutto con le donne.

Pause respiratorie nella notte

Durante le pause della respirazione, il livello di ossigeno nel sangue diminuisce rapidamente. Il corpo reagisce con una reazione di risveglio: la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca aumentano, spesso molte volte durante la notte. Anche se la persona interessata non lo ricorda, si sentirà contuso la mattina successiva. A lungo termine, questo stress può causare insufficienza cardiaca.

I ricercatori guidati da Adrian Curta dell'ospedale dell'Università di Monaco di Baviera hanno valutato i risultati di circa 5.000 persone i cui cuori erano stati esaminati in un tomografo a risonanza magnetica (MRT). Hanno confrontato i risultati con le informazioni fornite dai partecipanti sul fatto che russassero o addirittura soffrissero di apnea ostruttiva del sonno nota.

Pareti cardiache ispessite

"Siamo stati in grado di determinare un aumento della massa ventricolare sinistra sia nei russatori che nei partecipanti con apnea ostruttiva del sonno", afferma Adrian Curta dell'Ospedale dell'Università di Monaco.

In un linguaggio semplice. Questa è un'indicazione di ipertrofia ventricolare sinistra. Il muscolo cardiaco è sovraccarico e ispessito. A lungo termine, questo rende il lavoro più difficile per il cuore e può avere gravi conseguenze. Ad esempio, un'insufficienza cardiaca sinistra con prestazioni ridotte e mancanza di respiro, ma anche fibrillazione atriale e altre aritmie o persino un infarto o morte cardiaca improvvisa.

L'apnea notturna spesso non viene rilevata

Poiché il russare è considerato innocuo, i ricercatori presumono che l'apnea notturna non fosse stata precedentemente rilevata in molti russatori. Ciò è supportato anche dal fatto che a un numero notevolmente ridotto di partecipanti è stata diagnosticata l'apnea della sciarpa.

Soprattutto con le donne: hanno già avuto cambiamenti nella parte sinistra del loro cuore quando hanno semplicemente indicato che stavano russando. "La funzione cardiaca sembra soffrire più velocemente nelle donne che negli uomini", spiega Curta.

Curta sottolinea l'importanza che gli uomini e le donne che russano vengano sottoposti a screening per l'apnea ostruttiva del sonno. Il partner che ti osserva mentre dormi può già fornirne un'indicazione. È ancora più sicuro sottoporre a test la respirazione in un laboratorio del sonno mentre dormi.

Maschera respiratoria contro la mancanza di ossigeno

Le pause notturne della respirazione vengono trattate con una speciale maschera respiratoria. Ciò garantisce una pressione dell'aria più elevata e quindi mantiene aperte le vie aeree. A volte i cambiamenti nello stile di vita sono sufficienti per ridurre il russare ed evitare le pause respiratorie durante la notte. Ciò include consumare meno alcol, soprattutto prima di andare a letto, e abbattere i depositi di grasso in eccesso.

Il russare arriva con l'età

Il russare è un fenomeno comune. Con l'avanzare dell'età, non solo la pelle si rilassa, ma anche la gola perde la sua elasticità. Secondo la Società tedesca per la ricerca sul sonno e la medicina del sonno, dal 20 al 46 percento degli uomini di mezza età e più anziani russano. Le donne di questa età sono colpite dall'8 al 25%.

La percentuale di persone che soffrono anche di apnea ostruttiva del sonno non è chiara, poiché il numero di casi non segnalati sembra essere molto alto. Il problema spesso si nota solo quando la persona interessata è stata visitata in anestesia prima di un'operazione. Di questi, secondo uno studio, era almeno dal 22 all'82 percento. È noto solo al 37% degli uomini e dal 2 al 5% delle donne.

Tags.:  alcool droghe medicina di viaggio salute digitale 

Articoli Interessanti

add