Vaccinazione contro il naso che cola?

Dott. Andrea Bannert è in dal 2013. Il dottore in biologia e editore di medicina ha inizialmente svolto ricerche in microbiologia ed è l'esperto del team sulle piccole cose: batteri, virus, molecole e geni. Lavora anche come freelance per Bayerischer Rundfunk e varie riviste scientifiche e scrive romanzi fantasy e storie per bambini.

Maggiori informazioni sugli esperti di Tutti i contenuti di sono controllati da giornalisti medici.

Soprattutto in inverno, un naso chiuso e gocciolante affligge molti. L'annusare il naso è principalmente un fastidio, ma può anche portare a una polmonite pericolosa per la vita. Gli scienziati hanno ora sviluppato un vaccino contro i virus del raffreddore. Puoi dire addio per sempre al raffreddore?

Se il naso gocciola, di solito la colpa è dei cosiddetti rinovirus. Gli agenti patogeni sono spesso anche la ragione per cui devi andare in ospedale per la polmonite, anche più spesso che con un'infezione influenzale. Perché le mucose vengono attaccate dall'infezione da raffreddore e i germi che causano la polmonite possono facilmente depositarsi. Ma mentre solo due o tre tipi principali di agenti patogeni influenzali circolano ogni stagione, ci sono permanentemente tra 150 e 170 diversi tipi di rinovirus. Un punto di partenza difficile per lo sviluppo di un vaccino contro il raffreddore.

50 tipi di virus in una volta sola

Per molto tempo si è ritenuto addirittura impossibile sviluppare un vaccino contro i rinovirus. Tuttavia, grazie ai progressi tecnici nella produzione dei vaccini, è ora possibile aumentare il numero dei cosiddetti componenti, ovvero i tipi di virus contro i quali una vaccinazione è efficace. In questo modo, i ricercatori del team di Martin Moore della Emory School of Medicine di Atlanta sono riusciti a sviluppare un vaccino che funziona contro 50 diversi virus del raffreddore contemporaneamente.

Il test su due scimmie rhesus era promettente: dopo la prima vaccinazione, una scimmia aveva sviluppato anticorpi contro il 90% dei comuni virus del raffreddore, la seconda contro l'82%. Dopo una vaccinazione di richiamo, gli animali avevano sviluppato una protezione contro 49 dei 50 tipi di virus (98 percento).

Inefficace contro i virus di tipo C

Finora, tuttavia, la vaccinazione è stata efficace solo contro i cosiddetti virus di tipo A. Insieme ai virus di tipo C, questi sono i fattori scatenanti più comuni per i decorsi pericolosi della malattia. Tuttavia, i virus di tipo C non sono nemmeno inclusi nel vaccino. Perché sono stati scoperti solo dieci anni fa e non sono ancora stati studiati così bene.

Secondo i ricercatori, al momento non è prevedibile se il raffreddore sarà presto ingannato in modo permanente. Il vaccino deve ancora essere ulteriormente sviluppato e quindi testato in studi clinici sull'uomo.

Fonte: Moore M.L. et al.: Un vaccino contro il rinovirus inattivato polivalente è ampiamente immunogenico nei macachi rhesus, Nature Communications, 22 settembre 2016.

Tags.:  Malattie fumare droghe 

Articoli Interessanti

add